giovedì 18 gennaio 2018

Risotto con fichi secchi, pecorino e vino cotto

Quale periodo migliore di questo per un Risotto con fichi secchi, pecorino e vino cotto?
Le idee per risotti speciali non bastano mai e questa è arrivata durante le feste natalizie, quando in casa di un calabrese non mancano mai i fichi secchi e il vino cotto è l'ingrediente fondamentale per i dolci tradizionali di Natale.
Settimane circondati da crustoli e pitte 'nchiuse, ma alla fine in dispensa rimane sempre qualche avanzo tra fondi di vino cotto e ceste di frutta secca che si fatica a smaltire.
Quindi, superate le idee per riciclare panettoni e avanzi dei cenoni, si passa agli ingredienti meno ingombranti e di più lunga durata se si vuole evitare di farli finire in pattumiera.

Risotto con fichi secchi, vino cotto e pecorino


Questo risotto con fichi secchi e vino cotto nato da un'idea di riciclo ha alla fine sorpreso i nostri palati. Per completarlo al meglio è importante scegliere un formaggio stagionato dal sapore intenso, quindi meglio formaggi di capra o di pecora.
Trovandomi in Calabria, ovviamente non potevo che scegliere un buon pecorino crotonese.



Risotto con fichi secchi, pecorino e vino cotto


Ingredienti per 4 persone: 
350 g di riso Carnaroli
6 fichi secchi
100 g di pecorino stagionato
1, 5 l di brodo vegetale
una piccola cipolla
una noce di burro
mezzo bicchiere di vino bianco
6 cucchiai di vino cotto
sale

Procedimento: 
Tritate finemente la cipolla e fatela stufare molto dolcemente nella noce di burro fino a quando diventerà trasparente. Solo per questa fase ci vorranno almeno 20 minuti. 

Quando sarà quasi pronta, in una pentola a parte fate tostare il riso: scaldatelo fino a quando sarà lucido e ben caldo. A questo punto unitelo alla cipolla e sfumate con il vino bianco. 
Lasciate evaporare e poi unite uno o due mestoli di brodo caldo e iniziate, mescolate e aggiungetene altro quando il precedente sarà evaporato.
Continuate così fino a quando il riso sarà quasi completamente cotto. Regolate di sale. 

Superata la metà cottura unite i fichi secchi che avrete tagliato in pezzetti grandi quanto una nocciolina. 
A 3-4 minuti dalla perfetta cottura del riso, versate ancora un mestolo di brodo, il pecorino, 2 cucchiai di vino cotto e, a fuoco spento, fate mantecare fino a quando avrete un risotto cremoso e, come si dice in gergo, all’onda. 

Lasciate riposare per qualche minuto, poi servite il risotto con i fichi secchi completando con un cucchiaio di vino cotto per ogni piatto.

Risotto con fichi secchi, vino cotto e pecorino


English Version - Risotto with dried figs, pecorino cheese and mulled wine
Ingredients x 4: 
350 g of Carnaroli rice
6 dried figs
100 g pecorino cheese
1,5 l of vegetable broth
a small onion
a nut of butter
half a glass of white wine
6 tbs of mulled wine
salt

Direction: 
Finely chop the onion and let it stew very softly in the butter nut until it becomes transparent. Only for this phase will take at least 20 minutes.

When it is almost ready, in a saucepan, let it toast the rice: warm it until it is shiny and warm. Then add it to the onion and deglaze with white wine.
Let it evaporate and then add one or two soups of hot broth and start to mix, add more broth when the previous one evaporates.
Keep doing this until the rice is almost completely cooked. Salt.

After the half-cooking, put together the dried figs that you cut in pieces as large as a peanut.
At 3-4 minutes of perfect rice cooking, pour a little broth, pecorino cheese, 2 spoons of mulled wine, turn out the fire and mix until you have a creamy risotto and, as it is said in jargon, it makes a "wave" when you skip the risotto in the pan. 

Let it rest for a few minutes, then serve the risotto with dried figs complete with a spoon of mulled wine for every plate.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails