mercoledì 13 novembre 2013

I crauti al sidro di mele e chiusura del contest Swiss Cheese Parade

Da quando sono stata in Belgio tra i meleti della Stassen, il cidro è entrato più volte nella mia cucina per arrosti, marinate e, in ultimo, anche in una ricetta del vicino centro Europa: i crauti.
Un contorno ottenuto tramite un processo che porta alla fermentazione del cavolo, rendendolo più digeribile.

Crauti al sicro di mele
Oltre che nella preparazione, i crauti sono un contorno unico anche nel gusto. 

Abbinati ad altri alimenti grassi - come possono essere classicamente i wurstel - i crauti smorzano il gusto "pesante" dei grassi della carne,  creando un connubbio perfetto. 
Metteteci infine un buon panino ad avvolgere il tutto, una spruzzata di senape e una birra di accompagnamento e potrete gustare una golosa cena "crucca" ;-), comodamente sul divano di casa vostra! 

Prima di passare alla ricetta, vi ricordo che c'è tempo fino alle 23.59 di questa sera per pubblicare le vostre ricette street food realizzate con i Formaggi della Svizzera. 
Da domani inizierà il nostro spoglio e ci ritroveremo qui, giorno 20 novembre, per la proclamazione dei vincitori.  



Ingredienti per 6 persone:
600 gr di cavolo cappuccio
3-4 chiodi di garofano
1 pezzo di stecca di cannella
una foglia di alloro
una bottiglia di sidro di mele (33 cl) - (nella versione originale, viene usata una mela, mezzo litro di vino rosso e 1 cl di porto, qui sostituiti dal sidro)
il succo di un limone e di 2 arance
40 gr di zucchero
una cipolla rossa
un bicchiere di vino rosso
olio evo
2 cucchiai e mezzo di aceto di vino rosso
sale e pepe

Procedimento: 
Giorno 1: 
Lavate e pulite il cavolo cappuccio e tagliatelo a striscioline fini. Mettete il cavolo in una scodella con i chiodi di garofano, la cannella, l'alloro, il succo del limone, delle arance, e irrorate con il sidro e il vino. 
Mescolate il tutto, coprite con pellicola e lasciate riposare tutta la notte. 

Giorno 2: 
pulite la cipolla rossa e tagliatela finemente. Scaldate l'olio in una pentola e fate rosolare la cipolla. 
In un pentolino a parte fate caramellare lo zucchero con 2-3 cucchiai di acqua. 
Unite i crauti alla cipolla, versando anche il liquido della marinatura. Unite il caramello. 
A questo punto aggiungete anche l'aceto e fate cuocere a fuoco basso per almeno un'ora (per me anche 2). A metà cottura salate e pepate. 
Servite caldo.
I crauti così ottenuti si conserveranno in frigo per diversi giorni.


English Version - Sauerkraut with cider
Ingredients: 
600 grams of cabbage 
3-4 cloves 
1 piece of cinnamon stick 
a bay leaf 
a bottle of apple cider (33 cl) - (in the original version, it is used an apple, half a liter of red wine and 1 cl port, here replaced by cider) 
the juice of one lemon and 2 oranges 
40 grams of sugar 
a red onion 
a glass of red wine 
extra virgin olive oil 
2 and a half tablespoons of red wine vinegar 
salt and pepper 


Direction: 

Day 1:
Wash and clean the cabbage and cut into fine strips. Place the cabbage in a bowl with the cloves, cinnamon, bay leaf, lemon juice, oranges, and drizzle with cider and wine.
Mix everything together, cover with plastic wrap and let stand overnight.

Day 2:
clean the red onion and cut it finely. Heat the oil in a pan and fry the onion.
In a separate saucepan make caramelize the sugar with 2-3 tablespoons of water.
Add the sauerkraut to the onion, even pouring the liquid from the marinade. Add the caramel.
At this point also add the vinegar and cook over low heat for at least an hour (for me also 2). Halfway through cooking, add salt and pepper.
Serve warm.

Sauerkraut thus obtained will be retained in the fridge for several days.

8 commenti:

  1. Spero di riuscire ad inserirmi nel prossimo contest cara e wow è una vita che non mangio crauti con questa tua proposta adesso non so più resistere devo provarli in questa versione saporita!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono i crauti, ma non li ho mai fatti, mi segno la tua ricetta perché mi ispira parecchio, grazie!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Concorso Swiss Cheese Parade
    http://blog.giallozafferano.it/ricettesuperlightdigiovi/frittelline-di-cavolfiore-col-sbrinz-solo-34-calorie-luna/

    RispondiElimina
  4. PErchè ero convinta che finisse il 17? Mannaggiammé!

    RispondiElimina
  5. Io AMO i crauti, ma proprio alla follia, tant'è che una delle pochissime verdure in scatola che acquisto sono i crauti, rigorosamente Zuccato.
    Purtroppo però il mio Colui ha vissuto un anno in Germania e di crauti credo ne abbia abbastanza a vita (come di birra weiss e bratwurst).. quindi devo reintrodurli piano piano. Al momento siamo giunti al compromesso con verza stufata con una spruzzata finale di aceto. Poi vedremo! :)

    RispondiElimina
  6. A me piacciono un sacco. Sarà che il panino wurstel e crauti è un classico da sempre. Certo, quando li si cucina a casa, poi è d'obbligo cambiare un po' l'aria (un po' come per il cavolfiore), ma ne vale sicuramente la pena. Quel gusto così particolare, e con la senape poi...Tu li hai insaporiti ancora di più e non oso immaginare quanto siano buoni. Spesso ci fermiamo al gusto classico, invece è bello variare. Cena crucca decisamente approved!

    Fabio

    P.S. Detto tra noi, un po' mi dispiace che finisca questo contest. E già aspetto il prossimo. Intanto, per celebrarne la fine, oggi mi sono concesso un bell'hamburger con fetta di Emmentaler sopra! :-D

    RispondiElimina
  7. mi piacciono da morire i crauti, ma mi sono sempre ridotta a comprare quelli in scatola e poi trattarli per eliminare il sapore di aceto...seguirò le tue indicazioni e li faccio io.
    Se trovo il cavolo domani al mercato anche domani ;).

    RispondiElimina
  8. Io faccio i crauti fermentati, ma non li avevo mai provati col sidro d mele.Appena lo trovo, farò la tua buona ricetta crucca:-)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails