venerdì 30 marzo 2012

Cosa ci abbino?

Con l'apertura del blog (non che sia così recente...sono già passati 2 anni!) ho scoperto che mi piace creare ricette da abbinare al vino. 
Probabilmente non mi sarei mai cimentata se non fosse stato per quella fatidica volta in cui mi sono lanciata nella sfida. Il vino mi piace, lo apprezzo e vado sempre alla ricerca di buone bottiglie, ma di certo non si può dire che io sia una sommelier e neanche una esperta, intanto, però, provare ad abbinare un piatto ad un vino è una esperienza che mi diverte molto. Mi consente di sperimentare, assaggiare e spesso anche rischiare.


mercoledì 28 marzo 2012

E' sempre l'ora dell'aperitivo

Al pomeriggio, quando sono in casa e ho la possibilità di fare le cose con calma, che sia cucinare, lavorare al  computer, passare pomeriggi in chat con le amiche o mentre mi rilasso sul divano, arriva sempre il momento X in cui arriva una insana voglia di fare un aperitivo. 
Bollicine, qualcosa di sfizioso da mangiare e per 15 minuti sono in pace con il mondo :-)
Capita anche che, quando il mio ragazzo torna da lavoro, mi trova con un calice di vino accanto al pc, e un piatto con qualcosina da mangiare. Proprio per la serie: non mi faccio mancare nulla!
Lui ovviamente mi guarda con la faccia stranita e l'espressione di chi pensa "ha qualche problema", ma in quei momenti, potrebbe cadere il mondo e io rimarrei in quello stato di pace. 

lunedì 26 marzo 2012

Le orecchiette

Questo lunedì lo dedico ad un piatto della tradizione pugliese che ho sempre amato, ma a cui non mi sono mai dedicata fino in fondo. Di solito ho sempre comperato le orecchiette pronte o addirittura ho utilizzato altri formati di pasta. Questa volta, però, mi sono dedicata completamente, ispirata da un fascio di bellissime cime di rapa piene piene di fiori!


venerdì 23 marzo 2012

Caramelle di crepes con sorpresa

Come ogni mese, ecco arrivato il momento fatidico dedicato all'MT Challange.
Questa volta è stato il turno delle crepes e so che penserete: "Facile!", io però mi sono trovata ancora una volta in un buco nero!


mercoledì 21 marzo 2012

Caprino di bufala al forno e insalata di campo

Ci sono giorni in cui una cena semplice, fresca e colorata riesce a soddisfarti come non farebbe neanche il migliore dei manicaretti. Così, da una cena quasi improvvisata, mi sono ritrovata a godermi un semplice momento di coccola. Pensare che il tutto è accaduto per caso. 
Non conoscevo questo tipo di insalata di campo, ma quando l'ho vista tanto bella e rigogliosa, con il verde e il rosso brillante, l'ho aggiunta subito alla spesa.


lunedì 19 marzo 2012

Torta Pinguì

Il week end di festeggiamenti è finito, rimane però ancora una cosa da fare: parlarvi della torta!
Chi mi segue sui social network sa bene che quest'anno, la torta espressamente richiesta dal festeggiato, è stata la Torta Pinguì. 

domenica 18 marzo 2012

Buon Compleanno PeP!

E siamo a 2, ben 2 anni di blog!
Raccontare ben 2 anni non è impresa facile, soprattutto quando in questo tempo sono avvenute tantissime cose e si ha tanto da ricordare.
Così lascio parlare le ricette. Nel tempo sono cambiate, sono cambiate le foto, sono cresciuta io.... nel fare un viaggio a ritroso nel mio blog mi sono emozionata vedendo tutti i cambiamenti avvenuti in soli 2 anni!


Così, meglio delle parole, vi lascio un pdf con la raccolta delle mie ricette.
Questo mese parto con "Antipasti e Finger food" e, ogni mese pubblicherò la raccolta di una sezione, così che, alla fine, ci sarà quasi un libro di Peperoni e Patate.

E' tempo di compleanni questo. Il 16 marzo il mio compagno, il 16 marzo il suo lavoro, il 18 marzo Peperoni e Patate. Sono giorni rigogliosi questi di marzo per noi. :-)

venerdì 16 marzo 2012

Pane, amore e...

Potrei star zitta e lasciar parlare questa immagine che racchiude l'amore che rende bella la mia vita e ciò che la vita la rappresenta per antonomasia.
Invece sono qui a raccontarvi i tanti motivi per cui questa immagine mi sa di casa, di affetto e di tutte le cose belle che riempiono le mie giornate.


giovedì 15 marzo 2012

Bento Sushi & Home-made Sushi Dinner

Prima di partire con il post: mi scuso per le indecenti foto tutorial! Scattate non so più quando e soprattutto come, ma utili per l'obiettivo del post!
Mentre questa foto appena qui sotto è stata scattata tramite cellulare in una delle nostre cenette casalinghe :)



La scorsa settimana ho partecipato ad un evento dedicato a giornalisti e blogger volto a presentare un nuovo menù dedicato ad una particolare esperienza di gusto, la Bento Sushi Experience.
A Milano ormai esistono più sushi bar che pizzerie e, tra all you can eat e locali che "si credono fighi", riuscire a trovare veramente un buon sushi non è cosa da poco. 
Vista la passione di casa per il sushi, non potevo che cogliere al volo l'invito per il Bento Sushi Restaurant e, data la particolarità dell'evento, mi sono detta che non poteva essere un "cattivo sushi".
E difatti le sensazioni sono state confermate! 
Oltre ai classici maki e nigiri, la Bento Experience ci ha portato verso assaggi veramente particolari ed eclettici. Il locale è giovane e accogliente, il personale gentilissimo e anche la postazione vino dei "Feudi di San Gregorio" ci ha tenuto ottima compagnia (e soprattutto ci ha guidato negli abbinamenti!).
La Bento Experience è stata creata per proporre un sushi alternativo, creativo e attuale rispetto al classico menù giapponese, ma conserva le tecniche, le fattezze e le regole più importanti per realizzare un buon sushi.
Tra le cose secondo me più rilevanti è la scarsa presenza di alga, a favore di ingredienti che portano maggiore freschezza al palato, cosa che personalmente mi piace molto nel sushi.  
Molti maki sono realizzati con il carpaccio di cetriolo  in sostituzione all'alga e trovo che questo "cambiamento" renda ogni boccone molto più adatto al palato italiano, una sostituzione veramente  azzeccata a mio avviso. 

La serata è stata anche occasione per trascorrere, dopo tantissimo tempo, qualche ora con amiche blogger che non vedevo da tempo...e finalmente organizzare una cenetta! Ci voleva proprio :-)

Ora, in tema sushi, non potevo che parlarvi di tutti gli esperimenti casalinghi passati per la nostra cucina...
In casa il sushi è a discrezione del mio ragazzo. Io faccio primi, secondi, pane, torte, panettoni....ma il sushi no! In teoria sono una esperta, in pratica.....per niente!
E' lui il "maestro sushiaro", come lo chiamo sempre io :-), e ora, dopo infinite prove, finalmente siamo arrivati ad un buon sushi casalingo!

La difficoltà principale nel fare il sushi in casa sta nel riso. 
E' veramente una missione difficile riuscire a fare un riso che non sia troppo colloso, pesante, che in bocca non risulti un pappone, ecc. ecc. 
Dopo tante esperimenti vi posso dire che la nostra soluzione è stata il cuoci riso da microonde. In pentola si può fare, ma non siamo mai riusciti a ottenere niente di decente, con il cuori riso invece sì.
Per cui il mio consiglio è: comperate un cuoci riso elettrico o per la cottura in microonde. 
Una seconda cosa che aiuta molto è la ciotola in legno. 
Sembrano tante piccolezze, ma vi assicuro che fanno davvero la differenza. 

Cosa serve?
1 ciotola ampia in legno
1 cuoci riso (io da microonde)
1 canovaccio asciutto e pulito
1 stuoia di legno per formare i roll
Pellicola da cucina
Coltelli ben affilati
Pinzette per spinare il pesce
1 ciotola piena d'acqua.
un tovagliolo umido per pulire i coltelli di tanto in tanto.

Per servire:
Bacchette
Ciotoline per salsa di soya

Ah sì, anche vino bianco in abbondanza! :-)

Ingredienti per 2 persone:

Per il riso:
250 gr di riso a chicco tondo (tipo vialone nano o originario)
450 gr di acqua
3 cucchiaini di zucchero
2 cucchiaini di sale
60 gr di aceto
3 gr di alga kombu

Per il ripieno:
Fogli di alga nori
pesce a piacere (salmone, branzino, tonno, gamberi, ricciola)
Tra gli altri ingredienti a scelta tra:
Cetriolo
Avocado
Frittata
Formaggio spalmabile
Insalata (a me piace molto)

Secondo me ci sta benissimo anche una tartare di pomodoro in accompagnamento.... con la sua freschezza trovo che si abbini alla perfezione!

Procedimento: 
Innanzitutto lavate bene il riso finché l'acqua, da bianca, diventa trasparente. 
Porlo su uno strofinaccio ad asciugare. 

In un pentolino unire l'aceto, lo zucchero e il sale e scaldare per far sciogliere i solidi. Quando pronto lasciate raffreddare. 

Porre il riso nel cuoci riso e aggiungere l'acqua. Cuocere nel microonde a 800W per 11 minuti. 
Quando cotto rovesciate il riso nell'ampio tegame di legno e "tagliare" il riso, spatolando con una con mestolo piatto finché diventa freddo. Questa operazione deve essere molto rapida, per aiutarvi potete anche usare un ventilatore, mentre continuate a tagliare il riso. 
Versate il riso su un canovaccio asciutto e lasciate completare il raffreddamento. 
Quando completamente freddo, il riso è pronto per essere usato. 

A questo punto preparate tutti gli ingredienti per la farcitura:
Tagliate le verdure a listarelle strette 3-4 mm e lunghe per quanto è la lunghezza dell'alga nori.
Lo stesso fare per il pesce: spinarlo, pulire i tranchi e tagliarli (mi raccomando, è importante usare i coltelli giusti) a liste sottili per fare i maki, mentre in rettangoli di 2x4-5 cm per i nigiri.

Una volta pronti gli ingredienti preparate il "campo": 
1. rivestite la stuoia con la pellicola. 
2. Preparate una ciotola piena d'acqua per bagnarvi le mani
3. Preparate un tovagliolo umido per pulire il coltello. 



A questo punto si parte: 
Per i maki con l'alga dentro: Sistemate il riso sull'alga (diciamo mezzo cm di spessore) lasciando un cm vuoto su uno dei lati lunghi dell'alga.  Io a questo punto spargo sesamo a più non posso e se vi piace vi consiglio di farlo. Capovolgete sulla stuoia, in modo che sotto ci sia il riso e sopra l'alga.  
Sistemare sopra l’alga gli ingredienti che preferite (pesce + cetriolo+ frittata…. Pesce + formaggio + avocado…). A questo punto sarà il momento di avvolgere e formare un tubo.
Dovete iniziare ad avvolgere dal lato vuoto e, facendo una leggera pressione con la mano arrotolate fino a chiudere.
A questo punto dividete il mega roll a metà, e ogni metà ancora una volta in 2 parti e poi ancora a metà. Dovrete ottenere 8 maki.



Se invece volete i maki con l’alga fuori: sistemate l’alga sulla stuoia, poi il riso, al centro solo il pesce e poi arrotolare. In questo caso dovrete tagliare il roll solo in 6 parti. 

Per i nigiri: formate dei rettangoli di riso stretti e lunghi, passate pochissima wasabi sulla superficie superiore del riso e poi sistemare il filetto di pesce grande abbastanza per coprire interamente il riso. 

Servire accompagnando con salsa di soya. 

lunedì 12 marzo 2012

Un piatto mediterraneo, pensando all'estate

Ho pensato a questo piatto per partecipare ad un contest sulla mozzarella di bufala, questo, in cui il tema di base - oltre alla bufala of course - è proprio la cucina mediterranea, un tema a mio avviso bellissimo, soprattutto viste le mode sempre più esterofile e poco sane che dilagano. Non voglio criticare perché sono io la prima che ama darsi al junk food ogni tanto e non posso non avere in casa i nuggets per il mio goloso fidanzato. Intanto però è anche bello ricordare che la cucina del Mediterraneo è buonissima, sana, e tra le più invidiate al mondo.



giovedì 8 marzo 2012

Pollo speziato con pita di pasta madre e quinoa

Ultimamente Eleonora ha contribuito allo svilupparsi di una serie di voglie di sapori orientali ed esotici e non solo. Io che già di mio ho le voglie più strane a qualunque ora e ogni giorno dell'anno, trovare una serie di post come i suoi, peggiora nettamente le cose. Pensate che stia esagerando? 
Al momento mangerei volentieri un panino con la mortadella. E mentre lo scrivo la mia salivazione ha iniziato ad accellerare, giusto per farvi capire.


martedì 6 marzo 2012

Una giornata allo Sheraton di Malpensa....come essere in Puglia!

Ancora una giornata "Per tutti i Gusti" tra le mura dell'enorme Sheraton Hotel di Malpensa, il progetto volto a sponsorizzare la nostra Italia dal punto di vista enogastronomico prosegue dopo la Toscana con la Puglia.
Il progetto, realizzato grazie alla collaborazione di Carlo Vischi e de La Feltrinelli, degli hotel Starwood, Style.it e Le Stelle si incontrano, ha portato me, insieme a Francesca (Singer Food), Francesca (Milano Loves Food), Raffaella e Laura nelle cucine del Ristorante Il Canneto per una cooking class tenuta dagli chef Damiano Nigro (Relais Villa D'Amelia) e Felice Lo Basso (Grand Hotel Alpenroyal), entrambi di origine pugliese.



lunedì 5 marzo 2012

Panbrioche senza impasto con gocce di cioccolato

Questa brioche senza impasto ha fatto il giro della rete. L'ho vista veramente ovunque, e la  madre della ricetta non poteva essere che una esperta pasticcera come Tuki che l'ha adattata dalla ricetta di un libro.
Visto il successo avuto in rete non potevo esimermi dal provarla, ma - come ormai saprete - non utilizzo praticamente mai il lievito di birra, per cui non potevo che realizzare questa brioche con la mia adorata pasta madre, la mia bambina...ehmmm 


venerdì 2 marzo 2012

Caponata di zucca

Sono riuscita a far andare a male quasi una zucca intera, l'ultima zucca di stagione rimasta! Anzi, la penultima visto che attendo l'invio di un'altra dalla mamma, intanto però, quando l'ho presa dal balcone, tutta malconcia, ero lì quasi in lutto, pensando all'attesa lunghissima prima di averne un'altra l'autunno prossimo.


Related Posts with Thumbnails