martedì 1 ottobre 2013

Apre LARTE

Milano è una città che ha tanto da offrire. E' la metropoli italiana per eccellenza, ma soprattutto è una città che ogni giorno ha voglia di creare nuove opportunità per chi ci vive. 
Oggi, 1 ottobre 2013, in Via Manzoni 5 apre LARTE, un luogo che nasce con l'obiettivo di unire tutto il buono dell'Italia e valorizzarlo. 
Mentre all'estero il Made in Italy di alta gamma va a gonfie vele, in Italia spesso ci dimentichiamo quanto speciali siano le menti e i prodotti che appartengono a questo angolo di mondo. 
Larte, senza apostrofo, è un luogo in cui convivialità e ospitalità sono al centro di una esperienza polisensoriale: arte, design, moda, enogastronomia raccolti in un solo luogo.


Come possiamo definire Larte in poche parole? 
Ristorante, caffè, cioccolateria, hosteria, galleria e anche negozio, tutto per entrare in contatto con lo stile di vita italiano e le eccellenze artistiche e della tradizione artigiana del nostro paese. 
In un tempo in cui si parla più spe
sso di disgregazione che di unione, troviamo uniti insieme la mozzarella di bufala campagna e la 'nduja calabrese abbinati alle Cantine Ferrari e al Ca' del Bosco - parlando unicamente in termini enogastronomici.
Ogni momento della giornata è pensato per far vivere una esperienza secondo lo stile di vita italiano. Dalla colazione, all'aperitivo fino alla cena e al dopocena. 

Ho avuto modo di vivere un attimo di quello che significa Larte, prima ancora dell'apertura ufficiale.
Tra volti più o meno noti durante l'inaugurazione, ma tra tutti, i protagonisti sono stati i prodotti. 
La splendida mozzarella di bufala di Battipaglia, i salumi di ogni parte d'Italia, la degustazione di prosciutti San Daniele, la pasta del Pastificio Gentile, i calici delle Cantine Ferrari e così tutto il resto.  

Impossibile intanto non guardarsi intorno. Ambiente elegante, sobrio, in  cui arte e design fanno alzare gli occhi dalle portate. 

Via Manzoni, 5 - Milano
Aperto dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 23.00

1 commento:

  1. Complimenti e auguri all'ARTE, Milano può permettersi di avere il coraggio di osare, ora spetta alla clientela innamorata dell'italia di fare il resto. Col nostro San Daniele mi sento un pò milanese anch'io ;-)Ciao Tery.

    (Giustifica questo periodo che è disassato:

    In un tempo in cui si parla più spe
    sso di disgregazione che di unione, troviamo uniti insieme la mozzarella di bufala campagna e la 'nduja calabrese abbinati alle Cantine Ferrari e al Ca' del Bosco - parlando unicamente in termini enogastronomici.)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails