lunedì 1 agosto 2011

Di Ziti e ziti

Si può essere felici per un semplice pacco di pasta? La risposta è sì, si può essere felici per un semplicissimo pacco di pasta. 
Qualche settimana fa sono andata finalmente nel negozio di granaglie che ho vicino casa. Adoravo da tempo questa vecchia bottega di Milano, ma dopo 2 anni di vicinanza, ancora non ero mai riuscita ad entrare per un motivo o per un altro. 
Finalmente però ci sono entrata e grazie a questo, la mia giornata ha preso una piega diversa. Il paradiso di una foodblogger: farine di tutti i tipi, legumi nei sacchi di tante e tante qualità, pasta di qualità eccelsa come la Campofilone o la pasta di Gragnano, la fregola sarda, ecc. ecc....
Sono tornata a casa con  farine che emanavano un profumo inebriante e non potete immaginare il pane che ho portato in tavola. A detta del mio ragazzo "il migliore che avessi mai fatto". 
A casa però sono arrivata anche con un pacco di ziti, formato di pasta che amo ma che a Milano è difficile da trovare.... come anche gli schiaffoni, i fusilli lunghi (questi mi sa proprio che qui non esistono) e spesso anche le reginette. Sigh!
Sono arrivata a casa con un sorriso enorme per aver comperato un pacco di ziti di Gragnano, con un aspetto ruvido ed invitante e la parte finale dello "zito" schiacciata dal taglio. Quasi un'immagine di altri tempi! 
Quando ho aperto il pacco è venuto fuori l'odore del grano e al tatto la pasta rilasciava ancora la farina. In cottura era dura da piegare. Da cotta, rimaneva ancora il profumo del grano e anche il sapore non era da meno. 
Basta tutto questo per essere felice?
Questa pasta speciale e un ragù fatto di succulenta carne di maiale e verdure fresche dell'orto sono state più che sufficienti per cambiare la mia giornata. 



Ziti con ragù di maiale e verdure fresche

Ingredienti
Ziti
1 peperoncino
1 carota
1 cipollotto (compresa la parte verde)
1 zucchina
200 gr di carne di maiale in pezzi
Olio evo
1 pomodoro in concassè
Sale
1 bicchiere di vino rosso

Procedimento: 
Tagliare la carne in maiale in pezzetti da un centimetro circa. Volendo potete lasciarne qualche pezzo più grande.
Tritare grossolanamente la carota e il cipollotto e iniziare a far soffriggere dolcemente in olio evo.
Nel frattempo scottare il pomodoro, io ho usato uno rotondo a grappolo, per farlo in concassé: quindi pelarlo, eliminare i semi interni e tagliarlo a tocchetti di un centimetro circa. 
A metà rosolatura di cipollotto e carota, unire la zucchina, anch'essa tritata grossolanamente. 
Quando la rosolatura è quasi completa unire la carne di maiale. Alzare la fiamma e sfumare con il vino rosso. 
Quando questo è evaporato unire il pomodoro in concassè, bagnare con un dito d'acqua e far cuocere dolcemente per un'oretta, aggiungendo acqua di tanto in tanto. 
Cuocere la pasta, saltare insieme al condimento aggiungendo un filo d'olio a crudo e un mestolino di acqua della pasta. Servire. Noi abbiamo accompagnato con della ricotta affumicata stagionata. Un pranzo perfetto! 


E con questa immagine, con una pasta speciale e il sorriso ricordando un piatto che migliora la giornata, vi saluto per le vacanze, augurandovi di trovare la stessa felicità nei vostri giorni di riposo estivo!
Ci risentiamo al ritorno con i racconti di viaggio!
Intanto, per ora, la mia testa è già in spiaggia a crogiolarsi sotto il sole :)

31 commenti:

  1. un piatto dal gusto unico e buonissimo!baci!

    RispondiElimina
  2. Cara prima di tutto buon viaggio e poi complimenti per il primo piatto, ottimo abbinamento con gli ziti e lo dice una partenopea doc! ;D

    RispondiElimina
  3. Basta un pacco di pasta per essere felici. E' saper godere di queste piccole cose che fa la differenza. Un bacione bimba, buonissime vacanze ^__^

    RispondiElimina
  4. devono essere deliziosi li ziti con questo sughetto

    RispondiElimina
  5. i pastifici anche secondo me racchiudono qualcosa di magico. Non ne mo hai visitato uno ma, anche su riviste di cucina in cui c'erano delle fotografie, ne sono sempre rimasta affascinata. E poi, certo, si può essere felici anche per molto meno di un pacco di pasta che comunque è di tutto rispetto!!! Buona la tua versione degli ziti, che lunghi non ho mai assaggiato ;)

    RispondiElimina
  6. Si che si può essere felici per un acquisto del genere e siamo fortunate a sentirlo ; ))) ma che farina era?

    RispondiElimina
  7. Un piatto davvero buonissimo! Buone vacanze :)

    RispondiElimina
  8. BUone vacanze e che piatto favoloso...quella pasta è impressionante!

    RispondiElimina
  9. Ti avrei voluta vedere in quel paradiso a fare incetta di farine e paste :D ...Chissà il pane come sarà stato!!!
    E trovo che anche questo primo sia ottimo!!!E anche io che la pasta la mangio poca(2 volte alla settimana circa), quando la mangio voglio che sia di qualità!!!
    Non resta che augurarti di nuovo buone ferie, fai tanti bagni e ci leggiamo al ritorno! Un bacio grande!

    RispondiElimina
  10. I zitoni!! La mia nonna quando li preparava con il sugo li spezzava per evitare che ne diventassi completamente zuppa. E' una delle mie paste del cuore, mi ricorda i ritorni da scuola per il pranzo ;)
    Buona Giornata, Teresa!
    Francesca

    RispondiElimina
  11. Cara Tery, buone vacanze e buon mare!!!
    Effettivamente sono questi momenti a costituire le piccole gioie di una foodie :-)

    Un bacio e... vediamoci al tuo rientro in città
    Claudia

    ps: cosa bisogna fare per avere l'indirizzo del tuo negozietto?!?!

    RispondiElimina
  12. ciao Tery...e mica ti potevo lasciare andare così!!!! Buone vacanze!!!! che bello....Finalmente le vacanze!!!! Riposati, rilassati, divertiti...insomma, sfruttale al meglio ;)
    Ci ritroviamo a settembre e grazie per questa pasta favolosa. Un bacione

    RispondiElimina
  13. Ciao tery,mi ha fatto morir dal ridere il tuo commento ;-)) Il piacere di rilleggerti è tutto mio,vedo con noi perdi un colpo bravissima ;-))

    RispondiElimina
  14. Come ricetta di saluto, proprio niente male!!! Buone vacanze...

    RispondiElimina
  15. Buongiorno a tutti! Grazie mille per i vostri saluti e per aver portato qui i vostri ricordi e le vostre emozioni sulla pasta.

    Pips, esistono gli ziti corti????

    Francesca, come ti capisco! anche per me gli ziti sono un formato associato alla mia nonnina... un formato di altri tempi!

    Cooksappe, e hai proprio ragione! Mica ci si può sbilanciare senza il test effettivo! :P

    Ragazze, un abbraccio grande a tutti e buone vacanze!

    RispondiElimina
  16. ...e si, si puo' esser felici per un piatto di pasta, anzi oserei dire: si deve!
    :))

    Belli gli ziti. ;)

    RispondiElimina
  17. Meravigliosi, davvero ottimi.

    RispondiElimina
  18. io gli ziti li spezzetto ancora di piu' e quanto mi piacciono i pezzetti piccolini...i tuoi hanno un aspetto splendido di sicuro il sapore .... faaaaame

    RispondiElimina
  19. Solo a guardarla questa ricetta che mi viene una fameeeeeeeeeeeee....piatto gustosissimo tesoro,baci,Imma

    RispondiElimina
  20. Ti capisco perfettamente! Avrei la stessa tua reazione!! Vicino casa mia, non ho individuato un negozio simile, mquanto mi piacerebbe entrarci!!
    Complimenti per la realizzazione del piatto: hai saputo evidenziare le già grandissime caratteristiche di questa pasta!!
    Franci

    RispondiElimina
  21. Zio, hai proprio ragione! :)

    Kiara, ahahahahhaah!!!

    Grazie mille a tutti!!! :DDD gli ziti piacciono proprio a tutti, eh? Troppo buoni!

    Francesca, grazie mille! Se passi da Milano andiamo a farci un giro allora :)

    RispondiElimina
  22. Come ti capisco! Anche io mi entusiasmo per farine e formati di pasta difficili da trovare... ahhh, non vedo l'ora di rimettermi a cucinare come si deve! Un bacione :)

    RispondiElimina
  23. Ecco per te il primo numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmagazine​.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/openki​tchenmagazine

    Un abbraccio,
    Claudia Annie Carone, creative manager di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere i link con tutti i tuoi amici! Per farlo basta andare sul sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine! Te ne saremmo grati! ^.^

    RispondiElimina
  24. Cio terry! Non sai quanto adoro questo formato di pasta! Adoro quello scappare,quello schizzare del sughetto mentre li mangi... ah che bontà!!! Ah questi uomini sono sicura che se tornavi a casa con un nuovo vestito e un paio di scarpe non era così contento ;-)
    Baci

    RispondiElimina
  25. Ciao Tery, un piatto di ziti così "zitiscono" tutti.
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails