mercoledì 27 novembre 2013

Mostarda di castagne

Quando ho letto il tema dell'MT Challenge di questo mese sono caduta in uno stato di vuoto cosmico.
Non una ricetta, ma un ingrediente. E ora? Cosa faccio?
Una ricetta che abbia come ingrediente principale e protagonista assoluto le castagne.
Io che amo mangiarle crude più che ogni altra cosa, che le adoro così come le offre la natura, ma non mi lascio trascinare da ricette che le contengono, ho avuto un duro colpo.
La riflessione è durata così a lungo che pensavo di non farcela. Poi l'illuminazione è arrivata.
Osservavo distrattamente il mio compagno che gustava la sua fetta di arrosto con uno di quei frutti che sembrano finti. Avvolti da quella sorta di gelatina liquida, che emanano quell'odore pungente e molto, molto fastidioso per me.

Mostarda di castagne

lunedì 25 novembre 2013

Calamarata alla zucca e stufato d'agnello: come ti compongo un piatto unico

Il pacco ricevuto da Mangiare Matera ha scatenato nella mia mente il caos. Tante, troppe idee per il poco tempo a disposizione. Quale, cosa e perché proprio quella ricetta?
Alla fine mi sono legata alla tradizione, riprendendo un ingrediente molto usato nella cucina lucana, l’agnello.

Un animale che ha un simbolismo enorme per questioni religiose e tradizioni, spesso oggetto di diatribe – anche nella mia mente. 

Stufato

sabato 23 novembre 2013

#ItalianHolidays - Bardolino e l'Aqualux Hotel

Sappiate che oggi e nei prossimi giorni, arrivo con qualche consiglio sul tempo libero. Dove passare uno splendido week end? Dove cenare in città? E per un aperitivo?

Oggi inizio subito con un week end un po' più che fuori porta trascorsa nello splendido panorama del lago di Garda, in particolar modo a Bardolino, paese natale del famoso vino oltre che appunto, per il luogo magnifico in cui è posizionato.

E' forse inutile dire che la magia del lago di Garda merita di essere vista almeno una volta nella vita, sempre che non nasca in voi un desiderio compulsivo di tornarci - cosa che vi assicuro - capita a tanti. 

Non tornavo sul Garda - se non per qualche gita a Gardaland - da quando ero poco più che una bambina ed erano ormai diversi mesi che continuavo a ripetere al mio compagno: "Amore, dobbiamo tornare sul Garda". 

A quanto pare le mie richieste sono state esaudite, non dal mio lui, quanto dall'Aqualux Hotel SPA Suite & Terme che ha deciso di ospitare me e altre poche blogger, per un week end fatto di buona cucina e relax.

Foto presa dal sito Aqualux Hotel

mercoledì 20 novembre 2013

Swiss Cheese Parade: i Vincitori

466 partecipanti, 749 ricette ricevute, oltre 7000 visualizzazioni di pagina del post di lancio, 359 commenti al post. 
Questi i numeri di Swiss Cheese Parade. Record?
Noi pensiamo di sì!
Tanto che nelle prossime settimane potremmo ricevere qualche novità in proposito!


Non possiamo sapere con certezza se Swiss Cheese Parade sia il concorso della rete con più partecipanti, ma io posso dirvi che ci siamo trovati davanti a un contest con un livello di qualità delle ricette mai vista prima! 
Detto questo, ho alcune domande per tutti voi partecipanti: 
1. Qual è il segreto di fritti tanto perfetti? 
2. Avete seguito corsi di origami per realizzare coni, scatole, cofanetti, ecc. ecc. così belli?
3. Chi di voi si offre per farmi una manicure perfetta come la vostra? 

Potrei andare avanti ancora con tante e tante domande, ma riassumo il tutto in una unica affermazione: ci avete lasciato a bocca aperta!

Detto questo, ora passo alla parte pratica ricordandovi alcuni dettagli del regolamento, la giuria e i premi,  prima di concludere con la notizia che tutti state aspettando, i vincitori!

Le ricette pubblicate sono state 749 e ognuna di esse è stata valutata secondo alcuni precisi criteri:
1.    Combinazione degli ingredienti scelti in modo tale, che sappia esaltare le caratteristiche gustative dei formaggi utilizzati;
2.    Estetica (composizione del piatto, food styling, etc.)
3.    Originalità della ricetta;
4.    Praticità nel gustare la pietanza camminando = carattere “Street”

Noi giudici, (Giovanna Frova, Amministratore Delegato ed esperto dei Formaggi dalla Svizzera,  Claudia Castaldi, fotografa professionista, Luca Ogliotti, chef della Città del Gusto Gambero RossoFrancesca Fassi e Alessandro Bizzotto, responsabili media relations dei Formaggi della Svizzera e io, abbiamo avuto un certo da fare! 

Vi ricordo i premi in palio: 
●  1° classificato: un soggiorno per 2 persone a Berna in occasione dei mercatini di Natale 2013, comprensivo di trasferimenti e hotel inclusa prima colazione.

●    2° classificato: un corso di fotografia e foodstylist della nostra bravissima giurata Claudia Castaldi (data e location del corso saranno definiti con il vincitore)
●    3° classificato: una selezione di Formaggi della Svizzera

Dopo questa rapida ricapitolazione del regolamento, ora finalmente passo alla parte piacevole! 
Come ogni gara che si rispetti, lasciatemi creare un po' di suspance partendo dal 3° classificato fino ad arrivare al primo. 

Il 3° classificato è Giovanna Hoang con la sua ricetta delle Patatine fritte allo Sbrinz e Coriandolo
Cosa dire? Le patatine fritte rappresentano uno dei cibi di strada più diffusi e più amati. Tra le tantissime fritture che abbiamo ricevuto, l'idea delle patatine arricchite da ingredienti con origini tanto diverse quanto ricche nel gusto, ci è sembrata perfetta. La tradizione del cibo da strada unito alla creatività e interpretato in una visione multietnica. Brava Giovanna!! 




Spetta invece il 2° premio a Gabila Gerardi di Pane dolce al Cioccolato con la ricetta: Riso alla cantonese in sfoglia allo Sbrinz
Me ne sono innamorata al primo sguardo e, al momento delle valutazioni, ci siamo trovati tutti d'accordo: idea unica, originale, pratica da mangiare, coronata da splendide foto. Complimenti Gabila per la tua creatività e bravura! 



E infine.... rullo di tamburi.... la prima classificata è Alessia Faltoni di Menta Piperita & Co. con la sua Frit-Tata al Gruyère in panino!
Simpatia, originalità, una storia che ci ha fatto sorridere e uno street food nello street food.
Prima l'uovo-frittata, pratico da portare in giro, da mangiare senza sporcarsi, presentato in un contenitore unico, l'uovo stesso; poi il panino che unisce gusti classici  che non passano mai di moda: uova, asparagi e tartufo.



In Swiss Cheese Parade, contest 2013 dei Formaggi dalla Svizzera, hanno vinto la qualità, la bravura e la passione. E grazie ad Alessia possiamo dire che ha vinto anche l'allegria grazie alla sua Frit-Tata che rifiutava di farsi affettare! Grazie Alessia per il tuo impegno e la tua simpatia! 

lunedì 18 novembre 2013

Mediterrean Pull apart bread

Mentre mi trovo nelle ore più calde di Swiss Cheese Parade, oggi mi dedico a un altro contest, di quelli che ti invogliano a metterti alla prova e a lanciarti in voli pindarici alla ricerca della ricetta perfetta. 
Mangiare Matera, organizzato da Teresa De Masi e Mangiare Matera appunto, mi sta facendo frullare la mente da giorni, presa tra idee balzane e altre un po' più monotone. 
Visto che il tempo per mettersi all'opera è poco poco poco, quando mi è balenata l'idea del Pull apart bread, mi sono messa subito ai fornelli - o meglio, all'impastatrice - e a sera era già stato modello sul set e divorato nel giro di pochi minuti.

Mediterrean Pull Apart Bread


mercoledì 13 novembre 2013

I crauti al sidro di mele e chiusura del contest Swiss Cheese Parade

Da quando sono stata in Belgio tra i meleti della Stassen, il cidro è entrato più volte nella mia cucina per arrosti, marinate e, in ultimo, anche in una ricetta del vicino centro Europa: i crauti.
Un contorno ottenuto tramite un processo che porta alla fermentazione del cavolo, rendendolo più digeribile.

Crauti al sicro di mele

lunedì 11 novembre 2013

Zucca ripiena di fonduta

L'autunno, che stagione magica. Le foglie cadono, colori caldi avvolgono la natura e le coperte tornano a scaldare le nostre notti (e anche i pomeriggi sul divano mentre scrivo post al pc :-) ).  
Ma diciamolo, per noi foodies vuol dire soprattutto zucca, funghi e castagne. Poi ancora zucca. 
Se c'è una passione che ci fa andare in estasi in massa, la zucca è decisamente la prima della lista. 
Nei dolci, come contorno, per i primi, per farciture, per la pasta fresca e anche nel pane. La zucca è la regina delle nostre tavole per tutto l'autunno e, per me, anche dell'inverno visto che tendo a farne notevoli scorte. Tanto si sa, la zucca difficilmente va a male.

Zucca ripiena di fonduta

venerdì 8 novembre 2013

Il pranzo romano: il cappuccino di semolino

Capita che, nelle tante serate che coinvolgono noi foodblogger, arrivi sul posto e non sai quello che ti aspetta. 
E' così che sono arrivata allo showroom della Schiffini e, dopo un tour tra le cucine arricchite con le collezioni di pentole, caffettiere e accessori Bialetti, ti dicano di prendere in mano penna e quaderno, di scegliere un compagno e di iniziare a pensare. 
Chi vuole fare la colazione napoletana? E l'aperitivo milanese?

Cappuccino trucido

martedì 5 novembre 2013

Tofu glassato con semi di sesamo

La parola d'ordine di questo ultimo mese è stata ed è tuttora: Tempo zero.
Tanti impegni, ultimi week end in campagna ad allontanarmi dal da-farsi giornaliero e mi ritrovo al lunedì con i soliti arretrati, le solite cose da fare e sempre qualcosa di più. 
Ancora qualche tempo, prima di tornare alla normalità, così oggi passo subito alla ricetta. 

Tofu glassato


Related Posts with Thumbnails