giovedì 31 maggio 2012

Quaglie e risotto alla milanese per la Milano Food Week

La settimana appena trascorsa è stata molto intensa per Milano e anche per noi blogger che viviamo nel traffico della città. E' difficile parlare di questo mentre l'Emilia è piena di piaghe, ma proprio mentre lei subiva continue scosse...del terreno e morali... Milano si trovava in un turbine di eventi gastronomici.
Dopo il racconto degli eventi non potevo che riportare un piatto milanese, o piuttosto una abitudine milanese: il risotto alla milanese usato come contorno, non solo per il classico ossobuco.


Il protagonista del lunedì è stato Philips, evento preceduto da una simpaticissima raccolta pensata dai ragazzi di Ketchum: cosa odiate fare in cucina? Volete sapere cosa è venuto fuori? Seguite su Twitter le rispost seguendo l'hashtag #PiuttostoOrdinoUnaPizza, c'è da ridere!!! 
Ovviamente il passo successivo è stato provare i robot Philips per evitare la noia di tagliare a julienne, montare gli albumi, ecc. ecc... 
Oltre a Philips c'è stato un altro protagonista della serata, Davide Oldani, chef testimonial dei prodotti Philips. Il fatto che lui ce l'avesse un po' con noi blogger non lo ha nascosto minimamente (ed è facile capirne anche il motivo visto la tendenza di criticare molto apertamente), ma ora almeno so che la cipolla non si trita, ma si taglia! 



Altro evento importantisssssssimo è stato quello tenuto da Brian&Barry in cui Marta e Manuela hanno preparato un elegantissimo piatto interpretato in 2 versioni: gli spaghetti crock di Manuela e il tortino di piselli di Marta. Due piatti perfettamente alla moda e in stile con Brian&Barry! 

Infine, ultimo per data, ma non per importanza, una piacevole serata trascorsa in compagnia di Nespresso e dei fantastici dessert di Ernst Knam.
Il pasticcere ha preparato

Cialde di Nespresso al cioccolato con crema di mascarpone al caffè


Mini tortino di riso e zafferano con cioccolato fondente cru Kumabo 80%


Barbajada servita in bicchiere


Preziosissimi bocconi che esaltavano alla perfezione la qualità del caffè regalando una esperienza sensoriale perfetta sia per gli occhi che per il palato.


In tutto questo anche un intermezzo al salmone grazie alla Norge che mi delizia ogni volta con i suoi lunch box. Perfetti, eleganti, leggeri, sfiziosi. Ogni volta li adoro! 
Questa volta ho assaggiato una deliziosa insalata di patate, fagiolini e salmone scottato. Inutile dire che il salmone è sempre eccezionale. 






Una settimana ricca di eventi, goduta solo in parte, ma quanto basta per sentirmi nel vivo degli eventi, coccolata dall'essere milanese acquisita. Ogni tanto, oltre che della Calabria,  bisogna fare una menzione anche alla mia nuova casa, nonostante il rapporto odio-amore sia ormai insito in me.
A ricordo del fatto che vivo qui ormai da anni e inevitabilmente qualche abitudine l'ho acquisita, vi lascio una ricetta non proprio tipica, ma quasi. Il risotto alla milanese non ha bisogno di introduzioni, e sicuramente neanche il classico ossobuco, ma l'utilizzo del risotto allo zafferano come contorno anche per altri piatti, forse non è così diffuso. 
E' però diffusa la preparazione del risotto milanese con le quaglie. Quella che vi propongo oggi non è la preparazione classica, ma qualcosa di simile. 
Le quaglie, cotte a parte, non le ho disossate e unite al risotto. Le ho affiancate, come si fa per l'ossobuco alla milanese. 
Il risotto invece è quello classico, realizzato con un ottimo brodo di carne, riso elemento fondamentale per la riuscita del risotto. 




Quasi dimenticavo una cosa importantissima: Buon compleanno, mamma! :-)

Ingredienti per 2 persone:
4 quaglie
4 fettine di pancetta
2 bicchieri di vino bianco
1 foglia di salvia
1 rametto di prezzemolo
1 rametto di rosmarino
Sale e pepe
Olio evo
2 spicchio d'aglio

100-120 gr di riso carnaroli
1 l di brodo di carne
Mezza cipolla
Olio evo
Sale e pepe nero
1 bustina di zafferano
Mezzo bicchiere di vino bianco
Una noce di burro


Procedimento: 
Per le quaglie:
Strinate le quaglie. Per farlo io utilizzo il cannello. Riempite la pancia di ognuna con una fettina di lardo, un pezzetto d'aglio, sale e pepe. 
In una padella fate rosolare uno spicchio d'aglio nell'olio, unite le quaglie e fate rosolare finché diventano rosse. Unite gli aromi e, di seguito, il vino bianco. Salate e pepate. Coprite e fate cuocere a fuoco lento per circa 45 minuti. 

Per il risotto:
Tagliate finemente la cipolla e fatela rosolare in olio (nella ricetta milanese si predilige il burro). Unite il riso e fatelo tostare.
Sfumate con il vino bianco e, di seguito, unite qualche mestolo di brodo, facendolo assorbire e poi aggiungendone altro, continuando fino a completa cottura del riso e facendo attenzione che questo non si asciughi troppo.
Quando il riso è cotto, unite lo zafferano precedentemente sciolto in poco brodo. Mantecate con una noce di burro e servite. 

Servite le quaglie e il riso in accompagnamento. 


English Version - Quails with saffron rice



Ingredients: 
For quails:
4 Quails
4 slices of bacon
2 glasses of white wine
1 sage leaf
1 sprig of parsley
1 sprig of rosemary
Salt and pepper
Extra virgin olive oil
1 clove of garlic



For risotto:
100-120 g Carnaroli rice
1 liter of beef stock
half an onion
extra virgin olive oil
Salt and black pepper
1 sachet of saffron
Half a glass of white wine
A knob of butter



Direction: 
For quails:
Singed quailsTo do this I use the torchFill the belly of each with a slice of bacona piece of garlic, salt and pepper.

In a skillet, sauté a clove of garlic in oil, add quails and sauté until they become red. Add spices and, laterthe white wineAdd salt and pepperCover and cook over low heat for about 45 minutes.


For risotto:
Finely chop the onion and sauté in oil (the recipe Milanese prefer butter). Add the rice and toast.

Pour the white wine and, later, add a ladle of brothmaking it absorb and then adding more, continuing until the rice is cooked and making sure it does not dry too.

When the rice is cooked, add the saffron previously dissolved in a little broth. Stir in a knob of butter and serve.



Serve the quails and rice as an accompaniment.

14 commenti:

  1. Tery ti arrabbi se ti dico che le quaglie non le mangio? Ecco ora mi vorresti fare con il risotto anche a me ;-) Però la foto devo dire che è bella!!!! Woee c'è anche la mia Manu!!!! volevo mangiarli i suoi spaghetti :(( Ma anche il tortino di Marta non sarebbe stato male....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va bè dai, per questa volta ti concedo solo il risotto! :P

      Elimina
  2. Con le quaglie confesso che avrei dei seri problemi, mi fanno troppa impressione. Però il piatto è bellissimo e le foto stupende :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara :) un bacione!

      Elimina
  3. Quella quaglia parla! Dice "Mangiami, mangiami, cosa aspetti"? Foto stupende brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh finalmente qualcuno che non si fa scrupoli con le quaglie! :-) Grazie mille!!

      Elimina
  4. P.S. - A me le quaglie piacciono moltissimoooo...

    RispondiElimina
  5. che settimana... in effetti è stata pienissima e un po' frenetica, ma in modo positivo e piacevole (cosa che in questi giorni tristi male non fa). mi piace l'idea di usare il risotto giallo come accompagnamento, rende il piatto subito internazionale (sarà che all'estero pasta e riso vengono più facilmente percepiti come contorno che come primo a sé stante).
    foto davvero bellissime!
    baci e auguri alla tua mamma
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per gli auguri!
      E' vero, il riso come contorno sa di internazionale...pensare invece che è un uso molto milanese!

      Elimina
  6. Piatto invitante e foto molto bella!!! Mi piace molto il cielo blu che si specchia nel bicchiere...

    RispondiElimina
  7. Un piatto talmente saporito e invitante che si divora con gli occhi :)

    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  8. Che nostalgia le nostre incursioni nella Milano degli eventi tra tipi scapigliati, fashion blogger e aperitivi/cena per foodblogger affamate ;)!

    E quella bella quaglietta dorata sta aspettando me, giusto?!
    Un bacione e augurissimi a tua mamma!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma continueremo presto ;)
      Bello anche il piatto...vero??? ihhiih
      Grazie per gli auguri!

      Elimina

Related Posts with Thumbnails