martedì 22 novembre 2011

Di quanto sono in arretrato?

Per un po' di tempo non vi ho parlato delle serate e degli eventi milanesi che mi vedono solitamente coinvolta. Non che non ce ne siano stati, anzi, ultimamente sono davvero tanti e uno più interessante dell'altro, ma riuscire a pubblicare tutto e soprattutto riuscire a farlo senza annoiarvi continuamente è davvero dura! 
Così, dopo 3 settimane di eventi raccolti, ho deciso di fare una bella ricapitolazione tutto in uno!!

Iniziamo dalle serate dedicate agli chef e agli ormai famosi Eventi Pastiferi organizzati dalla casa editrice Gribaudo!

Il primo incontrato è stato lo chef Juri Chiotti del ristorante Delle antiche contrade (nuovissima Stella Michelin per cui vanno i miei più grandi complimenti!) insieme allo chef di casa Augusto Tombolato, ci hanno deliziato tra le sale del Westin Palace, splendido hotel nel cuore di Milano.


L’ uovo di gallina pochè, cotto a bassa temperatura, verze profumate alla cannella e animelle croccanti e





Il risotto al nero di seppia e Montébore, un formaggio della provincia di Alessandria, presidio Slow Food 




sono stati 2 ottimi motivi per conoscere Juri Chiotti! Dopo aver assaggiato i suoi piatti, non ho potuto che gioire alla notizia della Stella Michelin ricevuta la scorsa settimana! 


E a proposito di nuove stelle! Sapete chi ha ottenuto la Stella Michelin quest'anno? Il Ristorante Dattilo, ristorante di cui vi avevo parlato qui . Dopo aver conosciuto lo chef Frank Rizzuti e Roberto Ceraudo non posso che esultare ed essere finalmente fiera di avere una stella (anzi ben 2 quest'anno!) nella mia regione! 


Dopo Juri Chiotti è stata la volta di Antonio Borruso del Gimmy's Restaurant che, insieme al Pastificio dei Campi e allo chef Dario Abbate del Radisson Blu Hotel ci hanno regalato una cena speciale.

In particolar modo dello chef Borruso voglio segnalarvi questa ricetta:
“Calle dei Campi di Gragnano”, guazzetto di frutti di mare, pesto trapanese e broccoletti siciliani






Un primo che vi invito a sperimentare anche a casa perché era una cosa davvero eccezionale e da rischiare la scarpetta!!! 


Il Pastificio dei Campi ci ha fatto scoprire una particolarità della sua pasta legata alla "tracciabilità" di tutta la filiera: vi sembrerà pazzesco (come lo è sembrato a me, quando l'ho sentito), ma per noi è praticamente impossibile sapere da dove proviene un grano. Per questo, il Pastificio segue tutta la filiera a partire dal contadino con cui collaborano nella scelta del grano migliore per realizzare la pasta. 


Ultimo Evento Pastifero è stato invece dedicato allo chef Mirko Balzano del del ristorante Villa Assunta , accompagnato dal Pastificio Gentile di Gragnano. Dario Abbate ovviamente era presente con le sue splendide portate e con la sua maestria di padrone di casa.

Ho avuto il piacere di conoscere Mirko e Laura, padrona di casa di Villa Assunta, già prima dell'evento e, dopo aver visto la loro passione e il loro entusiasmo ho gustato i loro piatti con ancora più curiosità!

Mirko ha realizzato due piatti per la serata: 


Paccheri ripieni di rape, patate e baccalà con fonduta di provola affumicata al sentore di mandarino 





E un dessert particolarissimo e soprattutto molto buono: Mezze candele con ricotta, pomodoro, basilico e fiocchi di sale.
Purtroppo non ho una foto del dessert, ma fidatevi, era anche bellissimo! 


Una menzione speciale va anche al Pastificio Gentile che ha sorpreso noi ospiti con l'eccelsa qualità della propria pasta e con i metodi ancora artigianali con cui producono alcuni formati. 


Per queste serate sempre  ovviamente un grazie va a Carlo Vischi e a Edizioni Gribaudo che organizza e coordina il tutto alla perfezione! :-)

Pensate che, in una stessa serata, mentre Mirko Balzano preparava le deliziose portate da servire ai tavoli del Radisson, io ero al Noon per un aperitivo a base di stoccafisso Norge....che bontà! 
Ogni anno a Milano si tengono una serie di aperitivi che vedono come protagonista lo stoccafisso della Norge e quest'anno, la serie di “Happy Stockfish Hour” organizzata dal Norwegian Seafood Export Council è iniziata con due ospiti di eccellenza, Chiara Maci e una preparata sessuologa. 



Il pranzo che la Norge mi ha consegnato direttamente a casa
E direte... cosa c'entra il sessuologo con lo stoccafisso?
Inutile dire che sapendo della cosa la serata ha preso una vena piccante ed ironica, ma in realtà esiste un legame che unisce sesso e cibo e ancora di più, che unisce lo stoccafisso. Infatti, il merluzzo, compreso quindi anche stoccafisso e baccalà, contiene una buona quantità di Arginina, un amminoacido che aiuta le prestazioni maschili, allo stesso modo della famosa e chimica pillola blu. Quindi, perchè servirsi di prodotti innaturali quando ci viene in soccorso l'alimentazione?

8 commenti:

  1. Wooow che eventi interessanti e golosi, e che piatti squisiti!Grazie x averli condivisi con noi!Un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ma che spettacolo! Io dico che se anche avessi raccontato dettagliatamente ogni evento , nessuno si sarebbe annoiato, anzi! Grazie per aver condiviso ^__^

    RispondiElimina
  3. Questa dello stoccafisso vs la pillola blu mi mancava ;)!
    E invece quel piatto che consigli me lo voglio rifare perchè alla fine riuscendo a bilanciare bene i vari ingredienti mi sembra una cosa molto fattibile e soprattutto da acquolina! E anche quel riso con il Montebore mi sembra un'assoluta delizia! Sono felice per le stelle in calabria :)! Un bacione

    RispondiElimina
  4. non vale mostrare queste cose in pausa pranzo!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Il Montebore... sento ancora il suo profumo intenso... Lo adoro!!!
    Una bellissima carrellata fotografica! Un bacio

    RispondiElimina
  6. Ciaooo! Mamma mia quanti meravigliosi impegni!!!!
    Baci

    RispondiElimina
  7. Mi fate venire una nostalgia di Milano....che non vi potete immaginare..

    RispondiElimina
  8. Ragazze, grazie mille del sostegno! :)))))

    glu fri, spero che magari ogni tanto tu possa tornare...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails