lunedì 30 ottobre 2017

Un amico con il diabete a cena: Insalata di farro, gamberi, zucchine ed erbe aromatiche


Da timore a sfida il passo è stato breve con l’aiuto di OneTouch. 
Sì perché prima di avvicinarmi a questa patologia guidata da esperti avevo seriamente paura di cucinare per i miei amici con il diabete. 
Ora invece ho capito che il diabete non è per forza rinunce e limitazioni, ma può essere divertente anche stare ai fornelli e sedersi a tavola insieme quando ci si avvicina con il giusto approccio. 

Insalata di farro, gamberi, zucchine ed erbe aromatiche


L’importante è capire quali siano gli alimenti “amici” e quali, invece, richiedano maggiore attenzione, entrando così in un meccanismo che permetta di bilanciare bene i pasti, non dovendo vivere di privazioni e godendosi il piacere della buona tavola. 
Ne parlavo l’altro giorno proprio con un amico che ha scoperto di avere il diabete a maggio. 
All’inizio era sconfortato e i suoi pasti erano tutti un “petto di pollo alla piastra e verdure al vapore”. 
Poi, giorno dopo giorno, ha capito che il suo corpo poteva concedersi altro, ha imparato che la pizza integrale è più croccante e gli piace anche più della classica ricetta e che una volta ogni tanto può concedersela senza mettere a repentaglio la sua salute. 
Così, con il suo esempio, con i consigli di Annalisa e il supporto di OneTouch, che ha recentemente lanciato un’app in grado di raccogliere i dati del glucometro automaticamente sullo smartphone e di organizzarli in modo semplice e intuitivo, aiutando a meglio comprenderli e facilitando la conversazione con il proprio diabetologo, ho capito che posso invitare tranquillamente i miei amici con il diabete a cena, senza metterci reciprocamente a disagio.
Mi sono messa alla prova e ho pensato a un menù che potesse essere bilanciato e buono allo stesso tempo. Ho scelto di preparare piatti a base di pesce, ingrediente che non solo è alleato dei diabetici, ma è anche un’arma di prevenzione dal diabete di tipo 2. 

Volete scoprire il menù con me? 
Per antipasto ho preparato qualche sfizio di diverso tipo, privilegiando il pesce azzurro ricchissimo di proprietà benefiche per l’organismo. Ecco cosa ho previsto:
- alici marinate
- filetti di sgombro con sedano, rucola e limone 
- insalatina di calamari cotti al vapore con olive taggiasche e zucchine julienne. 

Come primo ho scelto di preparare una insalata di farro con zucchine, gamberetti ed erbe aromatiche.  
Essendo un po’ più grassi, ho preferito servire i crostacei nel condimento del primo piatto: in questo modo la quantità necessaria era ridotta rispetto a quanto ne sarebbe stato necessario per un secondo.
Inoltre ho preferito il farro alla pasta perché meno zuccherino. Se volete indirizzarvi sulla pasta preferite sempre quella integrale. 

Per il secondo piatto mi ha aiutato la pescheria presentandomi una bellissima ombrina che amo preparare al forno: ci metto uno spicchio d’aglio, un rametto di prezzemolo, un po’ di pepe, olio, una spruzzata di aceto e via in forno fin quando è perfettamente cotta! 
Non sottovalutate il contorno di verdure d’accompagnamento, non deve assolutamente mancare nel menù. 
Scegliete verdure crude che aiutano l’organismo a migliorare il metabolismo degli zuccheri evitando picchi glicemici. 
Io ho scelto di accompagnare l’ombrina con una insalata di croccante iceberg e un mix di verdure grigliate. 

Non manca che il dessert! Pensate sia matta? Decisamente no e con le giuste accortezze si può servire un dolce anche a un diabetico. 
Io ho scelto una mousse di cioccolato all’acqua che non prevede l’aggiunta di zucchero e viene preparata con il cioccolato fondente.

Non manca proprio nulla e, tra pesce, cereali e verdure crude il menù risulta leggero e bilanciato! 

Se avete paura di sbagliare e volete andare sul sicuro sottoponete il menù che avete pensato ai vostri amici con il diabete. In base ai consigli del loro medico potranno darvi conferma delle vostre scelte o consentirvi di aggiustare il tiro! 

Insalata di farro con gamberi, zucchine ed erbe aromatiche


Ingredienti per 4 persone: 
320 g di farro
2 zucchine
200 g di gamberi
un mazzetto di erbe aromatiche miste (timo, origano, rosmarino)
uno spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva
sale e pepe 

Procedimento: 
Fate cuocere il farro e intanto preparate il condimento.
Fate rosolare dolcemente uno spicchio d’aglio in poco olio. Nel frattempo tagliate le zucchine in cubetti piuttosto piccoli, versateli in pentola e fate saltare il tutto per un minuto. 
Versate mezzo bicchiere d’acqua e portate le zucchine a cottura. 
Sgusciate i gamberetti lasciandone qualcuno con il carapace per decorare i piatti. 
Quando l’acqua delle zucchine sarà evaporata unite i crostacei e le erbe aromatiche alle zucchine, mescolate e fate rosolare rapidamente il tutto. 
Regolate di sale e pepe e spegnete.

Quando il farro è cotto scolatelo e unitelo al condimento. Amalgamate bene e servite.
Potete decidere di servire questo piatto anche freddo. 


Tutte le ricette e i consigli presentati in questo post sono stati verificati da un diabetologo prima della pubblicazione. 
Le ricette hanno lo scopo di offrire idee che possano aiutare ad avere una alimentazione varia e sfiziosa in cui zuccheri, proteine, grassi di buona qualità e fibre siano nel giusto equilibrio per rinnovare il piacere di mangiare e permettere di controllare con maggior facilità il picco di glicemia postprandiale.  

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails