lunedì 15 ottobre 2012

Il pane dolce del sabato

Questo mese l'MT Challange è andato a toccare proprio uno dei miei temi preferiti, i lievitati, ma non uno a caso, bensì una ricetta che ha un significato molto particolare. La ricetta in questione è il pane dolce dello Shabbat, tipica ricetta Kosher che riempie le case per la colazione o la merenda del sabato. 
Nella versione originale, quella presentata da Eleonora, il ripieno di questa treccia è fatto di uvetta o uvetta e mela, mentre la copertura è data dai semi di sesamo o di papavero.

Quando ho letto il post di Eleonora, ho subito pensato a un dolce che riempie i momenti gioiosi di una famiglia, una ricetta semplice, senza troppi fronzoli come spesso vuole la nuova pasticceria, ma che unisce tutti intorno al tavolo per poter godere di una fetta tra una chiacchiera e un'altra. 
Quando penso ai momenti di festa, io inevitabilmente penso alla gioia con cui i bambini riescono a vivere e a rallegrare una famiglia. A volte penso che l'assenza di un bambino in famiglia ci faccia stare più con i piedi per terra, così, una fetta di questa treccia l'ho immaginata nelle mani di un bimbo, davanti a un tazzone di latte. 
Tutto questo racconto solo per dirvi come sono arrivata al ripieno di una delle due trecce: una crema di mele e camomilla. 
Avevo pensato a questa crema in versione non zuccherata per la rubrica che seguo sullo svezzamento, una crema volta ad alleviare i fastidi dovuti alla crescita dei dentini e a rilassare il bambino. 
Mentre continuavo a girare la mela sul fornello per ridurla in crema, ho avuto il momento di illuminazione: questa sarebbe perfetta nel pane dolce del sabato! 
Ritorna il tema della mela, la camomilla è un altro ingredienti che mi sa di casa e famiglia, di coccole prima di andare a dormire e di coperte rimboccate. Una treccia della festa e un ripieno che ricorda l'amore famigliare mi è sembrato l'abbinamento perfetto. 
E per non smentirmi, ho realizzato questa treccia proprio per una cena in famiglia, un piccolo momento di incontro...che mi ha impedito di scattare l'interno della treccia! Per cui vi lascio la foto solo di una delle versioni, quella con la frutta secca.  


Sarà che in questi giorni l'arrivo del pupo mi fa avere voglia solo di stare in casa con i miei 2 amori? :)
E no, il pupo non è un bambino! E' questo tesorino che vedete qui sotto! 



E per rimanere sempre in tema di cose belle e azioni positive, questo post lo dedico a Melinda per il progetto "Melinda per l'Emilia": ogni 2 ricette inviate al famoso Consorzio produttore di mele della Val di Non, Melinda donerà 10€ per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto lo scorso giugno. 
Questa è una ricetta, la seconda la troverete a breve sulla pagina Facebook di Melinda


Ora finalmente passiamo alla ricetta di entrambe le varianti: la prima con la crema di mela e camomilla, la seconda con un misto di frutta secca. 
Ho ricopiato la ricetta di Eleonora modificando alcune parti, principalmente nella parte di realizzazione del ripieno.


Ingredienti per 2 treccie:

500 gr di farina 0
2 uova medie (circa 60-62 gr con il guscio)
100 gr di zucchero
10 gr di lievito di birra
125 ml di acqua tiepida
125 ml di olio extra vergine d'oliva
10 gr di sale

Ripieno 1: 

Noci, nocciole, pinoli, uvetta, albicocce essiccate...
Cioccolato fondente in pezzetti

Ripieno 2:
una mela
1 bustina di camomilla
2 cucchiai di zucchero
Cioccolato fondente in pezzetti

Per spennellare:
un tuorlo d'uovo
un cucchiaio di acqua
semi di zucca e semi di cardamomo



Procedimento: 

Prima di tutto è importantissimo, setacciare la farina.
Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida insieme a un cucchiaino di zucchero e far riposare una decina di minuti fino a far formare una schiuma. Mischiare la farina, lo zucchero e versarci il lievito e cominciare ad impastare,  unire il sale. Versare poi l'olio e per ultimo le uova, uno ad uno, fino alla loro incorporazione. Lavorare fino a che l'impasto si stacchi perfettamente dalla ciotola, lasciandola pulita.
Lasciar lievitare fino al raddoppio (ci vorranno 2-3 ore, se messo in ambiente riscaldato a 26-27°), sgonfiare l'impasto e tagliarlo in due parti uguali. Tagliare poi ognuna delle parti in tre.

Intanto preparate gli ingredienti per il ripieno e la crema di mele e camomilla. 
Preparate la camomilla come fareste normalmente, mondare la mela, tagliarla in pezzetti e versarla nella camomilla. Far cuocere finché diventa tenera e disfatela con una forchetta fino a ridurla in crema. Unite lo zucchero, asciugate bene l'acqua in eccesso e fate raffreddare. 

Stendere su un piano infarinato tutte e 6 le parti, fino a farle diventare lunghe circa 35 centimetri e larghe 15. Spargere il cioccolato in gocce su 4 delle 6 parti.
Su una parte cospargere la frutta secca e sull'ultima parte porre la crema di mele. 
Chiedere le strisce arrotolandole sulla lunghezza, in modo da ottenere tre lunghi "salsicciotti".
Unire i capi di 2 salsicciotti al cioccolato e uno con la frutta secca per la prima treccia, e cominciare ad intrecciare.
Ripetere l'operazione per la seconda treccia questa volta unendo i capi delle ultime due strisce ripiene di cioccolato e la striscia con le mele. Adagiare le trecce su una placca da forno unta di olio. Lasciare lievitare ancora un paio d'ore finché saranno ben gonfie. 
Intanto tritare una parte dei semi di zucca con 3-4 semi di cardamomo: io ho usato un pestino. 
Lasciare da parte per la seconda treccia i semi di zucca interi. 
Sbattere il tuorlo d'uovo con un cucchiaio di acqua e spennellarlo sulla superficie delle due treccie. Sulla treccia ripiena di mele spargere i semi tritati di zucca e cardamomo; sulla treccia con la frutta secca posizionare i semi di zucca. 
Infornare in forno già caldo e STATICO a 200°C per circa 15-20 minuti.



English Version -  Sweet bread on Saturday (Kosher recipe)
Ingredients: 

500 g of flour 0
2 medium eggs (about 60-62 grams with the shell)
100 g of sugar
10 g of brewer's yeast
125 ml of warm water
125 ml of extra virgin olive oil
10 g of salt

Filling 1:
Walnuts, hazelnuts, pine nuts, raisins, dried apricots ... (in traditional recipe the filling is only raisins)
Dark chocolate in small pieces

Filling 2:
an apple
1 bag of camomile
2 tablespoons sugar
Dark chocolate in small pieces

For glaze:
one egg yolk
a tablespoon of water
pumpkin seeds and cardamom seeds

Direction: 


First of all it is very important sift the flour.
Dissolve yeast in warm water with a teaspoon of sugar and let stand for ten minutes. Mix the flour, sugar, pour in the yeast and begin to knead, then add salt. Add the oil and finally the eggs, one by one, until their incorporation. Work until the dough comes off perfectly from the bowl, leaving it clean.
Let rise until doubled (it will take 2-3 hours, if placed at 26-27 °C), deflate the dough and cut it into two equal parts. Then cut each one in another the three parts (total: 6 parts)


Meanwhile, prepare the ingredients for the filling and apple and chamomile 
custard

.


Prepare the chamomile as normally , peel the apple, cut it into small pieces and add to the chamomile. Cook until it becomes tender and reduce it in cream. Add sugar, dry well the excess water and let cool.

Roll out on a floured surface all 6 sides, until they become about 35 cm long and 15 wide. Spread the chocolate drops on 4 of 6 parts.
On the one hand, sprinkle the dried fruit and the last section put the custard apple.
Ask for rolling up the strips along the length, so as to obtain three long "sausages".
Join the heads of two sausages, chocolate and one with dried fruit for the first braid, and begin to weave.
Repeat for the second loaf this time joining the leaders of the last two strips filled with chocolate and the strip with apples. Lay the braids on a greased baking sheet with oil. Let them rest for a couple of hours until they are swollen.
Meanwhile, chop some of the pumpkin seeds with 3-4 cardamom seeds.
Beat the egg yolk with a tablespoon of water and brush the surface of the two braids. On braid stuffed with apples sow the seeds of pumpkin and cardamom, on the braid with dried fruit place the pumpkin seeds.


Bake in preheated oven at 200 ° C and STATIC for about 15-20 minutes.

22 commenti:

  1. Iniziare la giornata leggendo il tuo post mi ha rimesso a posto: a Torino il cielo è grigio e l'umore nn dei migliori.
    Deve essere una delizia Tery.
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  2. e niente...sei la regina dei lievitati! Un benvenuto e una strapazzata al nuovo arrivato che non vedo l'ora di conoscere!

    RispondiElimina
  3. Il profumo lo si può solo immaginare :-)
    Fabio

    RispondiElimina
  4. Mi sembra davvero un lavoro con i controfiocchi, Tery: ho davvero apprezzato infinitamente la tua scelta della camomilla proprio per come la racconti tu...Mi piace anche l'itreccio dei filoncini conil croccante della frutta con quelli al cioccolato... Insomma bello il risultato e bravissima tu.
    Un abbraccio
    Dani

    RispondiElimina
  5. Ma che bella questa treccia, ne sento quasi il profumo...
    Mi piace il tuo blog e mi fermo con i tuoi lettori ;-))
    A presto, Roberta http://facciamocheerolacuoca.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. Ricetta ultra soffice e morbidosa, proprio come il tuo cucciolo!!! *_*

    RispondiElimina
  7. Io mi soffermo sul pupo, nemmeno io avrei voglia di uscire, ciao e buona settimana :-)

    RispondiElimina
  8. Questa treccia è un vero capolavoro! Complimenti Tery.
    un bacione e a presto,
    ficoeuva

    RispondiElimina
  9. MI sono imbattuta su questo blog quasi per caso e ho dato una sbirciatina alle tue ricette: davvero molto belle. Complimenti anche per il blog: è ben strutturato.
    Mi sono aggiunta ai tuoi lettori, così continuerò a leggere i tuoi post e a commentarli.
    se ti va, passa anche tu nel mio blog di cucina.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Eve! :-)) Passerò sicuramente!

      Elimina
  10. Due ripieni e in superficie gli stupendi semi di zucca. Un pandolce imperdibile

    RispondiElimina
  11. Meravigliso il pane dolce ma, lo ammetto, mi ha rubato il cuore il tuo pupetto.. è meraviglioso *____*

    RispondiElimina
  12. Goduriose queste trecce, m'intriga in particolare quello con la crema di mela e camomilla!!!!

    RispondiElimina
  13. Anch'io ho un debole per i lievitati ed in inverno accendo volentieri il forno, quindi questo pane lo proverò sicuramente!
    Grazie per averla condivisa! Simo

    P.S.: quel canino è troppo tenero!!!

    RispondiElimina
  14. ¡Qué bella propuesta me encanta ! un placer tenerla en mi cocina,abrazos y abrazos

    RispondiElimina
  15. Oh!! Il Pupo!!! che adorabile!!
    E che belle trecce, non che non me lo aspettassi da te, sia ben chiaro. Mi piace la tua realizzazione pensando al calore familiare, è il significato più grande di questo pane, almeno per me. I ripieni sono tutti e due buonissimi, ma la scelta di mela e camomilla è davvero da provare. un bacione
    Ele

    RispondiElimina
  16. che belle!!!! ottime foto anche, brava!!!!

    RispondiElimina
  17. bellissimo il concetto che hai voluto legare a queste due trecce: l'amore per la famiglia è quanto di più prezioso possa esserci. Ogni piatto che prepariamo sono convinta che sia legato a questo amore. anche se non ci sono bimbi. e te lo dice una che ha un marito da 4 anni, un pupo da 8 (Pepe!)... e tanto amore da dare! un bacino, sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione Serena. Ogni piatto ha in sé questo amore.... e poi un pupo fa quasi l'effetto bambino, porta una gioia immensa in casa! :*

      Elimina
  18. Due pani perfettamente intrecciate con due ripieni da leccarsi i baffi... complimenti

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails