lunedì 11 febbraio 2013

Carnevale a Milano: tortelli ripieni di crema

A Milano il Carnevale è una questione seria. Dura 4 giorni di più rispetto al resto d'Italia, le scuole chiudono e la città si riempie di tortelli. 
Io non ho mai amato i dolci di Carnevale, a dire il vero è proprio il Carnevale in sé a non entusiasmarmi. 
Se non per i bambini vestiti a festa. Quei piccoletti con le facce dolci, truccati dalle mamme e vestiti in modo allegro, a volte, simpaticissimo, dovrebbero andare in giro almeno una volta al mese così. Non sarebbe un pretesto per tirare fuori un sorriso più spesso?!
Tortelli ripieni di crema
Ricordo ancora tutti i miei vestiti. Quello da Calabrisella è stato uno dei primi (per non smentirsi mai :-) ), come anche Biancaneve. Ricordo ancora le scocche rosse di fard che mia madre mi metteva ogni anno "perchè a Carnevale è concesso anche il trucco" e il rossetto rosso appena che ravvivava le labbra.
Per non parlare di quanto era bello mio fratello dentro il suo costume da Ape Maia! Un batuffolo pienotto da strapazzare. E ora, mentre ripenso a questi momenti, mi viene da contraddirmi e dire: quanto è bello il Carnevale? :-)

Tortelli

I tortelli sono dei batufolli di impasto, uno diverso dall'altro, vengono fritti e venduti vuoti o farciti di crema pasticcera. A Milano si trovano ovunque e sono diffusi quanto, se non più delle chiacchiere.

Prima della ricetta vi lascio il video della mia intervista per Saporie.com TV. Per tutti quelli che se la sono persa e per chi è curioso di conoscermi un po' meglio :-)



Ingredienti per 6 persone (ricetta tratta da qui):
225 gr di farina
150 gr di latte
250 gr di acqua
70 gr di burro
30 gr di zucchero
4 uova
scorza grattugiata di un limone
un pizzico di sale
olio di arachidi per friggere
zucchero semolato per completare

Per la crema pasticcera:
300 gr di latte
mezza bacca di vaniglia
2 tuorli d'uovo
100 gr di zucchero
30 gr di maizena
una noce di burro

Procedimento: 

In un pentolino unite il latte, l'acqua, il burro e il pizzico di sale. Mettete sul fuoco e portate a bollore. 
Quando bollirà, togliete dal fuoco e versate in una sola volta la farina precedentemente setacciata. Mescolate con un mestolo di legno per amalgamare il tutto, rimettete sul fuoco e fate cuocere finché inizierà a sfrigolare e il composto risulterà ben asciutto. 
Lasciate raffreddare e, quando completamente freddo, unite a scorza di limone e le uova, una alla volta, facendo assorbire bene uno prima di aggiungere l'uovo successivo. 
Infine unite lo zucchero, amalgamate e fate riposare un'ora prima di cuocere i tortelli. 

Intanto preparate la crema pasticcera: 
Mettete in una pentola il latte e la bacca di vaniglia tagliata per il lungo e portare ad ebollizione. A parte montate i tuorli d'uovo con lo zucchero e, infine, unite la maizena. Versate il composto nella pentola con il latte e continuate la cottura senza mescolare. L'impasto di uova, zucchero e maizena galleggerà sopra il latte. Quando il latte bucherà il composto di uova iniziate a mescolare con la frusta finché avrà raggiunto la consistenza desiderata. Il tutto, da quando versate il composto di uova sul latte a quando la crema sarà pronta, richiede all'incirca mezzo minuto. Togliete dal fuoco e mettete la pentola in una ciotola con acqua ghiacciata in modo da abbassare rapidamente la temperatura. Versate la crema in una sac a poche e tenete da parte. 

Preparate una pentola abbastanza alta e riempitela di olio in modo che i tortelli ne siano completamente coperti. Con un cucchiaio prelevate meno di una noce di impasto,  bagnate l'altro cucchiaio con l'olio e formate una pallina aiutandovi con entrambi i cucchiai e fatela scivolare con il cucchiaio unto, direttamente nell'olio bollente. 
Fate cuocere finché l'impasto risulterà gonfio e dorato. Scolate, asciugatelo appena e passatelo nello zucchero semolato.
Quando i tortelli saranno freddi, bucateli con la bocchetta della sac a poché e riempiteli con la crema.
I tortelli sono vuoti all'interno, per cui vedrete che dopo un po' i tortelli si gonfieranno.

English Version -  Carnival Tortelli (fried dessert)

Ingredients for 6 people: 

225 grams of flour
150 grams of milk
250 grams of water
70 grams of butter
30 grams of sugar
4 eggs
grated zest of one lemon
a pinch of salt
peanut oil for frying
granulated sugar to complete

For the custard:
300 grams of milk
half a vanilla bean
2 egg yolks
100 grams of sugar
30 grams of cornstarch
a knob of butter


Direction: 

In a saucepan, add the milk, water, butter and a pinch of salt. Put on the heat and bring to boil.
When it boils, remove from heat and pour at once the flour previously sifted. Stir with a wooden spoon to mix everything, put it back on the heat and cook until the mixture begins to sizzle and be dry.
Let cool, and when completely cold, add lemon zest and the eggs, one at a time, by absorbing one well before adding the next egg.
Finally add the sugar, stir and let stand for an hour before cooking the tortelli.

Meanwhile, prepare the custard:
Put in a pot milk and the vanilla bean cut lengthwise and bring to boil. Whip the egg yolks with the sugar and finally add the cornstarch. Pour the mixture into the saucepan with the milk and continue cooking without stirring. The mixture of eggs, sugar and cornstarch will float on top of the milk. When the milk pierce the egg mixture start to mix with a whisk until it has reached the desired consistency. Everything from pouring in the egg mixture to the milk when the cream is ready, takes about half a minute. Remove from the heat and put the pot in a bowl with ice water to lower the temperature rapidly. Pour the cream into a pastry bag and set aside.

Prepare a pot quite high and fill it with oil so that the tortelli are completely covered. With a spoon take less than a tablespoon of dough, wet the other spoon with oil and form a ball with the aid of both the spoons and slide the greasy spoon directly into the hot oil.
Cook until the mixture is puffed and golden. Drain, dry and just pass it in granulated sugar.
When the tortelli are cold, pierce its with the nozzle of the piping bag and fill with the cream.
Tortelli are blank inside, so you will see that after a while tortelli will swell.

14 commenti:

  1. quanto sono belli Tery i tuoi tortelli..mi metti voglia di rifarli :D!

    Bello il carnevale secondo me..sa di allegria e spesieratezza! Secondo me infondo infondo piace anche a te :D!!

    Buona giornata :)!
    Sara

    RispondiElimina
  2. Anche io oggi ho pubblicato le fritelle di Carnevale fritte (non sapevo che a Milano si chiamassero tortelli friti...;))...Comuqnue quelel che ho pubblicato si fanno praticamente allo stesso modo di queste...! Ma quanto sono buone!!! Io avevo messo lo zucchero semolato ma per i miei gusti mi è parso che fossero troppo dolci, quindi poi le ho spazzolate una per uan con un pennellino asciutto...:P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente in rete abbiamo fatto la giornata dei tortelli :D
      Noi ce li siamo spazzolati con lo zucchero, buonissimi :))

      Elimina
  3. Deliziosiii! le foto parlano da sole, da là traspare la bontà di questi tortelli!!! bando agli indugi, è ora di friggere!!!

    RispondiElimina
  4. Il carnevale tira fuori il bambino che è in noi! Riesce a farci ridere e sorridere anche da grandi. E se ci voltiamo indietro pensiamo a quanto lo aspettavamo da piccole. Anche solo per essere truccate come i grandi!

    RispondiElimina
  5. Io ho sempre odiato il Carnevale nel senso che odiavo mascherarmi...credo di essermi mascherata una sola volta in tutta la vita. Pero' a differenza di te invece amo i dolci di carnevale, li ho sempre amati. Lo confesso i dolci fritti mi piacciono un sacco. Non ho mai mangiato dei tortelli come questi, da noi non sono di tradizione. Sembrano deliziosi, bisogna che faccia un giro dalle tue parti :)

    RispondiElimina
  6. Adoro i tortelli! Anche vuoti, senza crema ... per quest'anno basta, ho già dato, è ora di darmi una regolata.

    Tu sei bellissima e giovanissima, complimenti per la bella intervista.
    Bacione

    RispondiElimina
  7. La penso come te sul carnevale, non lo amo ma vado matta per i travestimenti dei più piccoli! Stessa ricetta, stesso dolce ma nome diverso... che meravigliosa coincidenza :)

    RispondiElimina
  8. I tortelli sono bellissimi ma io mi chiedo come riusciate a farli....io con i tortelli faccio solo pasticci....complimenti!Bella la ricetta della crema pasticcera non l'ho mai fatta così ma voglio provare!Ciao Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lia, non è difficile fare i tortelli, prova a seguire questa ricetta, pochissimi trucchi e in un attimo son fatti! Sicuramente sarai bravissima! :)

      Elimina
  9. Ecco, stavo proprio cercando un'alternativa alle chiacchiere che già abbiamo mangiato nei giorni scorsi e questa ricetta cade proprio a fagiolo :-)
    Quest'anno abbiamo visto dei bambini vestiti in maniera davvero deliziosa. Io avrei più difficoltà a vestirmi da qualcosa. Lasciamo che sia una festa per i bambini.
    Fabio

    RispondiElimina
  10. Qualche anno fa mi trovavo a MI nel periodo di carnevale, ma non ho assaggiato i tortelli: che mi sono persa!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails