lunedì 14 luglio 2014

Il Borgo di Mustonate

Ormai vi sarete accorti che la cucina in casa Peperoni e Patate è chiusa da qualche tempo e, ahimé, non so quando riaprirà i battenti. Ormai in casa campiamo grazie a paste di rapidissima fattura e la consegna a domicilio di Just Eat
Ancora di più da quando abbiamo scoperto che tramite questo servizio per prenotazione online e consegna a domicilio possiamo ordinare di tutto il sushi del Blue Nami, la nostra vita è cambiata. Il mio compagno e io continuiamo a lavorare a oltranza, solo 2 bicchieri da infilare in lavastoviglie a fine pasto e Jab ha la sua dose di sushi: una famiglia contenta. 
Normalmente non sarei così felice di rinunciare ai fornelli, ma nell'ultimo periodo le mie giornate sono un pochetto monotone: lavoro - cucino per lavoro - fotografo.

Borgo di Mustonate

Poi, quando il tempo lo permette (o quando c'è qualcosa a cui proprio non riesci a dire di no), ci scappa una gita fuori porta. 
Vuoi non andare al Borgo di Mustonate che te ne hanno parlato tanto bene e in più ti porteranno in giro in carrozza insieme ad altri amici gastrocuriosi come me?!
A 40 minuti da Milano, 10 minuti da Malpensa e uno schiocco di dita da Varese, il Borgo di Mustonate sembra essere venuto fuori da un film di cavallerizzi gentlemen inglese, solo più  amichevole.
Arrivata lì insieme ad amici blogger e un'adorabile PR, la carrozza era pronta per partire. 2 splendidi cavalli e un elegante cocchiere.
Il cielo era cupo e la pioggia ci ha colti impreparati, ma la gioia di trovarsi in mezzo a meravigliosi campi curati superava il pensiero dell'acquazzone.
Il Borgo è immenso e vive condividendo le strade con il paese, Mustonate appunto.
Enormi spazi e piste per i cavalli. Percorsi per le carrozze, le quali si ritrovano 2 volte l'anno per gare ed esposizioni, un ristorante e l'Osteria delle Scuderie per fermarsi a mangiare o solo per un aperitivo mentre, nel frattempo, ci si rilassa con gli occhi ai cavalli, al verde e al lago di Varese più in lontananza.

Borgo di Mustonate

Il lago è invece perfattamente visibile dalla Barricaia del Puntale, una struttura posta nella parte più alta del Borgo in cui è possibile degustare grappe e distillati Rossi D'Angera, azienda storica del territorio che produce distillati di altissima qualità.

Borgo di Mustonate

Gustati ancor prima di cena, abbiamo retto benissimo l'alcool e abbiamo potuto sentire ogni singolo profumo emanato dalle uve e dalle botti di legno in cui sono invecchiate le grappe.
Da donna ho amato la Persichina, una grappa ottenuta da una pesca tipica della zona di Varese.

Borgo di Mustonate


Dopo le grappe è arrivata provvidenzialmente la cena, per chiudere eventuali spazi aperti dall'alcool e per godere dei piatti realizzati con soli Presidi SlowFood.

Una tartare di fassona, splendido prosciutto crudo locale e gnocco fritto, prima di passare a un ottimo piatto di tagliolini realizzati con ragù di coniglio e porro Cervere.
Infine, arrivano anche le Persichine flambate prima di riprendere la strada verso Milano sotto gli acquazzoni tropicali che caratterizzano questa tiepida estate.

Borgo di Mustonate

Torniamo a casa con una nuova alternativa per trascorrere qualche week end o solo per un pranzo fuori porta a 2 passi da Milano, gli  occhi pieni di bellezza, la pancia piena e la conoscenza di Francesco Aletti Montano, un uomo che ha investito le sue energie in una passione e in un territiorio, creando un nuovo concetto di ruralità, una campagna da vivere nel proprio tempo libero. 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails