mercoledì 29 agosto 2012

Gelato alla mandorla

Il ritorno a Milano è stato critico. Come ogni volta, salutare la famiglia e il mio mare per tornare alla "cementosa" Milano è difficile, soprattutto sapendo che al ritorno lavoro e impegni in sospeso sono l'unica cosa ad attendermi.


Ritorno qui anche con un filo di amaro in bocca. Per un mese è rimasto in bella vista il mio ultimo post dedicato ad un tema caldo, la mafia e per un mese i commenti ricevuti sono stati degli sterili "Buonissimo", "Che meraviglia". Commenti che già normalmente lasciano emergere la superficialità con cui viene "letto" il mio blog, ora mi hanno fatto venire l'orticaria di fronte all'indifferenza totale mostrata verso un tema che riguarda il Sud Italia e non solo.
Dopo le vacanze normalmente le energie sono tante, la voglia di fare anche, ma oltre a questo rimane con me un senso di tristezza per ciò che dovrebbe essere, ma non è.

Mi consolo in cucina. Tra il profumo di origano che invade la cucina, e gli scomparti del frigo cosparsi di provole, 'nduja e peperoncini freschi.
In questi giorni ho fatto scorpacciata di sapori di casa e di mare. Di mare soprattutto direi, anche se, per me, il mare non è mai abbastanza. Posso dire di essere golosa, anzi ingorda di mare. Non fa ingrassare, aiuta la circolazione e fa anche divertire. Non male come pietanza! :-)
Peccato che, lontana dai benefici del mare, le brioche gelato mi guardavano con occhi languidi, andandosene in giro tra le mani della gente e adornando i banconi delle gelaterie. A loro non si può dire certo di no!
Senza brioche, ma sempre dalla Calabria oggi vi porto un gelato realizzato in quel di Crotone con ingredienti di fortuna. Niente glucosio a disposizione, niente addensanti naturali.
Solo la colla di pesce e le uova a venirmi in aiuto, 2 ingredienti che sono stati sufficienti per realizzare un ottimo gelato alla mandorla, utilizzando la pasta di mandorle, ingrediente reperibile in tutta la Calabria.
Unica cosa assolutamente da modificare è la dose di zucchero. Gli 80 grammi utilizzati sono decisamente troppi. Se gradite una maggiore dolcezza mi fermerei ai 20 grammi indicati nella ricetta, ma se non amate i dolci troppo "dolci", allora omettete completamente lo zucchero. 

Ingredienti:

300 gr di latte
250 g panna
40 g pasta di mandorle
20 g zucchero (io ne ho messi 80 g, ma sono decisamente troppi. Potete anche ometterlo completamente)
1 foglio di colla di pesce
1 tuorlo


Procedimento: 

Montate il tuorlo con lo zucchero finché il composto “scrive”.
Mettete in un pentolino il latte e portare fin quasi a ebollizione. Togliete la pentola dal fuoco, unite la pasta di mandorle e mescolate fino a scioglierla. 
Versate il latte a filo sul composto di uova mescolando continuamente con una frusta. Versare in un polsonetto protetto da rompifiamma e fate addensare la crema fino a quando non velerà il dorso di un cucchiaio e avrà raggiunto la temperatura di 85 °C. 
Toglietela immediatamente dal fuoco e immergete la base della pentola in una ciotola contenente acqua e ghiaccio mescolando continuamente, fino a farla raffreddare. 
Ponete la crema in frigo per almeno 4-5 ore e, quando ben fredda, unite la panna. Mescolate bene e versate il composto nella gelatiera già in funzione (altrimenti la crema si attacca ai bordi della gelatiera e si congela subito). 
Lasciate andare la gelatiera finché il gelato non è pronto, presentandosi ben montato. Ci vorranno all'incirca 15-20 minuti. 
Se dopo 20 minuti la struttura della crema non è cambiata allora vuol dire che qualcosa è andato storto, ma se fate bene la crema non avrete problemi! 
Congelate il gelato per almeno 3 ore prima di servire, ponendo un foglio di carta forno sulla superficie in modo che non si formino cristalli di ghiaccio. 




English Version - Almond Ice cream

Ingredients: 

300 g of milk
250 g of cream
40 g almond paste
20 g sugar (I put 80 g, but are too many. You can also omit it completely)
1 sheet of gelatin
1 egg yolk

Direction: 


Whip the egg yolk with the sugar until the mixture "writes".
Put the milk in a saucepan and bring almost to boil. Remove the pan from the heat, add the almond paste and stir until dissolve.
Pour the milk little by little to the egg mixture, stirring constantly with a whisk. Pour into a pan protected by flame arrestor and thicken the cream until  "veil" a spoon and reaches a temperature of 85 ° C.
Immediately remove it from the heat and dip the base of the pan in a bowl with ice water, stirring constantly, until it is cool.
Place the cream in the fridge for at least 4-5 hours, and when very cold, add the cream. Mix well and pour the mixture into ice cream maker already on (otherwise the cream sticks to the edges of the ice cream maker and freeze immediately.)
Let go the machine until the ice cream is well mounted. It will take approximately 15-20 minutes.
If after 20 minutes the structure of the cream is not changed, then it means that something went wrong, but if you pay attention to the cream you'll be fine!
Frozen ice cream for at least 3 hours before serving, placing a sheet of baking paper on the surface so that it does not form ice crystals.

18 commenti:

  1. Sono assente da una vita e purtroppo non ho letto il tuo ultimo post!Mi spiace per quel senso di superficialità che hai avvertito,ma questo mondo virtuale mostra in parte ciò che accade anche nella vita reale.Ma la tua cucina profumata di Calabria,avrà sicuramente alleviato quel senso di fastidio e il gelato alla mandorla ha fatto il resto!Sarà delizioso come quello preparato a Crotone..non sai quante volte l'ho mangiato!!
    Un bacio cara e bentornata!

    RispondiElimina
  2. bentornata...che buono il gelato con la pasta di mandorle, da buona calabrese lo adoro...lo mangiavo sempre con la brioche con il tuppo!!! quanto sono bbbuoneeeee! ciao cara e spero tu stia meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uhmmm...ad avercene una ora di brioche!! :-)))

      Elimina
  3. Purtroppo tesoro i commenti sterili e inutili ci saranno sempre e quel che è peggio forse è che riflettono la stessa superficialità con cui si affronta la vita quotidiana. Il distacco da casa lascia sempre l'amaro in bocca. Io non mi fermo mai così tanto, al massimo arrivo ad una settimana ma basta anche solo un week end per far avvertire un senso di vuoto al momento della partenza. I profumi e le scorte calabresi serviranno ad alleggerire un po' i primi giorni di distacco, prima di riprendere completamente la routine. Sono "drogata" di mandorle. Per una coppa di quel candido gelato farei follie :) Un bacione, bentornata

    RispondiElimina
  4. Dai dai dai...ricominciamo con bel sorriso!
    Questo gelato è splendido, anche se non avevi a disposizione tutti i ferri del mestiere ;)...sarà l'aria calabrese che ha aiutato?
    non vedo l'ora di vederti, baci!

    RispondiElimina
  5. So bene di cosa parli, ma certi commenti sono lo specchio di quell'atteggiamento superficiale che ahime' si riscontra in moltissimi campi...
    Buona ripresa, ed il gelato e' uno splendore.

    RispondiElimina
  6. Ciao e ben tornata. Certo deve esser dura tornare dopo un mese di Calabria... Per fortuna che ti sei portata un po' di "mercanzia" ;)

    Capisco il tuo senso di tristezza per l'indifferenza mostratata nei riguardi del post pre-vacanziero e condivido le parole di Stefania scritte prima del mio commento. Che possiamo farci? ...

    Bacioni

    RispondiElimina
  7. Ciao Tery! ormai passo e non commento più proprio un po' per il poco tempo e poi perchè se devo dirti "bello, bellissimo, chissà che buono ecc..." beh, allora preferisco passare e non dir niente! commento solo se ho qualcosa da chiedere e vuoi sapere una cosa? da quando faccio così non ho più commenti sterili sul blog, magari amiche (come te:) che passano e lasciano un saluto, che mi riempie il cuore di gioia, ma niente di più! all'inizio ne ero rammaricata ma poi ho realizzato che forse è anche meglio: ora ti mando un abbraccio forte, forte e un bacio in fronte <3 con la speranza di rivederci presto.

    però intanto che ci sono posso dirti che io non l'ho mai assaggiato il gelato alla mandorla? :( salvo la ricetta nel mio faldone con la speranza di riprodurlo il prima possibile per scoprire com'è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Katia, molto meglio così! So bene che le amiche come te mi seguono in silenzio e non c'è bisogno di un "buonissimo" per mostrare l'affetto!
      Un bacio enorme e un mega abbraccio anche a te!! :**

      Elimina
  8. Bello anche il gelato, penso che per me sarebbe troppo dolce, non amo le cose troppo dolci. Non ho nemmeno la gelatiera ...
    Sono rimasta colpita da ciò che hai scritto rispetto al tuo post precedente. Io mi lamento sempre di ricevere un sacco di visite nel mio blog ma pochi commenti ... credo che non mi lamenterò più, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello ricevere commenti, ma quando ti rendi conto che non viene letto neanche il titolo dei tuoi post, diventa un po' triste....

      Elimina
  9. Bentornata Tery!!! Come ti capisco...io ho ricominciato lunedì scorso dopo una vacanza in Australia al fresco...che caldoooooo!!! Il tuo gelato, ovviamente delizioso, è assolutamente perfetto per combattere il rientro :)!
    Un abbraccio!
    Ema

    RispondiElimina
  10. Avete perfettamente ragione, purtroppo questi commenti riflettono la superficialità con cui si vive, ma vedere che anche il titolo stesso del post viene completamente ignorato a favore di una immagine patinata....beh, quello fa rimanere male... Per fortuna esistono persone come voi che sono attente ai dettagli e sanno leggere tra le righe! Un abbraccio a tutti!!

    RispondiElimina
  11. I'm extremely impressed with your writing skills and also with the layout on your weblog. Is this a paid theme or did you modify it yourself? Anyway keep up the excellent quality writing, it is rare to see a nice blog like this one these days.

    My web-site - Private Krankenversicherung F惼R Kind
    Also see my site :: visit the up coming document

    RispondiElimina
  12. Hey there! Do you use Twitter? I'd like to follow you if that would be ok. I'm undoubtedly enjoying your blog and look forward to new updates.



    Check out my blog post ... visit this weblink

    RispondiElimina
  13. What's up it's me, I am also visiting this site daily, this web site is truly pleasant and the visitors are in fact sharing pleasant thoughts.


    Also visit my web page :: click the next site
    my web site > http://Kleemann.org/moin.cgi/Georgia85

    RispondiElimina
  14. I don't know if it's just me or if perhaps everybody else encountering issues with your blog.
    It appears as if some of the written text on your content are
    running off the screen. Can somebody else please comment
    and let me know if this is happening to them as well?
    This might be a issue with my browser because I've had this happen before. Thanks

    Feel free to surf to my weblog - great entrepreneurial ideas

    RispondiElimina
  15. Valuable information. Lucky me I discovered your web site
    unintentionally, and I'm surprised why this accident didn't happened earlier!
    I bookmarked it.

    Feel free to surf to my blog post - Read Far more
    my website :: mortgage refinance with bad credit

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails