venerdì 20 maggio 2011

Pane di grano saraceno

In questi giorni sono completamente fuori fase. Ho sonno in arretrato, mille cose da fare e la settimana è volata via tra giornate di lavoro in ufficio e serate di lavoro a casa. Questo vuol dire che ogni sera arrivo a mezzanotte tra una faccenda e un'altra e poi mi catapulto nel letto guardando il computer solo di sfuggita. Ovviamente anche il blog è entrato in questo tunnel e trascurato anche lui, insieme al mio ragazzo che sì, mi ha visto, ma solo perchè ero davanti a lui a stirare o perchè gli coprivo la visuale del televisore - stranamente acceso nell'ultimo periodo (cosa fa un divano nuovo!!) - con il panno con cui spolveravo.
Tutto ritornerà nella norma nel week end, almeno spero, quando finalmente ci chiuderemo in casa e penseremo a finire tutti i lavori arretrati e, (altro) finalmente, non avremo più tapparelle nuove e vecchie sparse in giro per casa.
La nostra casina è un cantiere da ormai quasi 2 anni, ma, anche se mi lamento del disordine o dell'impossibilità di fare le pulizie di primavera, ogni volta che un piccolo pezzo prende forma è sempre una enorme soddisfazione.
Dovreste vederci quando, aggiunto un pezzetto, passiamo una settimana, con la testa per aria a guardare il lampadario nuovo, oppure a fare su e giù con le tapparelle con la faccia stupita per la serie "Caspita salgono e scendono da sole!".
E qui ci starebbe bene un bel gocciolone sul viso, in stile manga giapponese...

Ricetta di oggi! Ritorno con un pane, ovviamente la panificazione non finisce mai in casa, anche se, anche lui è stato preso dal vortice. Perchè?
E' già la seconda volta che panifico in una decina di giorni dimenticandomi il sale....
Poi potrei inventarmi la scusa che il sale provoca ritenzione idrica e fa male alla cellulite, ma  vi assicuro che non sarebbe affatto credibile!

Ingredienti:
250 gr di farina di grano saraceno
350gr di farina (metà 00, metà manitoba)
350 gr acqua tiepida
100 gr lievito madre
1 cucchiaino di miele
10 gr di sale 

Procedimento: 

Sciogliere il lievito e il miele nell'acqua. Aggiungere la farina ed impastare. Unire il sale e continuare ad impastare finco ad ottenere un impasto liscio ed elastico. 
Lasciarlo lievitare a temperatura ambiente per tutta la notte. 
Al mattino, prendere l'impasto, porlo su una spianatoia (io l'ho spolverata con farina di mais per avere un maggiore effetto rustico) e, avvolgendo i lembi su se stessi, formare, arrotolando e schiacciando con le dita per sigillare, un salsicciotto. Mettere in una teglia da plum cake, avvolto in uno strofinaccio e farlo lievitare fino al raddoppio. 
Cuocere in forno caldo a 250° per 20 minuti, abbassare a 200° e continuare per altri 15 minuti. 
Far raffreddare su una graticola. 

22 commenti:

  1. Ottimo e dal sapore pieno ed intenso questo pane!!
    Non lo abbiamo mai fatto solo con questa farina, però è una delle nostre preferite!!
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Ciao Tery! Che bello aprire il blog la mattina e trovare un tuo nuovo post da leggere :) Adoro il modo in cui scrivi!!! non so se te l' avevo già detto...
    Ti stimo fratella! :)))

    RispondiElimina
  3. che buono!!!! mi piace questa ricetta e visto che ho un kg di grano saraceno secondo te che fine fa? buon w.e.

    RispondiElimina
  4. Oddio...che cosa mi hai ricordato! Ci siamo trasferiti nella casa dove abitiamo da 4 anni e nel bagno della camera penzola solitaria ancora una povera lampadina adesso che ci penso anche un po impolverata :( Bellissimo questo pane...l'ultima volta l'ho fatto alla birra e praticamente lo difendevo ringhiando...me lo sono mangiato tutto ;)

    RispondiElimina
  5. Ti capisco, i traslochi e rifacimenti di casa sono allo stesso tempo entusiasmanti ma anche tanto stancanti e si fatica a stare dietro a tutto.
    Però almeno ti sei ritagliata il tempo per fare questa bella pagnotta di pane...non mi sono ancora cimentata con la farina di grano saraceno ma sarà il prossimo esperimento.

    RispondiElimina
  6. ottimo pane e poi la farina di grano saraceno è fantastica, io la uso anche per panare le acciughe

    RispondiElimina
  7. sono convinta che "i tuoi pani" sono buonissimi anche senza sale! Bella Tery! =)

    RispondiElimina
  8. Il tempo non basta mai per voler fare tutto quello che si vorrebbe! E la casa è un gran bell'impegno a dispetto di quanto alcuni possano pensare. Meno male che in qualche ritaglio riesci a sfornare queste meraviglie. Adoro la farina di grano saraceno, magari potessi farci subito un panino con quella pagnotta :D! Un baione, buon we

    RispondiElimina
  9. Non posso non provare anche questo pane, troppo bello farlo a casa ; ))

    RispondiElimina
  10. Grazie mille per essere passata dal mio blog! Ed eccomi subito a curiosare nel tuo che è davvero bello!
    Adesso ti seguo anche io. Molto volentieri.
    Buon fine settimana, Barbaraxx

    RispondiElimina
  11. profumo di pane in una casa che prende forma... che voler di più??
    ah, si...10 gr di sale!!!!

    buon week end, riposa un po', baci
    Ele

    RispondiElimina
  12. Mamma mia che bel pane! Complimenti, anche per il blog! -_*

    RispondiElimina
  13. Però il sale fa male se si è ipertesi! ;)

    RispondiElimina
  14. Io non panifico moltissimo, quindi guardo queste creazioni con molta ammirazione, soprattutto se nascono tra mille lavori da fare/finire in casa. Un bacione Tery e buon w.e

    RispondiElimina
  15. Vorrei invitarti a partecipare al mio primo Contest!

    http://ziatopolinda.blogspot.com/2011/05/la-mia-versione-light-il-mio-primo.html

    Ti aspetto!!!

    RispondiElimina
  16. Non tocchiamo il tasto lavoro arretrato, tempo che non basta e pulizie di primavera (forse sono ancora in tempo per quelle estive!): mi consolo con una fetta di buon pane ....

    RispondiElimina
  17. Anche io ho tanto ma tanto sonno arretrato... e mica solo quello! Potrebbe essere una scusa plausibile visto l'imminente prova costume :-((
    Ho tanta marmellata credo ci starebbe bene quella alle more sopra al tuo pane!
    Baci

    RispondiElimina
  18. Fiumi di Perle, Gracieeeeeeeeee!!! Che parole bellissime mi hai detto! Un bacione fratella! :*

    Ely, fammi sapere cosa ne pensi!!

    Greta, allora siamo ancora nei tempi!! :)))
    pane alla birra??? wow che bontà!!! A quando la ricetta?????

    Max, panare le acciughe??? Questa la provo subito!

    Federica, è proprio vero, gestire la casa è un impegno full time!

    Barbara, grazie mille!!! A presto!

    Eleonora, ecco, 10 gr di sale non sarebbero affatto male!!

    Maniamorefantasia, grazie!!

    Fantasie, ecco, potrebbe essere una buona scusa..... ma io ho la pressione bassa!!!!!!

    Tutti, grazie mille! Vedo che tutti siamo sommersi di lavoro, sarà che i blog ci rubano un sacco di tempo?? ;)))
    un bacione a tutte!

    RispondiElimina
  19. Come ti capisco quando dici che sei stanca e hai mille cose da fare...E cmq leggo che le tapparelle sono tutte ok quindi grande Ste-tuttofare ;-)!!!Dai che piano piano fate tutto...E il pane senza sale?! Una scusa in più per accompagnarci qualche goloso e saporito piattino ;-)! E con il poco tempo che hai sei da ammirare solo per il fatto che riesci a farlo il pane in casa...Un bacione

    RispondiElimina
  20. sai con cosa mi mangerei un bella fetta del tuo pane? con una bella confettura di mirtilli...mmm, poi tutti i denti neri di mirtillo, ahahah! :)

    RispondiElimina
  21. Buono sto pane... è un sacco che non prendo e uso la farina di grano saraceno, mi hai fatto voglia!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails