mercoledì 25 aprile 2012

Pizza al formaggio ritardataria

In casa il mio ragazzo non va particolarmente matto per la pizza al formaggio, io la trovo un po' asciuttina, ma buona... In ogni caso una volta l'anno la pizza al formaggio passa da casa nostra....e la mangiamo! C'è qualcosa di incoerente in sé vero?



Incoerente sicuramente, però non riesco a fare a meno di farla, soprattutto che nei blog nel periodo pasquale si trova una  infinità di versioni e a me viene l'acquolina e la voglia di impastare solo a guardarle. 
Quest'anno però, oltre alla spinta visiva, ho avuto anche quella emotiva di Sara: "La pizza di Paoletta è una cosa fantastica. Sofficissima, quasi un pan di spagna." Potevo resistere a tali parole??? 
Absolutely not: anche quest'anno ho fatto la pizza al formaggio! 
La casa, camera da letto compresa, odorava di formaggio in ogni angolo e la voglia di tuffarcisi su aumentava ogni volta che uscivo e tornavo in casa. 

Per quanto riguarda l'assaggio: ottima di sapore, ma molto meno "pan di spagna" rispetto a quella di Sara. 
Mi sono data 2 possibili spiegazioni: 
- la farina differente
- La cottura troppo lunga: la mia pizza ha cotto in 40 minuti, nonostante i tempi dicessero un'ora,  ma sono convinta che avrei dovuto sfornarla con ancora qualche minuto di anticipo.



Copio la ricetta di Sara, con le dosi ridotte per una sola pizza e con le mie note in rosso: 

Ingredienti (per una pizza da 750gr):
120 gr di lievito madre
105 gr di farina manitoba
105 gr di farina 0
72 gr di pecorino grattugiato
72 gr. di parmigiano grattugiato
100 gr di pecorino a pezzetti e fontina
30 gr di strutto 
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 cucchiaino scarso di sale
Mezo cucchiaino di pepe (abbondante)
1 cucchiaino scarso scarso di zucchero
3 uova
60 gr di acqua

Procedimento: 
Prendere 120 gr di lievito madre (rinfrescato due volte) e scioglierlo a pezzetti in 60 gr di acqua con lo zucchero.
Aggiungere poca farina e impastare. Unire il primo uovo, far assorbire e aggiungere ancora farina.
Continuare alternando uova e farina fino ad esaurimento, lasciando però un paio di cucchiai di farina per lo spolvero finale.
Aggiungere pian piano i formaggi grattugiati, unire il sale e il pepe. Il composto sarà morbido, ma si dovrà cercare di incordare il più possibile, con la planetaria usando la foglia, a mano mescolando l'impasto in ciotola fino a che questo sarà bello lucido ed elastico. (Come Sara, anche io ho dovuto aggiungere qualche cucchiaio di farina. Io 4)
Unire l'olio a filo, spolverare con la farina rimasta, far assorbire e aggiungere lo strutto poco alla volta, facendolo assorbire molto bene.
Impastare ancora molto bene, sempre con la foglia, fino a che l'impasto sarà bello incordato, è pronto quando, prendendolo in mano, questo si staccherà dalla ciotola in un solo pezzo.
A questo punto togliere la foglia, mettere il gancio e aggiungere il formaggio a pezzetti impastando ancora 7/8 minuti per incorporare quest'ultimo e completare l'incordatura.
Riprendere l'impasto, formare una palla e porlo in una ciotola a temperatura ambiente per 30/40 minuti.
Dopodiché ungere uno stampo per pizze di Pasqua della capienza di circa 2,5 lt.(con queste dosi ne viene una da 750gr)
Fare una piega del tipo 1, poi chiudere l'impasto a palla e porlo nello stampo lasciandolo lievitare fino a che raggiunge il bordo. (io ho impastato la sera dopocena e ho cotto la mattina alle 7.30)

Impasto prima della lievitazione
Infornare a 200° / 210° per 20 minuti, poi abbassare la temperatura a 180° / 190° per altri 40 minuti (nel mio caso dopo 40 minuti era pronto! 20 minuti a 210° e 20 a 180°) . Per le temperature regolarsi secondo il proprio forno.
La torta sarà pronta quando, infilando un grosso stecchino al centro, questo uscirà asciutto e pulito, potrete controllare anche dopo 50 minuti.

note: per chi non ha il lievito madre, è possibile usare una biga preparata con 150 gr di farina mista tra manitoba e 0, 1,5 gr di lievito di birra fresco e 80 gr di acqua, e lasciarla fermentare per 16/18 ore circa.

English Version - Cheese bread

Ingredients:
120 g of yeast
105 gr of 
manitoba flour 
105 gr of flour 0
72 gr grated pecorino cheese
72 gr. grated Parmesan cheese
100 g of chopped pecorino and fontina
30 g of lard
3 tablespoons extra virgin olive oil
1 teaspoon of salt

1/2 teaspoon of pepper
Half teaspoon of sugar
3 eggs
60 g of water


Direction: 
Take 120 g of yeast (refreshed twice) into pieces and melt in 60 g water with sugar.Add a little flour and knead. Combine the egg first, to absorb and add more flour.Continue alternating flour and eggs until exhausted, but left a couple of tablespoons of flour for the final.Slowly add the grated cheese, add salt and pepper. The mixture will be soft, but you should try to string as possible, with the kneader or by hand mixing the dough in bowl until it will be nice shiny and elastic. ( I have had to add 4 tablespoons of flour.)Add the oil flush, sprinkle with the remaining flour, and add the lard to absorb a little at a time, making it absorb very well.Knead well, until the dough is nice strung, ready when picking it up, it will detach from the bowl in one piece.At this point, remove the foil, put the hook and add the cheese into small pieces knead again 7/8 minutes to incorporate the latter and complete the stringing.Recover the dough forms a ball and place in a bowl at room temperature for 30/40 minutes.After a greasy  with a capacity of about 2.5 liters. (At these doses it is from a 750gr)Make a fold like the first of this, then close the dough into a ball and place it into the mold leaving it to rise until it reaches the edge. (I mixed the evening after dinner and I cooked in the morning to 7.30)Bake at 200 ° / 210 °C  for 20 minutes, then lower the temperature to 180 ° / 190 ° C for 40 minutes (in my case after 40 minutes it was ready! 20 minutes at 210°C and 20 minutes at 180 °C). Adjust the temperature according to your oven.The cake will be ready when fitting a big stick in the center comes away clean and dry, you can also check after 50 minutes.note: for those who have yeast, you can use a chariot made with 150 grams of flour mixed between Manitoba and 0, 1.5 g of fresh yeast and 80 g water, and let it ferment for 16/18 hours about.

12 commenti:

  1. Ma è super spugnosa! E chissà che profumo!

    RispondiElimina
  2. Sono incuriosita ed ammirata! Una preprazione che non ho ami ne fatto ne assaggiato! ... E chissà che non ci provi!!!! La tua sembra ottima!!! Bacioni

    RispondiElimina
  3. la curiosità della pizza al formaggio ancora non me al sono tolta. Tutti gli anni alla fine mi butto sulla versione "dolce" della nonna! Ma mai troppo tardi :) Ti è venuta davvero suepr aerata all'interno. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  4. Questa incoerenza la conosco bene..è la voglia di tornare alle tradizioni,che non ti fa desistere dal mettere le mani in pasta!E le tue manine come al solito hanno dato vita ad una bontà irresistibile..io la vedo perfetta!!Un abbraccio cara!!

    RispondiElimina
  5. A me sembra venuta proprio bella...

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo questa preparazione, ma sembra perfetta per me che adoro tutto ciò che è formaggioso :)

    RispondiElimina
  7. Non si vede il "rosso" ma ho capito comunque dove hai fatto di testolina meravigliosa tua, secondo me questa cottura che non ti ha soddisfatto sarà la "scusa" per rifarla e per riprofumare la casa di formaggio, buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh caspita, non mi ero accorta! Grazie mille cara!

      Elimina
  8. E si direi che è uno spettacolo questa pizza al formaggio io l'adoro e nn sai cosa darei per averla qui adesso!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  9. a me sembra perfetta! Me la segno! aspetto solo la spacciatrice di LM ;)

    RispondiElimina
  10. Sai che credo di non averla mai magiata? dall'alveolatura sembra lievitata benissimo quindi forse hai ragione, si e' cotta un pochino troppo

    RispondiElimina
  11. Pensa che io invece non l'ho mai fatta ne tanto meno mangiata,eppure a guardarla mi mette una certa fame,incoerenza anche questa... A me fa venir voglia comunque....
    Ho provato il pan brioche senza impasto... ho già replicato ;-)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails