giovedì 31 maggio 2012

Quaglie e risotto alla milanese per la Milano Food Week

La settimana appena trascorsa è stata molto intensa per Milano e anche per noi blogger che viviamo nel traffico della città. E' difficile parlare di questo mentre l'Emilia è piena di piaghe, ma proprio mentre lei subiva continue scosse...del terreno e morali... Milano si trovava in un turbine di eventi gastronomici.
Dopo il racconto degli eventi non potevo che riportare un piatto milanese, o piuttosto una abitudine milanese: il risotto alla milanese usato come contorno, non solo per il classico ossobuco.


martedì 29 maggio 2012

Merenda in giardino

Voglia di sole, di estate, di scappare  dalla routine, dalla dichiarazione dei redditi e da tutta la burocrazia a cui star dietro in questi giorni e anche dalla tecnologia che sembra non volermi. 
Quello di cui ho voglia è passare pomeriggi in giardino, sotto il sole, in mezzo all'erba e magari con qualche dolce con cui coccolarsi.


domenica 27 maggio 2012

I primi piatti - Il Pdf

Sono trascorsi più di due mesi dal blog compleanno, giorno in cui ho pubblicato la prima raccolta dedicata ai primi due anni di Peperoni e Patate. A marzo è toccato agli Antipasti, ora, con molta calma, è arrivato il momento anche dei Primi Piatti.
Visto che finalmente sono riuscita a completare il lavoro, anche se ho la possibilità di stare al computer, ho deciso comunque di lasciarvi questo pensierino domenicale programmando il post. 
Il prossimo mese... o magari quello dopo ancora... arrivano i Secondi Piatti!


venerdì 25 maggio 2012

SpaghettOne, agretti, pomodori del Piennolo e colatura

Posso dire che oggi vi presento un primo piatto griffato. Griffato non nell'accezione negativa del termine, anzi, esattamente il contrario. Nato per caso durante una domenica mattina in cui avevo voglia di sapori della tradizione, di semplicità e sicurezze per il palato, mi sono trovata a pescare dalla dispensa prima i pomodorini del Piennolo e la colatura di alici, entrambi San Nicola dei Miri, nel frattempo ho messo su l'acqua della pasta, il sugo andava, e affacciandomi al pensile dedicato alla pasta tiro fuori gli spaghettoni, Gentile ovviamente.


mercoledì 23 maggio 2012

Taste of...

...chef, cavalli e carrozze, gioia, foodblogger, condivisione, pioggia, tanta pioggia. 

Anche quest'anno, puntuale e sotto, appunto, la pioggia, ormai una socia indissolubile, il Taste of Milano è arrivato e, ahimè, è finito. 
Quest'anno l'Ippodromo non è solo stato un'orchestra di chef e piatti da osservare e assaporare, ma grazie a tutta l'organizzazione di Cibvs, è stato anche un palcoscenico in cui potermi mettere alla prova personalmente. 



Come già vi avevo anticipato la scorsa settimana, nella cucina mobile di Teatro 7, io ed altri 11 blogger abbiamo avuto l'occasione di presentare un nostro piatto, abbinandolo a un produttore presente tra gli stand del Taste. 
A me sono "toccati" i Formaggi Svizzeri. Una bellissima scoperta per gusto e qualità, resa possibile grazie alla infinita disponibilità di Elena Pessina, rappresentante del marketing Formaggi Svizzeri in Italia, una persona splendida che mi ha accompagnato in questo percorso e ha reso tutto semplice e senza ostacoli grazie alla sua precisione e solarità!  

Foto di Bruno - Cibvs

Un'esperienza fatta di passione, di amicizie create grazie al blog e dalla disponibilità di tanti: Cibvs in primis, lo staff del Taste of Milano, Teatro 7 e Gualtiero Villa che ci ha accolto nella sua cucina, Livellara che ci ha permesso di presentare i piatti nel modo migliore possibile (se vi piace il piatto della foto è merito suo!) e poi tutti i compagni di viaggio!
Tra blogger ci siamo confrontati e sostenuti, abbiamo riso e gioito insieme. Quanto è bello condividere una passione????
La domenica in cui sarebbe stato il mio turno, mi sono svegliata in ansia e in preda a crisi da palcoscenico e da assaggio. Poi, arrivata lì, piazzata in cucina, tutto è svanito. Niente di più facile raccontare quello che amo di più fare, quello che mi dà serenità e mi riempie le giornate: cucinare ha reso facile anche parlare, spiegare e arrivare alla fine dello showcooking con entusiasmo e un grande sorriso!
E per questo un grazie enorme a Emanuele, il mio aiutante, nonché assaggiatore ufficiale di Taste of Cibvs!

Foto di Bruno - Cibvs





lunedì 21 maggio 2012

Budino di champignon con spuma al vino e sticks di patate

Milano in questi giorni è in pieno fermento culinario e, tra i tanti eventi, il Taste appena concluso e il cooking show che mi ha visto protagonista ieri sera (a breve tornerò con il resoconto, mi sono divertita un sacco! :-))) ), trovare il tempo per un post non è stato affatto facile. 
Questo in linea di principio, ma di certo non quando si tratta di MT Challange
In questo caso, impegni o no, scatta in me uno strano istinto che mi vuole attaccata al pc a scrivere il post per pubblicarlo prima possibile. Sarà ansia da sfida??? :-)


mercoledì 16 maggio 2012

Maltagliati con ragù di carne e lenticchie

Visto che domani inizia il Taste, prima di parlarvi della ricetta, oggi vi riporto un breve resoconto di quello che combineremo noi 12 blogger al suo interno.

Maltagliati con ragù di carne e lenticchie

martedì 15 maggio 2012

Un piccolo pensiero

Come ogni lunedì, ieri è stata pubblicata la mia ricetta della settimana sul sito del Baby Club dell'Iper. 
Più che una ricetta, questa volta si trattava di un goloso gioco a base di frutta e cioccolato da realizzare con i bambini.  
Caso vuole che il mio gioco sia caduto a pennello con la ricerca di ricette che seguissero i canoni di food design di Gente del Fud e allora... eccomi qui, con questo simpatico pupazzetto che spero abbia fatto sorridere qualche bambino e...che oggi porti un sorriso a tutti voi!  



Questo pupazzetto potete trovarlo qui,  sul sito del Baby Club, dove troverete anche tutte le mie ricette dedicate allo svezzamento e su Gente del Fud in relazione alle "Mela Kanzi", ideale per insalate o macedonie.

Consigli utili, sconti e ricette. Tutto dedicato ai più piccoli! 


Cosa serve per realizzarli?
1 mela

1 banana
2 fragole
(Se non avete uno scavino, un acino d’uva per la testa)
Cioccolato fondente
Tanti stuzzicadenti


Come fare?
Con uno scavino, formate una pallina intagliandola dalla mela, o altrimenti sostituite con un acino d’uva. 
Tagliate la banana e le fragole a rondelline della stessa misura. 
Dalla restante mela ritagliate dei bastoncini di uguale dimensione che andranno a formare braccia e gambe. 
Nel frattempo mettete il cioccolato in pentolino e fatelo fondere a bagnomaria a fuoco basso. 

Infilzate con gli stuzzicadenti tagliati in pezzetti (per evitare che siano più lunghi della frutta) la frutta in modo da unire i diversi pezzi. 

Con una rondella di banana e 2 rondelle di fragola formate il corpo. 
Passate la punta delle braccia e dei piedi nel cioccolato in modo da avere le manine e i piedini e infilzateli al corpo. 
Nella testa formate 2 buchini nel posto in cui andranno gli occhi con uno stuzzicadenti, bagnate lo stuzzicadenti con il cioccolato e riempite le cavità degli occhi. Fate lo stesso con la bocca. 
Infilate la testa sul corpo. 
Io ho tenuto le foglie delle fragole per fare un cappellino, ma può essere carino anche disegnare un cappello con il cioccolato. 
Potete sbizzarrirvi anche a disegnare dei bottoni, un vestitino o quello che più vi piace. 

lunedì 14 maggio 2012

Ravioloni al pecorino al sapore di mare e semi di papavero

Dopo un week end passato tra cucina, divano, letto e pulizie di casa, tutto fatto seguendo ritmi molto tranquilli e quasi vacanzieri, ricomincio la settimana con una buona dose di ottimismo e una carica che spero resista fino a venerdì!
Ravioloni di patate al profumo di mare e semi di papavero

Ovviamente in questi ritmi calmi e rigeneranti non poteva mancare qualche esperimento in cucina e, cosa c'è di meglio di un vino per stuzzicare la creatività?
Fernando di Wine Explorer per questo mese di maggio mi ha inviato un delizioso vino proveniente addirittura dalla Georgia, un Trioni Bianco del 2008 della cantina Badagoni. 
Il Trioni è un vino secco molto profumato, a mio avviso adatto per aperitivi ricchi o per pasti a base di pesce data la notevole gradazione alcolica (13,5%).
Questo vino ha un gusto abbastanza persistente e importante in bocca, e, visto queste caratteristiche, ho pensato di abbinare un primo di pesce con un certo carattere: dei ravioloni definiti dal sapore del pecorino conditi con vongole, calamari e il sapore deciso dei semi di papavero.

Ravioloni di patate



Ingredienti per 3 persone:
Per la pasta:
200 gr di farina (metà 00, metà semola di grano duro)
2 uova
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
4 patate medie
100 gr di pecorino
4 cucchiai di albume
Sale

Per il condimento:
Un pugno abbondante di calamari a rondelle e i suoi tentacoli
2 pugni di vongole
Olio evo
1 spicchio d'aglio
Mezzo bicchiere di vino bianco
Semi di papavero, un cucchiaio

Procedimento: 

Per la pasta e il ripieno:
Innanzitutto pelate le patate e mettetele a bollire.
Intanto impastare la pasta: formate una fontana con la farina e il sale e al centro poneteci le uova. Con una forchetta iniziate a sbattere le uova raccogliendo man mano la farina. Quando il composto sarà sodo, impastate a mano fino ad ottenere un composto, liscio e omogeneo. Formate una palla e lasciatela coperta a riposare per almeno mezz'ora. 
Quando le patate saranno cotte riducetele in purea, unitevi il pecorino grattugiato, l'albume quanto basta per renderle il composto compatto, il sale ed amalgamate bene. 

Stendete l'impasto della pasta in una sfoglia sottile, disponetevi su il composto ben distanziato, coprire con un'altra sfoglia di pasta, eliminare l'aria intorno al ripieno e, con uno stampino, ritagliate i ravioli. 
Posizionate i ravioli su una griglia o su un telo infarinato per non farli attaccare. 

Per il condimento: 
In una padella fate aprire le vongole fatte precedentemente spurgare per almeno paio d'ore. Coprite la padella e attendete che le vongole si siano completamente aperte. Tenete da parte le vongole e la loro acqua. 
Tritate l'aglio privo di anima e fatelo rosolare a fuoco basso in olio evo, in una comoda padella. 
Quando pronto, unite i calamari e fateli rosolare, unite le vongole (tenete da parte l'acqua) e sfumate con il vino bianco. Filtrate l'acqua delle vongole e unitela al condimento. Completate con i semi di papavero e spegnete. 
Intanto fate cuocere la pasta e, quando pronta, fatela saltare un attimo insieme al condimento in modo che si insaporisca e l'amido della pasta arricchisca il sughetto. Completate con un giro di olio evo e servite. 


English Version - Ravioli with pecorino cheese with seafood sauce and poppy seeds
Ingredients for 3: 

For the dough:
200 g of flour (half of 00, half of durum)
2 eggs
1 pinch of salt

For the filling:
4 medium potatoes
100 g of cheese
4 tablespoons of egg white
salt

For the dressing:
A handful of large squid cut into rings and tentacles
2 handfuls of clams
Extra virgin olive oil
1 clove of garlic
Half a glass of white wine
Poppy seedsa tablespoon


Direction: 
For pasta  and the filling:
First peel the potatoes and put them to boil.

Meanwhile, form a fountain with the flour and salt and put the eggs in the centerWith a fork, beat the eggs begin to combine the flour gradually.When the mixture is hard, knead by hand until mixture is smooth and homogeneous. Form a ball and leave covered to stand for half an hour.
When the potatoes are cooked, mash them, add the grated cheeseegg white just enough to make compact the mixture, salt and mix well.


Roll out the pastry dough into a thin, place some tablespoons of the mixture well-spaced, cover with another sheet of doughremove the air around the filling and, with a cuttercut out the ravioli.

Place the ravioli on a grill or on a floured cloth.


For the dressing:
In a pan open the clams ​​previously purged for at least two hoursCover the pan and wait until the clams are completely openSet aside the clams and their liquid.
Mince the garlic soulless and brown over low heat in olive oil in a frying pan.
When ready, add the squid and brown, add the clams (set aside the waterand blend with the white wineFilter water of the clams and add to the sauce. Complete with poppy seeds and turn off.
Meanwhile cook the pasta and, when readylet it skip a moment with the sauce so that the starch of the pasta and enrich the sauceComplete with a bit of extra virgin olive oil and serve.

giovedì 10 maggio 2012

Il mio orticello in balcone

Arriva la primavera e il balcone si riempie di profumi e colori e io come ogni anno arrivo con qualche proposta per sfruttare gli eccessi delle piante che inevitabilmente andranno potate. 
Con il tepore primaverile, cerco di godermi le belle giornate più che posso, passo ore in balcone a curare le piante e la mattinata inizia leggendo qualche pagina di un libro seduta sotto i raggi del sole, mentre consumo la prima colazione. Solo 10 minuti, ma è una coccola giornaliera che dà una bella spinta alla giornata.

Formaggio profumato con aromi freschi

martedì 8 maggio 2012

Vacanze, Taste e Tartellette al formaggio svizzero

Sono sparita per una settimana senza avvertire colta da una indolenza acuta pre-vacanziera. 
Avevo intenzione di scrivere un post prima della partenza, ma presa dai bagagli e mille altre cose, la stanchezza e la voglia di vacanza hanno preso il sopravvento....così sono scappata via di soppiatto e torno che la vacanza è già un ricordo.

Tartellette ai formaggi svizzeri
Related Posts with Thumbnails