martedì 26 aprile 2011

Frollini alla fava tonka

Non avevo mai provato la fava tonka prima di questi frollini. Non ero mai riuscita a trovarla da nessuna parte finché Libera non si è accorta di questa mia "mancanza" e ha pensato di rimediare mandandomene un pacchetto. Sapete che sorpresa bellissima è stata per me? 
Appena aperto il pacchetto sono stata inebriata da profumi dolcissimi che hanno riempito la mia cucina per giorni.  Una delizia, quindi mille grazie a Libera per questo splendido regalo! 
E per questi biscotti devo ringraziare anche un'altra persona, la mia collega di lavoro, con cui ogni giorno chiacchierando, trotterelliamo insieme verso casa, che mi ha prestato il suo spara-biscotti.
Sapete quanta soddisfazione dà quest'aggeggio???? 
In pochissimo tempo, ho "sparato" biscotti di tutte le forme e non potete immaginare quanto mi sia divertita! 
Sicuramente, se avete dei bimbi, sarebbe un bel gioco da fare insieme. :-)


La ricetta di questi frollini proviene da Sara di Fior di Frolla, eliminata la crema di pistacchi e sostituita l'arancia con una buona grattugiata di fava tonka, sono rimasti loro, dei semplicissimi, ma profumati e aromatici frollini buonissimi. 
Ottimi da colazione, ma anche per l'ora del thé o per qualsiasi sfizio e voglia di dolce della giornata! 

Ingredienti: 
400 g di farina 00
200 g di burro freddo di frigo
120 g di zucchero a velo setacciato
4 tuorli
Fava tonka grattugiata

Procedimento (copiato direttamente da Sara):

Con la planetaria (o in alternativa con il mixer, utilizzando le lame metalliche e procedendo ad impulsi) lavorate, utilizzando il gancio a k e a bassa velocità, lo zucchero a velo insieme al burro salato a pezzetti. Unite i tuorli, uno alla volta, quando si saranno incorporati aggiungete la farina e la scorza di arancia grattugiata. Impastate fino a quando gli ingredienti saranno amalgamati ed otterrete una pasta lavorabile. Prelevatela dalla ciotola, se necessario impastate brevemente a mano, dividetela in due parti, alle quali darete la classica forma a palla, e avvolgetele nella pellicola alimentare. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 2 ore.
Trascorso questo tempo scaldate il forno a 180° e stendete la pasta, un pezzo alla volta, su di una spianatoia infarinata portando la sfoglia ad uno spessore di circa 5 mm (io invece ho messo l'impasto nello spara-biscotti e li ho formati direttamente su una teglia rivestita di carta forno). Servendovi di un tagliabiscotti circolare del diametro di circa 5 cm ritagliate tante sagome dalla pasta frolla, tenendo presente che dovranno essere in numero pari. Proseguite in questo modo fino ad esaurimento di tutta la pasta. Disponete le sagome su di una teglia rivestita di carta da forno distanziandole di circa 2-3 cm in modo da non farle attaccare e trasferitele in frigo per circa 15 minuti. Cuocete una teglia alla volta a 180° per circa 10 -12 minuti o fino a quando vedrete una leggera doratura superficiale (non devono colorire troppo). Trasferite i biscotti sull’apposita griglia e lasciate raffreddare.

24 commenti:

  1. La fava tonka per me resta ancora un miraggio. Sembra davvero di cercare qualcosa di extra terrestre!!! La sparabiscotti invece rimane un aggeggio infernale debitamente nascosto in qualche stipetto della cucina!
    Sono bellissimi i tuoi biscottini, e immagino il profumo :D! Un bacione

    RispondiElimina
  2. ahah! che meraviglia, mi ci vedo davvero a sparare biscotti in giro, certe cose mi fanno davvero tornare bambina!! La fava tonka non l'ho mai assaggiata, non riesco nemmeno a immaginarne il sapore! Devo provare! I tuoi frollini sono bellissimi! Un bacione! :)

    RispondiElimina
  3. mmmmmmmm che voglia! Non conoscevo nemmeno l' esistenza della fava... mentre della sparabiscotti si! E' divertentissima da usare!
    ps. Buona Pasqua Tery, anche se in ritardo! =)

    RispondiElimina
  4. Ciao Tery, ma che meraviglia!! Sai che io la sparabiscotti non ho il coraggio di "approciarla"? Un pò come il timbro per i biscotti...troverò il coraggio e vedrò cosa verrà fuori :-)
    Un bacino..

    RispondiElimina
  5. Hmmmm, che profumo! Una delizia, Tery :-)

    RispondiElimina
  6. Ciao Tery!! Che ricetta profumata!! La fava tonka l'ho mangiata alcune volte, ma come dici tu non è affatto facile da trovare in giro :) hihi e la sparabiscotti è un aggeggio fantastico! La prima volta che l'ho presa tra le mani ero in crisi, poi ho imparato a maneggiarla ed ora è proprio divertente da usare! baci

    RispondiElimina
  7. ecco, ho visto fava tonka e già ero pronta all'assalto per chiederti dove l'avessi presa. inutile, non la trovo!!!!!!!!!!
    me triste... :( e mi consolo con la vista dei biscottini e di queste santissime favette...

    RispondiElimina
  8. Caspita, siamo in tanti alla ricerca di questa fava tonka! E pensare che credevo di essere una delle poche a non averla ancora provata!

    @Alice: se dosse capitarmi sott'occhio, butto subito un urlo!!

    RispondiElimina
  9. La fava tonka tery ha stregato anche me che come nel tuo caso mi è stta inviata da una blogger perche nemmeno qui a napoli riuscivo a torvarla, cmq questi biscotti sono deliziosissimi e sono sicura che la fava tonka ha dato una marcia in piu!!baci imma

    RispondiElimina
  10. ma quindi funziona lo sparabiscotti! È uno di quegli attrezzi da cucina a cui guardo sempre con curiosità! La fava tonka invece resta un ingrediente mitico, spero di riiuscire a trovarla un giorno! Buoni e belli i tuoi biscotti!

    RispondiElimina
  11. Senti un po', la tonka ti è arrivata, la sparabiscotti ti è stata prestata, come minimo questi biscottini ce li devi far assaggiare porta a porta a tutte noi ^_^ "son le regole" O.O
    bacioni

    RispondiElimina
  12. complimenti!!che buoniiiiiiiii!

    RispondiElimina
  13. Quanto mi incuriosisce questa fava tonka..sai che anch'io non l'ho mai provata..Intanto ottima la ricetta che hai provato ;)

    RispondiElimina
  14. Mi piacerebbe conoscere il sapore della fava tonka, ma non saprei proprio dove comprarla.. deliziosi frollini complimenti.

    RispondiElimina
  15. visto che la fava tonka ce l'ho anch'io ma non l'ho ancora provata, potrei copiare la tua ricetta. Dei biscotti sono sempre molto graditi a casa mia...
    Da me principalmente ;)
    Che buoni!
    un bacione

    RispondiElimina
  16. lo sai che la mia pistola sparabiscotti è sepolta in qualche scatolone in cantina e da anni e anni non si usa? credo proprio che è giunta l'ora di ricuperarla. i bimbi ringraziano!
    :)

    RispondiElimina
  17. allora innanzitutto d'accordissimo con te la sparabiscotti da un'incredibile soddisfazione! io la adoro! e la fava tonka? deve essere destino a me l'ha mandata Sarah di Fragola e limone, qui a pc nemmeno sanno dell'esistenza di questa favolosa spezia!! bellini proprio questi biscottini!! un bacio!

    RispondiElimina
  18. @Dolci a gogo: Qui ci vuole un mega ringraziamento per tutte queste blogger magnanime! :D

    @Chiara: Funziona benissimo!

    @Sonia: E mi sa che hai ragione... te ne mando un po' per email?? :)

    @Viola: Per me questa frolla è davvero ottima, per cui penso che possa essere una buona iea :)

    @Eleonora: Nuuuu recuperala!!!!

    @Katia: W le blogger gentili :D

    RispondiElimina
  19. Libera è sempre un tesoro e la fava tonka mi piace un sacco!!!... anche io ci avevo fatto dei frollini http://crumpetsandco.wordpress.com/2010/09/29/frollini-al-marzapane-e-fava-tonka/
    prossima volta provo i tuoi che devo ancora battezzar la sparabiscotti! ;)

    RispondiElimina
  20. stavo leggendo la tua ricetta del coniglio quando hanno attratto la mia attenzione questi splendidi biscottini....bravaaaaaaaaa

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails