giovedì 12 dicembre 2013

Natale che storia: il contest di scrittura per gli appassionati di cucina

Se chiedete a un foodblogger: "In che cosa sei bravo?", difficilmente vi dirà scrivere. 
La sua risposta sarà "cucinare e fotografare", ma la capacità di scrittura sarà menzionata da pochissimi. 
Scrivere è un'arte che mette in soggezione. Troppo importante e troppo austera per potersi autodefinire bravi. Eppure, una delle cose in cui i foodblogger sono bravi è proprio scrivere: scrivere della propria passione. Sono bravi a raccontare storie che ruotano attorno alla propria vita, ai propri sentimenti, e ai propri amori. 
Questo è il motivo per cui, quando mi hanno parlato di "Natale che Storia", ho trovato l'idea unica e avvincente, calda nell'animo come questo periodo dell'anno.


Natale che Storia è un contest di scrittura pensato e realizzato dall'azienda di ristorazione CAMST che invita chiunque (non solo i foodblogger) ami scrivere della propria passione a redigere un racconto incentrato sui valori che guidano il brand CAMST: passione, persone, tradizione e cucina.
Vi ritrovate in queste 4 parole?
Se la risposta è "in pieno", come lo è stato per me, vi invito a conoscere qui i dettagli per poter partecipare. I racconti potranno essere caricati sul sito dedicato al concorso fino al 10 gennaio 2014.
All'interno del sito tutti gli utenti potranno votare il racconto preferito e invitare i propri amici di Facebook a farlo fino al 31 gennaio. Saranno gli utenti e la rete la giuria unica di questo concorso: chi riesce a emozionare il proprio pubblico sarà premiato.

Cosa c'è in palio?
I premi sono ben 10 e tutti molto, molto interessanti: 
  • 1°. Al primo classificato assoluto: 1 Samsung Galaxy Tab 3 10 3G e wi-fi
  • 1°> 25 anni. Al primo classificato fra i partecipanti di età massima di 25 anni: 1 Samsung Galaxy Tab 3 10 wi –fi
  • 2° Al secondo classificato: 1 Samsung Galaxy Tab 3 8 wi –fi
  • 3° Al terzo classificato: 1 Samsung Tab 3 8 wi-fi
  • 4° in poi Ai classificati dal quarto al decimo posto: Kindle Paperwhite 3G
Io sto già pensando al mio racconto di Natale. Voi cosa aspettate? :-) 

4 commenti:

  1. Effettivamenten quello della scrittura è l'aspetto che quasi passa in secondo piano. Eppure per tanto tempo io mi sono affezionato ai blog che riuscivo a seguire (come al tuo) solo leggendo l'introduzione alla ricetta della quale mi bastava vederne la foto, perché nelle storie che scriviamo ci siamo noi e quindi ci aiutano anche a conoscerci meglio. Quindi è bello che venga dato il giusto risalto a questo aspetto che è tutt'altro che secondario in un blog che è comunque comunicazione.

    Fabio

    RispondiElimina
  2. bello questo contest! peccato si vinca per votazioni e sappiamo bene che vincerà chi ha più "amici". Dovrebbero aggiungere almeno un premio da "giuria di qualità", così avrebbe più senso!
    grazie per la segnalazione!
    Stefania

    RispondiElimina
  3. A me piace molto scrivere, raccontare, per nulla il motto del mio blog è: le ricette di ogni giorno con qualche storia intorno. Per ovvii motivi non parteciperò a questo contest (non sono su fb )però farò il tifo per te e per la storia che racconterai, sempre che tu la scriva anche nel tuo blog perchè, come ogni cosa che scrivi e che fai, ha il cuore al centro. Ciao Tery, spero di vederti in febbraio a I.G. così avrò modo di scusarmi...

    RispondiElimina
  4. Io mi ci sono ritrovata in pieno soprattutto per il discorso "non so scrivere" e nel mio caso non so neanche fotografare :P
    Spesso però mi incanto di più a leggere l'introduzione dei post che a leggere la ricetta e a vedere la foto. Molte persone hanno un dono e sanno riportare emozioni nero su bianco in modo autentico.
    Grazie per averci segnalato l'iniziativa!
    Frankie

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails