mercoledì 12 novembre 2014

Funghi chiodini sott'olio

Nel boschetto del nonno, quello piccino piccino che poco somiglia a un vero bosco, ogni anno crescono i chiodini. Sempre nello stesso periodo e sempre in quantità. 
E' un angoletto di bosco solo nostro, in cui giocare con Jab, raccogliere legnetti per accendere il camino e andare a curiosare per capire cosa ci offre la natura.

Funghi chiodini sott'olio

Ogni autunno ci coccola, ci fa tornare a casa con il goloso bottino e il sorriso sul volto per tutto ciò che ci ha mostrato. La natura sa essere meravigliosa. 
Se lo scorso anno sono tornate le lucciole a riempire il giardino, quest'anno abbiamo fatto amicizia con i ricci, gli scoiattoli ci hanno rubato tutte le nocciole e il picchio ha scavato tutte le cortecce degli alberi. 

Ogni volta è una scoperta, ogni periodo ha le sue meraviglie. 

Funghi chiodini sott'olio

Ingredienti per 4 vasetti:
una cassetta di chiodini 
3-4 spicchi d'aglio
4 peperoncini
2 foglie d'alloro
un bicchiere d'aceto
olio extravergine di oliva
sale 

Procedimento:  
Pulite i chiodini eliminando la parte dura del gambo (quasi tutta nel chiodino) e l'eventuale terra che si sarà attaccata sopra.
Portate a bollore una ampia pentola con acqua salata e versatevi i chiodini. Unite il bicchiere di aceto, uno spicchio d'aglio e una foglia d'alloro e fateli cuocere per circa 5 minuti. I funghi devono rimanere ben sodi. 
Scolateli, eliminate l'aglio e l'alloro e sistemate i funghi su un canovaccio pulito stendendoli bene.
Copriteli e lasciate riposare per 24 ore in modo che si asciughi l'acqua in eccesso. 
Sterilizzate i vasetti e, trascorse le 24 ore, mettete sott'olio i funghi: sistemate sul fondo un pezzetto di foglia d'alloro (solo un pezzetto, non deve sentirsi troppo), coprite con uno strato di funghi, 2 o 3 lamelle di uno spicchio d'aglio e qualche pezzetto di peperoncino, compattate bene facendo pressione e formate un altro strato di funghi, aglio e peperoncino. Continuate fino a riempire il vasetto e coprite con l'olio. Lasciate un po' di spazio nel vasetto perché l'olio tende a fuoriuscire. 
Chiudete e lasciate in un luogo buio e asciutto per almeno un mese prima di gustare. 

Funghi chiodini sott'olio

English Version - Honey mushrooms in olive oil 
Ingredients: 
a box of honey mushrooms
3-4 cloves of garlic
4 peppers
2 bay leaves
a glass of vinegar
extra virgin olive oil

salt

Direction: 
Clean the mushrooms by removing the hard part of the stalk (almost all in honey mushrooms) and any soil that will be attached above.
Bring to boil a large pan of salted water and pour the mushrooms. Add the cup of vinegar, a clove of garlic and a bay leaf and cook for about 5 minutes. The mushrooms should remain firm.
Drain, remove the garlic and bay leaf and place the mushrooms on a clean cloth.
Cover them and let sit for 24 hours in order to dry the excess water.
Sterilize the jars and, after 24 hours, place the mushrooms in olive oil: place on the bottom of the jars a piece of bay leaf, cover with a layer of mushrooms, 2 or 3 slices of a clove of garlic and a few pieces of chili, compact well and form another layer of mushrooms, garlic and chili. Continue to fill the jar and cover with oil. Leave some 'space in the jar because the oil tends to leak out.

Close and leave in a dark, dry place for at least a month before tasting.

6 commenti:

  1. Che belli! Se poi li raccogliete voi sono ancora più buoni!

    RispondiElimina
  2. Le tue parole sono la fotografia di quanto facevo da bimba :)
    E poi le ceste dei chiodini, diciamocelo un po' bistrattati, a me son sempre piaciuti, mamma e nonna li cucinavano bene e i più piccini di corsa nei vasetti per l'inverno!
    Ciao e buona giornata
    Raffaella

    RispondiElimina
  3. Non vado per funghi, anche perchè non li conosco, ma i chiodini mi piacciono tanto e li compro spesso. Ciao e buona serata.

    RispondiElimina
  4. Ma che buoni fatti così!!! Non ho mai pensato di conservali sott'olio..mi hai dato proprio un input incredibile...grazie <3

    RispondiElimina
  5. Deve essere un posto bellissimo, in mezzo alla natura, per ritemprarsi al meglio.
    E poi, portarsene a casa anche un pezzetto da mettere sott'olio e da gustarsi quando si vuole è una cosa fantastica.

    Fabio

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails