giovedì 6 ottobre 2016

Trieste, Barcolana e Barcolana Chef: dove mare, vento e alta cucina si incontrano

Senti il vento, segui le onde, libera la mente e lasciati cullare dal mare. Sembrano attimi irreali e parole sognanti, ma è questo quello che accade quando sali su una barca a vela e ti metti al comando. 
E io ho avuto il piacere di provarlo, di salire a bordo e godermi appieno il Golfo di Trieste. Il mare calmo e il giusto vento hanno fatto il resto.


Trieste sa cosa vuol dire seguire il vento e lasciarsi andare alle onde ed è proprio dal suo essere che nasce Barcolana, la regata più affollata al mondo per tutti gli appassionati di barca a vela.
Barcolana si sta tenendo proprio in questi giorni e culminerà nella regata domenica 9 ottobre, giorno in cui il Golfo di Trieste si gremirà di barche a vela pronte a navigare e a sfruttare la bora. 
Si tratta di 10 giorni dedicati al mare che coinvolgono tutto e tutti. Tanti sono gli appuntamenti in mare, ma anche di più sono gli eventi che si tengono a terra.
Concerti gratuiti per il pubblico, spettacoli teatrali, tante mostre, corsi e attività per i turisti che comprendono gite a Trieste e dintorni. Non mancano ovviamente esperienze diretta legate alla vela come il pernottamento in barca e la partecipazione alla regata con o senza skipper, con la propria barca o con una in affitto.


Il mio tour a Barcolana è iniziato con una meravigliosa mostra fotografica dedicata al vento allestita nell'Ex Pescheria, a due passi dal porto. Un inizio che ci ha fatto entrare nel giusto mood, ci ha fatto apprezzare ancora di più il mare, ma soprattutto ancora di più il potere del vento. 
Tutte le opere in esposizione saranno poi messe all'asta sabato per donare il ricavato a un centro ricerche della città. 

Mostre e spettacoli a parte, il vero motivo per cui mi trovavo a Barcolana è l'iniziativa dedicata all'alta cucina pensata dallo chef Emanuele Scarello e quest'anno, dopo il successo dell'anno scorso, si ripete: Barcolana Chef
Questa iniziativa coinvolge un'altra grande passione dei triestini, quella per la buona tavola, e nasce per valorizzare il territorio e le sue eccellenze mettendole nelle mani di grandi cuochi italiani che si sfidano prima in mare e poi ai fornelli. 
Durante la regata gli chef imparano a navigare, poi la gara prosegue in cucina, dove ognuno dovrà creare un piatto che parli di mare e di Trieste utilizzando solo ingredienti tipici locali. 
Barcolana Chef nasce da una idea dello chef stellato Emanuele Scarello, ma anche dall'unione delle forze tra gli organizzatori di Barcolana e illycaffè. 
illycaffè, azienda nata e cresciuta a Trieste, crede profondamente nel suo territorio tanto da investire su di esso e da sostenere diverse attività culturali in città.
Dopo la sfida in mare, Barcolana Chef si è tenuta nella sede stessa di illycaffè. Qui 8 chef accompagnati una brigata di ragazzi dell'Istituto Alberghiero di Trieste hanno preparato 8 piatti esclusivamente con ingredienti tipici friulani scelti da Il Cibario, l'atlante dei prodotti tipici della regione. 
Il legame di illycaffè con Barcolana non si limita solo a Barcolana Chef: infatti, il manifesto della 48° edizione di Barcolana riprende il decoro delle tazzine illy Art Collection che Gillo Dorfles, famosissimo artista triestino, ha realizzato per illycaffè. 

Quest'anno hanno partecipato a Barcolana Chef 8 bravissimi chef: Eugenio Boer, Yoji Tokuyoshi, Daniel Canzian, Matteo Metullio, Alba Ruiz Estevez, Claudio Sadler, Luigi Taglianti e Alessandro Gavagna.

Barcolana Chef 2016

Dopo un pranzo d'altri tempi Da Pepi, dove tutti insieme giornalisti, chef e velisti, ci siamo lasciati ammaliare dai bolliti e da tutti i ricchi contorni (tutto assolutamente da mangiare da un unico piatto comune) lo spirito era caldo e pronto per la regata.
Siamo saliti in barca e poi, con calma, la sfida, che era più una festa, è passata ai fornelli. 

Barcolana Chef 2016
I cuochi hanno servito in tavola 8 piatti meravigliosi, ma solo uno poteva essere eletto vincitore e quest'anno, ad aggiudicarsi il titolo è stato il bravissimo (e simpaticissimo) Yoji Tokuyoshi con la sua Anguilla in carpione in polvere. 


Quando ci si gode il bello di questo mondo la giornata vola via in fretta. Salutiamo Trieste e attendiamo domenica per seguire, anche da lontano, l'attesissima regata di Barcolana. 

1 commento:

  1. Un'esperienza fantastica! Ci deve essere una bellissima atmosfera, chissà domenica!

    Fabio

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails