lunedì 30 giugno 2014

Succo di frutta alla pesca home-made

L’entusiasmo di una nuova vita fatta di autonomia e di una gestione diversa del lavoro riempie la mia mente e le giornate di questo fine giugno.
Attualmente credo che l’entusiasmo sia la parte più importante e fondamentale di questo cambiamento. Da oggi mi schianterò con ore perse e mal gestite, dovrò imparare a scandire il mio tempo in modo nuovo, dando a ogni cosa la giusta importanza evitando di trovarmi a fine giornata con lavori in arretrato, ma con (inutili) manicaretti in forno.

Succo di frutta alla pesca
Le grandi preparazioni e le pulizie di primavera dovranno rimanere relegate al week end, ma – conoscendomi – so che sarà difficile tenermi incollata alla scrivania, mentre dietro di me il letto è disfatto o la polvere sul tavolo del soggiorno fa da fastidioso soprammobile. 
In settimana dovrò dedicarmi alle ricette di lavoro (che fatica lavorare così eh?!) e, magari, evitare di imbarcarmi in opere casalinghe lunghe e impegnative come la preparazione dei succhi di frutta. So che a volte cederò e, davanti a una cassetta di frutta matura, prevarrà il desiderio di marmellata o succhi home-made rispetto alle ore davanti al pc. 

Succo di frutta alla pesca

Prima si passare alla ricetta, vi lascio con una piccola novità: da oggi trovate le mie ricette anche sul blog Pomì e, per iniziare, vi lascio una ricetta semplice, rapida da preparare e soprattutto sfiziosa: le Sfogliatine con cubettidi pomodoro fresco ed erbe aromatiche.

I succhi di frutta fatti in casa sono stata per me una grande scoperta. Buoni all'ennesima potenza, non troppo complicati da fare e, soprattutto, una scorta di frutta per l'inverno!
Basta far sterilizzare i vasetti e poi far bollire le bottiglie piene per creare il sottovuoto e i succhi sono pronti per essere messi in dispensa pronti per i mesi invernali.
Se avete frutta buona e magari anche in quantità - non so, l'albero del nonno produce una montagna di albicocche? - provate a farla in casa, sono certa che non l'abbandonerete più!

Ingredienti per 2l di succo di frutta:
1,5 kg di pesche
300 gr zucchero
1l di acqua

il succo di un limone
bottiglie di vetro + tappi vuoti per imbottigliare


Procedimento:
Mondate la frutta: levate eventuali parti marce, i noccioli e tagliatela in pezzi.

In una pentola ampia unite l’acqua e lo zucchero, mettete sul fuoco basso e fate sciogliere lo zucchero. Unite la frutta e il succo di limone, portate a bollore e fate cuocere finché diventa ben morbida. Saranno sufficienti 20-25 minuti.

A questo punto lasciate riposare un paio di minuti e poi frullate bene il tutto con un frullatore a immersione.

Munitevi di setaccio o di un colino piuttosto grande e setacciate il succo ottenuto in modo da eliminare le parti coriacee della frutta e ottenere un succo completamente liscio.
Questo lavoro è piuttosto noioso, ma merita lo sforzo!
Lavate le bottiglie e i tappi e fate sterilizzare. Se avete possibilità lavate tutto in lavastoviglie in modo da avere delle bottiglie pulite e sterilizzate con il minimo sforzo, altrimenti sistemate le bottiglie dentro un canovaccio, in una pentola alta, coprite d’acqua e portate a bollore.
Completata questa operazione, riempite le bottiglie con l’aiuto di un mestolo e un imbuto, chiudete bene e ripetete nuovamente il processo di sterilizzazione: sistemate le bottiglie chiuse in uno strofinaccio, ponetele in una pentola alta e coprite completamente di acqua. Portate a bollore e fate cuocere per 30 minuti dal momento in cui l’acqua bolle.
Una volta spento il fuoco, lasciate raffreddare dentro la pentola prima di riporle.
Verificate che si sia creato il sottovuoto facendo attenzione che i tappi non facciano “click-clack” e, se fosse così, ripete nuovamente l’operazione di bollitura.
Conservate le bottiglie in un luogo fresco e lontano dal sole, come tutte le conserve fatte in casa.
Una volta sottovuoto, i succhi di frutta si conservano per mesi.

Con queste dosi si ottiene un succo di frutta molto denso, se preferite un succo più fluido, aggiungete ancora acqua fino a ottenere la consistenza desiderata.  

Succo di frutta alla pesca

English Version - Homemade peach fruit juice

Ingredients: 
1.5 kg of peaches 
300 g sugar 
1 liter of water 
the juice of one lemon 
empty glass bottles + caps per bottle

Direction: 
Peel the fruit: raised any rotten parts, the cores and cut into pieces. 
In a large pot add the water and sugar, put on low heat and melt the sugar. Add the fruit and lemon juice, bring to a boil and cook until it becomes very soft. With only 20-25 minutes. 
At this point, let it sit a couple of minutes and then whisk everything well with a hand blender. 
Bring to a sieve or colander rather large and sieved the juice to remove the parts leathery fruit juice and get a completely smooth. 
This job is rather tedious, but well worth the effort! 

Wash bottles and caps and then sterilized. If you have chance all washed in the dishwasher so you have cleaned and sterilized bottles with minimal effort, otherwise the bottles placed inside a cloth in a deep pan, cover with water and bring to a boil. 
This is complete, fill the bottles with the help of a ladle and a funnel, close well and repeat the process again of sterilization: place the bottles in a towel, put them in a deep pan and cover completely with water. Bring to a boil and simmer for 30 minutes from when the water boils. 
Once off the heat, let cool in the pan before storing. 
Check that you have created the vacuum, making sure that the plugs do not make a "click-clack" and, if so, repeat the operation again to boiling. 
Keep the bottles in a cool place and away from the sun, like all homemade preserves. 
Once evacuated, the juices will keep for months. 

With these doses, you get a very thick juice, juice if you prefer a more fluid, add more water until the desired consistency.

5 commenti:

  1. che meravigliosa idea, questo succo deve essere una favola!
    Mi salvo la ricetta per le merende di mia figlia... ;)
    buon lunedì!

    RispondiElimina
  2. Mi hai dato una buona idea per le pesche che non ho voluto conservare in frigo e che cominciano a rovinarsi. Magari farò un succo da bere subito e finirlo in poco tempo! A presto

    RispondiElimina
  3. Very nice, blessings, Catherine

    RispondiElimina
  4. Peccato che lil nostro albicocco sia troppo giovane per produrre frutti sufficienti per provare!
    Claudette

    RispondiElimina
  5. Bellissima idea! proprio in questi giorni ho avuto modo di provare un succo di albicocche "home made", anche se prodotto da una piccola azienda, fatto solo di albicocche spremute e fruttosio. Però l'idea di farlo in casa mi piace un sacco, tutto un'altro sapore!
    E di nuovo in bocca al lupo per tutto, mi sembra di ricordare che oggi inizia la nuova vita! forza!

    Fabio

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails