lunedì 6 febbraio 2017

Risotto alla melagrana e crescenza

Risotto al melograno o risotto alla melagrana? 
Per quanto sia più diffuso parlare di "risotto al melograno" è decisamente più corretto dire "alla melagrana", visto che il primo fa riferimento all'albero e il secondo al frutto. 
Modi di dire di uso comune che rendono divertente il nostro parlato.

Risotto alla melagrana
Quando sono arrivata a Milano mi sono resa conto di quanto gli usi regionali della lingua siano forti e radicati e vi assicuro che me ne sono accorta grazie alle diverse prese in giro di fidanzato e amici! :P
In Calabria, per esempio, è uso comune dire "scatolo", mentre per la lingua italiana la scatola è femminile. Non lo "scatolino", il vezzeggiativo è bisex! :-)
E non pensate che in Lombardia non abbiano i loro modi di dire. L'articolo davanti ai nomi personali, per esempio, è uno di questi.
Io sono convinta che nulla di tutto ciò sia davvero sbagliato, semplicemente abbiamo una lingua colorata e vivace. Noi italiani siamo poco avvezzi alle regole e anche la nostra lingua ci rispecchia, cosa ne pensate?

Detto questo, chiamatelo come volete, fatto sta che questo risotto è delicato e buonissimo. La punta di acidità del frutto aggiungono quel quid in più alla delicatezza del risotto. 
Elegante, raffinato, ma semplice da preparare, perfetto per far colpo sui vostri ospiti o magari per prendere per il palato la vostra dolce metà nel giorno più romantico dell'anno ormai alle porte! 


Ingredienti per 2 persone:
180 g di riso carnaroli
una melagrana
1 l di brodo vegetale o di gallina
100 g di certosa
mezzo bicchiere di vino bianco
mezza cipolla
una noce di burro
parmigiano grattugiato qb
sale

Procedimento: 
Tritate finemente la cipolla e fatela stufare molto dolcemente in una risottiera insieme al burro finché diventerà trasparente. Ci vorrà circa mezz'ora.
Intanto a parte sgranate la melagrana. 
Quando il soffritto è pronto unitevi il riso e lasciatelo tostare. Poi sfumate con il vino bianco e aggiungete uno o due mestoli di brodo. Quando questo sarà evaporato unitene ancora e continuate così fin quando il riso sarà pronto. 
Poco prima che il riso raggiunga la cottura ottimale unite la melagrana, poi spegnete il fuoco e fate mantecare con la certosa e il parmigiano.
Lasciate poi riposare per 5 minuti prima di servirlo. Il riposo è fondamentale per distribuire al meglio i sapori per cui non abbiate fretta. 

English Version - Pomegranate and crescenza risotto

Ingredients x 2: 
180 g Carnaroli rice
a pomegranate
1 liter of vegetable broth or chicken
100 g of crescenza cheese
half a glass of white wine
half an onion
a knob of butter
grated Parmesan cheese to taste
salt

Direction: 
Finely chop the onion and simmer very gently in a pot with the butter until it becomes transparent. It will take about half an hour.
Meanwhile, shell the pomegranate.
When the onion is ready add the rice and let it toast. Then deglaze with the white wine and add one or two ladles of broth. When this has evaporated add other broth and keep it up until the rice is ready.
Shortly before the rice reaches the optimum cooking add the pomegranate, then turn off the heat and let stir in crescenza and Parmesan.
Then let stand for 5 minutes before serving. Rest is essential to spread out the flavors so do not rush.

2 commenti:

  1. Chiamiamolo come vuoi ma questo risotto è bellissimo e molto molto elegante con quell gemme che luccicano in supeficie :-)

    RispondiElimina
  2. Ma pensa che già solo tra Castellammare e Napoli che sono 25 km, abbiamo dei modi di dire completamente diversi. Figurati tra Nord e Sud :-)
    Il risotto però direi che mette tutti decisamente d'accordo, è bellissimo, elegante e permette di festeggiare degnamente San Valentino.

    Fabio

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails