lunedì 12 marzo 2012

Un piatto mediterraneo, pensando all'estate

Ho pensato a questo piatto per partecipare ad un contest sulla mozzarella di bufala, questo, in cui il tema di base - oltre alla bufala of course - è proprio la cucina mediterranea, un tema a mio avviso bellissimo, soprattutto viste le mode sempre più esterofile e poco sane che dilagano. Non voglio criticare perché sono io la prima che ama darsi al junk food ogni tanto e non posso non avere in casa i nuggets per il mio goloso fidanzato. Intanto però è anche bello ricordare che la cucina del Mediterraneo è buonissima, sana, e tra le più invidiate al mondo.



Ma inutile parlarvi di questioni che già sapete, meglio passare alla descrizione del piatto: uno sgombro con straccetti  di bufala, datterini confit e polenta realizzata con l'acqua di mozzarella. 
Ero passo alla spiegazione passo passo della ricetta. 
Ho scelto lo sgombro come pesce per diversi motivi: primo tra tutto, è un pesce di stagione e la stagionalità per la cucina mediterranea è una cosa importante, da non sottovalutare.
Inoltre è un pesce grasso, ricchissimo di proprietà utili al nostro organismo. E' un pesce "povero", quindi più facile da reperire anche nella tradizione. 
Pesce e non carne, beh, questo non c'è bisogno di spiegarlo no?

La polenta perchè nella cucina mediterranea sono importantissimi i cereali e, per quanto il mais faccia parte dei cereali più recenti, fa sempre parte della nostra alimentazione. Inoltre, la polenta mi consentiva di recuperare anche l'acqua della mozzarella di bufala, ingrediente obbligatorio, che non volevo proprio sprecare.

La bufala non ho voluto manipolarla: cosa c'è di più buono che mangiare una buona mozzarella esattamente così com'è, senza aggiunte, solo il suo gusto ricco, equilibrato e perfetto?
L'unica cosa che ho fatto è prenderla in mano, seguire la sua trama e sfilacciarla, senza forzarla. Quello che volevo ottenere era la possibilità si inseguire il boccone di mozzarella nel piatto e aggiungerlo al resto senza sforzi.

I pomodori perché io non potrei vivere senza di loro! Sono un simbolo della cucina mediterranea e non potevo non ricordarli, ma soprattutto non potevo tralasciarli perché io, navigando nel bacino del Mediterraneo, ho gustato pomodori su pomodori conditi con un filo di olio extravergine e origano. E' un fatto affettivo: levatemi i pomodori e la mia vita sarà più triste :-)
Nonostante il mio profondo amore per questo ortaggio, faccio comunque parte di quella categoria che mangia i pomodori solo in stagione, motivo in più per attendere l'estate!
Dato che marzo non è proprio il periodo ideale, per questa ricetta mi sono venuti in aiuto delle stu-pen-de conserve "Così com'è".
L'eccezionalità di questo prodotto deriva dal fatto che i pomodori, già selezionatissimi nelle qualità,  sono coltivati secondo i metodi più naturali, controllati dalla selezione del seme, al terreno, per poi arrivare alla  raccolta: fatta a mano, ad uno ad uno, solo quando i pomodori sono effettivamente MATURI.
Non so se mi spiego: mica raccolti 60 giorni prima come quelli che solitamente arrivano alle nostre tavole!
Il sapore di questi pomodorini, datterini gialli, rossi o pomodori pizzutelli, è perfetto: dolce, succoso, da mangiare crudo nonostante sia in conserva.

Vi dico solo questo: dopo aver finito il primo dei tanti vasetti ricevuti, sono corsa subito a vedere come fare per ordinarne altri!
Ormai credo che l'abbiate capito, ma quando trovo qualcosa che vale, che mi piace e mi colpisce, mi piace parlarne con entusiasmo qui. Chissà che, con qualche buona parola qua e la, magari un giorno si potrà davvero avere prodotti di effettiva qualità tra i banconi del supermercato. 

Tornando alla ricetta che candido al Contest MSC Crociere e Le Strade della Mozzarella., i pomodorini li ho cotti al forno, conditi con un filo d'olio evo, il delizioso profumo dell'origano e della scorza di limone, un mix completamente mediterraneo che mi ha conquistato!


Sgombro con straccetti di bufala, datterini confit e polenta all'acqua di mozzarella


Ingredienti per 2 persone:
Per i pomodorini confit:
Pomodori datterini al naturale Così Com'è
La scorza grattugiata di 1 limone
1 spicchio d'aglio
Rosmarino
Sale e zucchero

Per la polenta:
l'acqua in cui è immersa la mozzarella
farina di mais (io sono andata in base al peso dell'acqua della mozzarella)
1 filo di olio

1 sgombro
1 mozzarella di bufala
Olio evo (io il fanstastico olio di Ceraudo....è praticamente una spremuta di olive, profuma di verde, di oliva, di foglie...insomma, eccezionale!)


Procedimento: 

Per i pomodorini confit:
Sistemate su una teglia coperta di carta forno i pomodorini divisi in 2 parti per il lungo, con la parte tagliata verso l'alto.
Tritate l'aglio. Formate un mix con l'origano, l'aglio tritato, la scorza di limone grattugiata, sale e zucchero e cospargetelo sopra la parte tagliata dei pomodorini. Infine completate con un filo d'olio evo e portate in forno. Fate cuocere a 130° per circa un'ora o finché si saranno asciugati.

Per la polenta:
Pesate l'acqua della mozzarella, versatela in una pentola adatta per polenta oppure una antiaderente. Aggiungetevi un filo d'olio e portate ad ebollizione. Quando bolle, versate a pioggia la farina di mais (in quantità adatta all'acqua di mozzarella) e mescolate continuamente per evitare che si formino grumi.
Mi raccomando, non salate. L'acqua della mozzarella ha già un suo sapore intenso. Piuttosto assaggiate prima di completare la cottura. 
Se usate una pentola antiaderente potete chiudere con un coperchio e mescolare di rado finché non è pronta. Un piccolo trucchetto utile per fare facilmente la polenta.
Altrimenti mescolate continuamente fino a cottura ultimata. Ci vorrà circa un'ora. 
Quando pronta, stendete la polenta su un piano e livellatela in uno spessore uniforme (circa 1 cm), lasciate raffreddare e poi tagliatela in quadrati. 
Al momento di servire, scaldate un filo d'olio in una padella antiaderente e fate dorare la polenta.  

A parte, con le mani, seguendo le fibre della mozzarella, dividete i filamenti e formate gli straccetti. 

Fate cuocere gli sgombri sulla griglia finché non saranno ben cotti. Puliteli dalla lisca e servite i filetti di pesce accompagnati dalla polenta, i pomodorini confit, la mozzarella e completate con un filo di buon olio evo. 


English Version - Mackerel with strips of buffalodatterini confit and polenta with mozzarella water 


Ingredients: 
For the confit tomatoes:
Cherry tomatoes
The grated zest of 1 lemon
1 clove of garlic
Rosemary
Salt and sugar

For the polenta:
The water in which is immersed the mozzarella
Corn flour (I went under water weight of the mozzarella)
1 dash of oil

1 mackerel
1 buffalo mozzarella
Extra virgin olive oil



Direction: 
For the confit tomatoes:

Place on a baking sheet covered with baking paper tomatoes divided into 2 parts for long. Make a mix with all the spiceslemon zest, salt and sugar and sprinkle over the cut side of tomatoesFinally finished with a drizzle of extra virgin olive oil and bring in the ovenBake at 130 degrees for about an hour or until they are dried.


For the polenta:
Weigh the water of mozzarellapour it in a pot for polenta or a nonstick panAdd to that a little oil and bring to a boil. When it boils, pour in the corn flour (in the proper amount of water mozzarella cheeseand stir constantly to prevent lumps.
If you use a nonstick pan you can cover and stir frequently until it is readyIt will take about an hourOtherwise stir constantly until cooked.
When ready, spread the polenta on a plane and level off in a thickness about 1 cmallowed to cool, then cut into squares.
Just before serving, heat a little oil in a frying pan and fry the polenta.

With your hands, following the fibers of the mozzarella, and divide the filaments to form the strips.

Cook the mackerel on the grill until they are cooked. Wipe them from the bones and serve fish fillets accompanied by polenta, confit tomatoes, mozzarella and finished with a drizzle of good extra virgin olive oil. 

27 commenti:

  1. Sei geniale! Sono rapita da questo originale abbinamento. All'acqua della mozzarella per la polenta non ci sarei mai arrivata!!!
    Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Con questo post ti assicuro che si sentono i sapori e i profumi del cibo! Descrivi così bene i prodotti di eccellenza che è impossibile non percepirne le effettive qualità! La dieta mediterranea è stata addirittura dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco e non posso che convenire con te circa la stagionalità. E sai cosa mi piace anche di questo piatto(che già mi aveva colpito su fb)?! Il fatto che gli ingredienti sono lasciati quasi al naturale! Il tuo è un riuscito gioco di abbinamenti e ad arricchire il tutto c'è l'olio evo che tra tutti gli ingredienti è forse il più prezioso! Bellissimo post e ottima ricetta! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che abbia passato così tante belle cose questo piatto, anche perché ho curato ogni minimo dettaglio proprio per rendere un piatto semplice veramente speciale....e infatti la cenetta è stata una bella coccola! :-))
      Grazie mille cara! un bacione!

      Elimina
  3. Complimenti Tery per le tue idee fantastiche!! Hai descritto cosi bene questo piatto che ho una voglia matta di assaggiarlo..quasi quasi lo replico :DDD!!
    Buona giornata :)!

    RispondiElimina
  4. Un boccone che porta tutti i profumi del mediterraneo...molto ben equilibrato!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  5. La ricetta è interessante condivido tutto quello che dici sulla cucina mediterranea... Ma la genialata della polenta con l'acqua di mozzarella incredibile. Sei troppo avanti!

    RispondiElimina
  6. invece bisognerebbe sempre "sponsorizzare"la nostra cucina mediterranea perche'sana e golosa.mi piace molto lábbinamento e poi adoro il pesce azzurro e lo sgombro e'tra i miei favoriti

    RispondiElimina
  7. Da campana non posso che apprezzare questo contest del resto tra le mozzarelle ci vivo e sono molto colpita dalla tua proposta davvero saporita ed intrigante!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  8. Idea fantastica!! Davvero brava mia cara, il tuo piatto emana proprio quel non so che mediterraneo :) Un abbraccio forte!!

    RispondiElimina
  9. che buono! mozzarella di bufala e pomodorini al forno sono cose di cui non potrei fare a meno ;)

    RispondiElimina
  10. Sabato ho cucinato anch'io lo sgombro, lesso nel mio caso. Niente a che vedere con questo piatto meraviglioso e originale. Visto che come hai detto tu lo sgombro è di stagione, è sano ed è buonissimo, mi segno la tua ricetta e poi replico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sgombro lesso? Non lo avrei mai detto! :-)
      Fammi sapere cosa ne pensi se provi il piatto! :))

      Elimina
  11. Mi hai convinta su tutta la linea: pomodorini confit e ricetta. sarà che ho una voglia di mangiare pomodori e pesce che non hai idea ;) salvo e complimenti per la ricetta e per il post in toto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Fammi sapere cosa ne pensi se provi la ricetta ;)

      Elimina
  12. Il mediterraneo nel piatto sei stata bravissima ;)

    RispondiElimina
  13. Ogni volta che passo silenziosamente a trovarti rimango felicemente stupita di quanto velocemente tu riesca ad evolverti in cucina. Brava Tery :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giorgia! :-)))) Che bello risentirti!

      Elimina
  14. Complimenti Tery, una ricetta davvero originale, bella elegante e sicuramente deliziosa...un accostamento di sapori davvero speciale. L'idea di usare l'acqua della mozzarella per fare la polenta è davvero geniale...non mi sarebbe mai venuta in mente...ora so come poter utilizzare l'acqua della mozzarella.

    RispondiElimina
  15. Wooooooow, eccolo qui!Che meraviglia tesoro, mi ha incantata!La polenta all'acqua di mozzarella è davvero interessante, bravissima!!Io lo metto domani il mio crostone :) MIlle baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di vedere anche la tua ricetta!! :DDD

      Elimina
  16. La polenta all'acqua di mozzarella la farò mia :-D Brava come sempre...ti voglio sul gradino più alto del podio :-)

    RispondiElimina
  17. Davvero interessante questo abbinamento! :)

    RispondiElimina
  18. Ottima ricetta Terry! In bocca al lupo per il contest! Che faccio partecipo anche io con la speranza di tornare a casa una volta in più? Si hai capito bene Paestum si trova a qualche km da casa mia :DD Ti auguro di vincere perchè è un posto che merita in tutti i sensi!

    Donatella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per tornare a casa, quando si tratta di Paestum, mi sa che vale la pena proprio! :)))

      Elimina

Related Posts with Thumbnails