venerdì 13 luglio 2012

Le Grand Fooding: tra street food, tattoo, braccio di ferro e un flûte di champagne

Ci sono eventi che fanno parlare di sé prima che accadano e poi passano come meteore, arrivano con tante aspettative e spariscono in un batter di ciglia. 
Questo non è il caso di Le Grand Fooding, arrivato con tantissime aspettative e lasciando in chi c'è stato molto di più. Le Grand Fooding, nella sua 3° edizione milanese, si farà ricordare a lungo.
Per la prima volta a Milano, l'alta cucina è ben descrivibile tramite due aggettivi assolutamente originali rispetto al tema: Giovane e Alternativa.
Il nome dell'evento dice già tutto: Pelle All'Arrabbiata.



In effetti, però, avrei da ridire su una cosa: la Pelle era l'unica cosa non prevista nel menù! 
Cuore di agnello, lingua di manzo, polpo, midollo e pancia di maiale, questi sono stati solo alcuni degli Street food più rock che abbia mai visto, degustati durante le due serate.

Le Grand....ricette

Arrivo tardi con il mio resoconto, quando ormai è stato praticamente detto tutto su quanto accaduto e sull'entusiasmo rimasto. Poco è stato detto riguardo al fatto che i guadagni sono serviti per sostenere il CAF, a sottolineare che l'alta cucina -  questa soprattutto -  non è avulsa dal mondo reale. 

Le Grand... Personaggi
(Avete notato per caso qualche faccia nota?! Grazie Saretta per avermi fatto da modella!)
Mi rimane solo riportare la mia esperienza che racchiudo in due punti fondamentali: 
1. Mi sono sentita catapultata per una sera nella mia adolescenza - cosa che fa sempre piacere quando i primi capelli bianchi iniziano a fare capolino - quando seguivo gli amici ai concerti metallari, mangiavo cibo di strada in macchina o sugli scogli e guardavo con occhi ammirati i cantanti delle band. I cantanti ora sono chef tatuati, ma crescendo si cambiano gusti, no?
2. Lecca lecca come quello di polpo (del ristorante Al Mercato), dovrebbero venderli al posto dei Chupa Chups. Di certo io ne comprerei di più delle caramelle.

Le Grand... Segheria

Ringrazio San Pellegrino per la serata e ora aspetto il Fuori Identità Golose, chissà che qualcuno mi ascolti ;)

11 commenti:

  1. Un bel servizio ... curioso e divertente ...
    Ciao tery un bacione dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  2. Bella serata!e bellissime foto!ciao Giorgia

    RispondiElimina
  3. Mi e' sembrato di scorgere una saretta che si sbafa una pannocchia :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dici? Ti sembra proprio lei?? Non ci avevo fatto caso! :P

      Elimina
  4. Una serata che è passata troppo in fretta: sono pienamente d'accordo con te! Bellissime le foto!!! E sappi che sorrido se penso al tuo passato da metallara e lo farei ancor di più se tu avessi un lecca lecca di polpo in mano ;-)! Prepariamoci per il Fuori Identità, va :)! Un bacione

    RispondiElimina
  5. nascondi un passato da metallara????? incredibile! ;-)
    serata stupenda e su questo siamo tutte d'accordo, come sull'idea di un distributore di lecca lecca di polpo!
    viva il fuori identità, speriamo la tua proposta non passi inosservata!
    buon weekend

    RispondiElimina
  6. che dispiacere non essere potuta venite! Mi godo le tue foto!

    RispondiElimina
  7. Sai cosa mi piace di te? Ti ho consciuta a Milano, elegante e sobria in quel abitino col fiocco sotto al seno e ti ritrovo qui, contagiata dalla trasgressione dei tatuaggi, poi, scorro il tuo blog e ritrovo una chef attenta alla tradizione alla cucina sana,genuina.
    Trovo una donna con le mani sporche di farina che aspetta che il suo lievito madre sia pronto, insomma, mi piacciono le persone che racchiudono in se tanti aspetti anche apparentemente contrastanti tra loro e, cosa che non guasta, sei anche modesta e simpatica, pregi che non è facile riscontrare in qualche altra giovane "blogger" che tendono a tirarsela un pò...un bacione e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Libera, che ti adoro lo sai vero?!? :-)))
      Nella mia vita penso a volte di avere troppe passioni per potermele godere tutte, però poi penso che sarebbe triste avere una vita senza passioni e senza tante sfaccettature, per cui va bene così :-)
      un grande abbraccio e spero di non montarmi mai la testa, neanche dopo tutti i tuoi bellissimi complimenti!!

      Elimina
    2. Non credo succederà, hai ragione, una vita senza passioni che vita sarebbe? Io mi alzo al mattino con mille dee in testa e la solita montagna di roba da stirare e le idee sono sempre di più e aumentano assieme ala montagna di roba da stirare ;-)

      Elimina
    3. Hai toccato un tasto dolente!! Meglio pensare alle nuove idee in testa...i panni meglio lasciarli lì nella loro montagnetta:P

      Elimina

Related Posts with Thumbnails