mercoledì 9 febbraio 2011

Spezzatino d'asino ai peperoni

Sotto casa mia, posta in una piccola via piuttosto nascosta, si trova un macellaio di carne equina che mi fa impazzire. Sia in senso buono che un po' più cattivo (anche se il termine è esagerato).
Pugliese, con un amore enorme per la sua famiglia e chiacchierone da stordimento. 
Se decido di prendere della carne equina per il mio ragazzo, o dell'asino con cui farci il brasato, devo prepararmi psicologicamente con qualche giorno di anticipo e soprattutto, non prendere impegni per l'ora successiva dal momento in cui entro nel suo negozio.
Simpaticissimo, è esilarante quando racconta tutte le avventure con la sua famiglia, come l'unica volta che la moglie ha mostrato una enorme gelosia per il marito in pubblico o di quando ha preparato la cena a base di pesce per il fidanzato della figlia, ecc. ecc... Ma come reagite quando sono le 18, avete qualcuno a cena e avete promesso un brasato d'asino????
Lo sguardo descriveva alla perfezione il mio stato di angoscia e nervosismo, ma nulla valeva di fronte ai racconti emozionati dell'anziano amico sulla nipotina di 3 anni che lo fa sciogliere come neve al sole...
Il problema è che anche le intimidazioni con la mia piccola dolce metà del tipo "Posteggia e vieni  assolutamente a recuperarmi dal macellaio!!" non siano servite a nulla, tanto che, dopo aver posteggiato, ed essere tornato tranquillo a casa, solo allora ha deciso di chiamarmi: "Ma ancora non sei arrivata???". Lì voleva partire l'urlo ma nulla, ho mantenuto il massimo contegno dicendo semplicemente "Pensavi scherzassi? E' mezz'ora che guardo fuori dalle vetrine ad ogni persona che passa."
Va bè, tagliando di qua e di là qualche momento dell'attesa, finalmente sono riuscita ad arrivare a casa dopo circa 40 minuti.
20 minuti per tagliare in tocchetti l'asino e le verdure e il brasato finalmente iniziava a cuocere in pentola a pressione... attenzione, il brasato serviva solo per farci la pasta!
Continuo a tagliare a pezzettini le cipolle e i peperoni, poi anche il resto dell'asino, e finalmente inizia la cottura anche dello spezzatino.... sapete che ore sono? 19.45! Ottimo no??
A tempo di record via di scambio di pentola con il brasato, pentola a pressione di nuovo in funzione e perfetto, 20.30 tutti in tavola!
Violenza fatta alle cotture lente lente (che per altro adoro).... sono riuscita almeno a sopravvivere all'ennesimo episodio di "Tony in famiglia", chissà cosa accadrà alla prossima puntata..... 



Ingredienti (x 4 persone):
600-700gr di carne per brasato d'asino
1 fettina di guanciale
1 peperone
1 cipolla
3-4 cucchiai di salsa di pomodoro
Mezza bottiglia di vino rosso
Sale e pepe

Procedimento:
Tagliare l'asino e i peperoni a tocchetti piuttosto piccoli (un paio di cm). Tagliare la cipolla a fettine sottili e porla in una pentola ampia (io pentola a pressione). Aggiungere 5-6 cucchiai di olio evo e la fetta di guanciale tagliata in pezzi e far soffriggere dolcemente finchè la cipolla non diventi trasparente (ci vorrà all'incirca 15 minuti). Aggiungere la carne e farla colorire, poi i peperoni, lasciar soffriggere qualche minuto e poi aggiungere il pomodoro e il vino. Salare, chiudere la pentola a pressione e far cuocere per 40-45 minuti dal fischio. Altrimenti, in pentola normale, far cuocere per almeno un paio di ore a fuoco lento. Se il sugo dovesse restringersi troppo, aggiungere acqua. Quando l'olio tenderà a salire in superficie, lo spezzatino è pronto per essere servito.
Preparare tanto tanto pane e via di scarpetta! 

22 commenti:

  1. L'ho mangiato solo una volta, mi è piaciuto molto, anche se l'asino fa parte delle carni che mi fa un pò impressione mettere a tavola!!!

    RispondiElimina
  2. Mai assaggiata la carne di asino e posso dirti lo stesso per quella di cavallo. Il tuo spezzatino sembra molto invitante e se si considerano i tempi record nei quali l'hai preparato sei stata bravissima!Un piatto particolare che meriterebbe(lo dico per me) un assaggio. Buona giornata. Un bacione

    RispondiElimina
  3. Preparato e mangiato al volo, bravisssima. Devo dire che non ho mai mangiato carne di asino, non ho idea del sapore. Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Mai assaggiata la carne di asino, non credo ne avrei neanche il coraggio! Complimenti però per la rapidità con cui sei riuscita a realizzare questo piatto. Un bacione

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Tery! Questo piatto sarebbe la gioia di mio marito, ma ci sono delle carni che non entreranno mai nella mia cucina....sono stata vegetariana per 15 anni...ho ancora delle remore! :) buona giornata ciao

    RispondiElimina
  6. ciao tery! tesoro.... mi piace un sacco la tua proposta, ma nel tempo mi sa che sto diventando molto meno carnivora.... salvo e tengo l'idea!
    un bacino!
    b

    RispondiElimina
  7. no...non ne avrei il coraggio, sono troppo fan di Ciuchino..;ahhhhh, noooo!

    RispondiElimina
  8. Esilarante il tuo racconto... ma la carne d' asino? Non sapevo nemmeno si potesse mangiare! Ma visto che l' hai fatta tu, mi fido! =)

    RispondiElimina
  9. ma la chiacchierata di 40 minuti se la fa con ogni cliente che passa?
    fossi in te prenderei in considerazione l'idea di prenderti un giorno di ferie la prossima volta che ti viene voglia di carne equina :-|
    :-p

    RispondiElimina
  10. non ho mai mangiato la carne d'asino... è come quella del cavallo?
    cmq lo spezzatino è preparato davvero bene, bravissima!

    RispondiElimina
  11. Adoro la carne d'asino!Solitamente ci faccio gli involtini tipo quelli pugliesi col sughetto rosso & co. ma questa tua versione di spezzatino mi sta facendo andar in brodo di giuggiole!Ottimo!
    E mitico il macellaio Tony!Ahahahahah!
    bacioni
    PS tipico dei fidanzati non intercettari i messaggi neanche poi tanto subliminali ...

    RispondiElimina
  12. Non ho mai assaggiato la carne d'asino, qui non si trova mi sa. Ma dall'aspetto del piatto mi é venuta fame!!! baci!

    RispondiElimina
  13. Tesoro mi pare che te la sia cavata egregiamente no? spezzatino splendido, hai dato gioia ad un anziano macellaio ascoltandolo e avrai di sicuro fatto felice l'ometto che ama il brasato! splendida ricetta e bel racconto! baci Ely

    RispondiElimina
  14. bentrovata, ricetta molo invitante nonostante non abbia mai provato la carne d'asino
    un abbraccio
    sonia

    RispondiElimina
  15. Eh ehe il bello dei fornitori, quelli "veri" a cui non rinunceresti mai, è che ti danno qualcosa di più, che fanno diventare più gustosi anche i piatti.
    Complimenti per la tempistica.

    RispondiElimina
  16. Sarà difficil e reperire l'asinello dalle mie parti ma farò il possibile per provare la tua ricetta deliziosa.. bacissimi cara

    RispondiElimina
  17. @Solema: capisco bene l'impressione, anche io non sono troppo propensa, però è una carne davvero ottima e ogni tanto cerco di dimenticare che sia un ciuchino e lo faccio lo stesso....

    @Saretta m.: Nonostante le remore per questo tipo di carne, ti consiglio di provare almeno una volta, ne vale la pena! :)

    @Maria Cristina: diciamo che è un po' come la cacciagione più delicata, uhmmm, tipo il cervo o il capriolo...

    @Federica: ti assicuro che vale la pena provare... magari solo per una volta :)

    @Greta: Capisco le tue remore, le ho anche io che non sono mai stata vegetariana, però ti assicuro che è una carne ottima :)

    @Babs: Ciao Barbara, ti capisco, anche io non sono proprio carnivora! Ogni tanto però riesco a mandar giù anche un po' di carne...

    @Eleonora: ihihihi ciuchino! Lo adoro anche io... speriamo mi perdoni per questa volta!

    @Valentina: assolutamente si può mangiare ed è anche ottima! :)

    @Cuochella: si si, proprio con tutti! Ecco, ottima idea, la prossima volta avrò la scusa per chiedere un giorno di ferie :P

    @Dada: E' un po' diversa da quella di cavallo, molto meno "rossa"

    @Meggy: io intercetto invece la tua ricetta di involtini stile pugliese...e la prossima volta li provo! Ti ringrazio! Un abbraccio!

    @Kristel: Capisco il problema... io ho la fortuna di avere sotto casa una delle ultime macellerie equine esistenti!

    @Ely: Si, l'unica consolazione, aver fatto compagnia a Tony (neanche anziano eh!), il mio ragazzo e il mio amico goloso! :)

    @Sonia: Grazie mille Sonia :))

    @MAtteo: Ciao Matteo, hai proprio ragione! Ti dano davvero qualcosa in più queste persone, cose che non trovi + da nessuna parte!

    @La Cuoca pasticciona: Nel caso passi da Milano fammi sapere che ti faccio scorta, o se vuoi ti porto a conoscere Tony!!! :P un bacione!!

    RispondiElimina
  18. Dolce Tery, tu mi vorrai ancora bene se passo "solo" per un saluto?................................................................i puntini parlano per me :-)
    Un abbraccio forte mia cara Petronilla :-)

    RispondiElimina
  19. Mi chiedo come si proporre un piatto che preveda per il suo utilizzo la carne di un animale cosi' indifeso e tenero come l'asino....ovviamente questo vale anche per tutti gli altri animali che devono essere uccisi per soddisfare la nostra ingordigia.
    Dobbiamo tutti cominciare sempre di piu' a capire l'enorme vantaggio di una alimentazione vegetariana che oltre ad essere un dovere morale diviene anche una grande opportunita' per la nostra salute e per quella dei nostri cari.

    Cippaquaglia

    RispondiElimina
  20. Wow! Prossima volta spedisci la tua dolce meta' al macellaio. Bellissima ricetta, complimenti.

    Laura


    cucinare hip!
    cucinare veloce, facile e moderno con la pentola a pressione

    RispondiElimina
  21. @Accantoalcamino: Ti vorrei bene anche se non passassi affatto :)) Lo so che passi sempre a sbirciare! Un abbraccio forte forte anche a te Libera!

    @Cippaquaglia: Ti ringrazio per il tuo pensiero Cippaquaglia. Io penso che siamo tutti parte di una catena alimentare, ci sono gli erbivori, i carnivori e gli onnivori. Come il leone mangia la gazzella, noi mangiamo le verdure e la carne. Ammiro te che riesci a non mangiarla, ma c'è chi ne a bisogno e a quel punto, mucca o asinello, penso non faccia troppo la differenza...
    Quello che trovo importante è dare il giusto valore alla carne che mangiamo, senza sprecarla o esagerare visto che prendiamo una vita per cibare noi stessi. Ecco, io la penso così :)

    @Elle pee: Ciao Laura, ecco, mi sembra proprio un'ottima soluzione!! Grazie mille :)

    RispondiElimina
  22. Ciao Tery,
    non mangio la carne di cavallo e quindi tanto meno questa... ma corro nel post di identità golose che mi sono persa :-)
    Baci

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails