lunedì 11 dicembre 2017

Ravioli di grano saraceno con patate e branzino al limone


Ravioli di grano saraceno con patate e branzino al limone: sono sicura che questo primo piatto di pasta ripiena ha tutte le carte in regola per stupirvi.
Un impasto realizzato con un cereale dalle proprietà uniche, un ripieno di pesce cremoso e il profumo intenso del limone rendono questa pasta davvero speciale, tanto da essere un primo ideale anche per la cena della Vigilia o per il pranzo di Natale. 
Tuttavia questo piatto è speciale anche per un altro motivo: è perfetto anche per una persona che ha problemi di diabete.

Ravioli di branzino e patate al limone


Dopo tutte le ricette di questi mesi, ovviamente con OneTouch non potevamo che pensare anche a un piatto dedicato al Natale in grado di stuzzicare la fantasia in cucina anche quando ci si trova a districarsi tra calcoli nutrizionali e controlli della glicemia.
Diabete, infatti, non è sinonimo di noia in cucina e a tavola, è piuttosto una sfida per trovare il giusto bilanciamento tra gusto e salute.  
E’ importante affrontarlo con cognizione, informandosi su questa patologia in primis attraverso il proprio medico e poi utilizzando alleati come OneTouchReveal, l’app che semplifica la vita delle persone con diabete su diversi fronti. 
OneTouchReveal cambia il modo di visualizzare i risultati glicemici, ma rende anche più facile conoscere il diabete: nella Home page dell’app si trovano infatti articoli sempre aggiornati con approfondimenti e consigli che consentono di migliorare il proprio stile di vita e affrontare al meglio questa patologia.  

Questi ravioli sono un esempio di come ci si possa divertire in cucina realizzando piatti gustosi e per niente scontati sfruttando ingredienti alleati come il grano saraceno. 

Questo grano riserva davvero tante sorprese: sapevate che non si tratta di un cereale, ma bensì di una pianta erbacea? 
Conosciuto per le sue notevoli proprietà, il grano saraceno è privo di glutine, è ricco di sali minerali e antiossidanti, combatte il colesterolo ed è un naturale energizzante. 
Il grano saraceno, inoltre, è considerato un alimento amico del diabete per diversi motivi: ha un basso indice glicemico, è ricco di fibre e carboidrati complessi e contiene una sostanza che consente di tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, il chiroinositolo.

Per quanto riguarda il condimento dei ravioli ho scelto un sugo semplice per esaltare il gusto delicato del ripieno e a base di verdure per non appesantire il piatto. 
Visto che dicembre non è il periodo migliore per consumare i pomodori freschi, scegliete dei pomodorini in conserva al naturale: avrete lo stesso gusto dolce e intenso del pomodoro estivo senza dover ripiegare su un prodotto di serra. 

Prima della ricetta, un ultimo consiglio: dato che a Natale si è sempre in tanti a tavola, potete preparare i ravioli in anticipo e congelarli.
Vi basterà sbianchirli per avere un risultato perfetto al momento della cottura.

Come si fa a sbianchire la pasta? 
Man mano che preparate i ravioli, prima che si secchino, tuffateli per una decina di secondi in acqua bollente. Poi fateli asciugare bene da entrambi i lati e congelateli. Al momento di prepararli potrete cuocerli normalmente e gustarli come se fossero appena fatti! 


Ravioli di grano saraceno con patate e branzino al limone


Ingredienti per 4 persone: 

Per la pasta: 
150 g di farina di grano saraceno
150 g di farina 0 
150 ml di acqua 
un pizzico di sale 

Per il ripieno:
300 g di filetto di branzino
una patata
la scorza grattugiata di un limone
sale e pepe

Per il condimento: 
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva 
400 g di pomodorini al naturale
un cucchiaio di capperi, se graditi
uno spicchio d’aglio
sale

Procedimento: 
Versate la farina sulla spianatoia e formate una fontana. Al centro versatevi l’acqua, unite il sale e iniziate a lavorare con una forchetta. Quando avrete un impasto non più colloso impastate con le mani fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. 
Formate una palla, coprite con un foglio di pellicola trasparente e lasciate riposare per mezz’ora. 

Nel frattempo preparate il ripieno: fate cuocere la patata e il filetto di branzino al vapore. 
Quando pronti frullateli insieme alla scorza di limone fino a ottenere un composto omogeno, ma non completamente liscio. Regolate di sale e pepe e amalgamate.
Se preferite potete schiacciare la patata con una forchetta e poi tritare insieme il tutto a mano o con una mezzaluna. 

Riprendete la pasta e stendetela in una sfoglia sottile. 
Disponete poi un cucchiaino di farcia ogni 3-4 cm. Coprite poi con un’altra sfoglia di pasta e, con le mani, passate intorno al ripieno in modo da far aderire bene le due sfoglie ed eliminare l’aria. 
A questo punto ritagliate i ravioli con una rotella tagliapasta oppure con uno stampino della forma che preferite.

Preparate il condimento: fate rosolare l’aglio nell’olio e di seguito unite i pomodorini. Fate cuocere per una decina di minuti fin quando questi ultimi saranno appassiti. Salate e al termine, se gradito, completate con qualche cappero. 

Fate cuocere i ravioli in abbondante acqua salata e, una volta pronti, fateli saltare insieme al condimento.
Servite subito i vostri ravioli di grano saraceno con patate e branzino al limone. 

Tutte le ricette e i consigli presentati in questo post sono stati verificati da un diabetologo prima della pubblicazione. 
Le ricette hanno lo scopo di offrire idee che possano aiutare ad avere una alimentazione varia e sfiziosa in cui zuccheri, proteine, grassi di buona qualità e fibre siano nel giusto equilibrio per rinnovare il piacere di mangiare e permettere di controllare con maggior facilità il picco di glicemia postprandiale


English Version -  Buckwheat ravioli with potatoes, bass and lemon flavour 
Ingredients x 4:
For pasta:
150 g of buckwheat flour
150 g flour 0
150 ml of water
a pinch of salt

For the stuffing:
300 g of sea bass
a potato
the grated garlic of a lemon
salt and pepper

For seasoning:
4 tablespoons of extra virgin olive oil
400 g of natural tomatoes
a spoonful of capers, if you like
a clove of garlic
salt 

Direction: 
Pour the flour on the plant and form a fountain. In the center pour the water, add the salt and start working with a fork. When you have a dough that is no longer collapsed with your hands until you get a smooth and elastic dough.
Form a ball, cover it with a transparent film sheet and let it rest for half an hour.

Meanwhile, prepare the filling: cook the potato and bacon fillet with steam.
When ready, shake them together with the lemon zest to get a homogeneous mixture, but not completely smooth. Set salt and pepper and mix.
If you prefer, you can crush the potato with a fork and then chop it together by hand or with a crescent.

Take the dough back and put it in a thin squeeze.
Then place a teaspoon of spice every 3-4 cm. Then cover with another piece of pasta and, with your hands, go around filling in order to adhere the two leaves well and remove the air.
Then cut the ravioli with a cutter wheel or with a stencil of the shape you like.

Prepare the seasoning: brown the garlic in the oil and then combine the cherry tomatoes. Cook for about ten minutes until they are dry. Salads and finish, if desired, complete with some capper.

Cook the ravioli in plenty of salted water and, once ready, mix them together with the seasoning.

Serve immediately your buckwheat ravioli with potatoes, bass and lemon flavour.

1 commento:

  1. Mi sembra un primo piatto ricercato e perfetto anche per la vigilia di Natale...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails