martedì 12 ottobre 2010

Couques

I couques sono un dolcettino semplice e gustoso fatto con la sfoglia. Ovviamente non potevano essere i francesi ad averlo inventato e io, visto il mio amore per la pasta sfoglia non potevo che adottarli!
Scoperti su un libricino in allegato di Sale&Pepe dedicato alla sfoglia, li ho ritirati fuori in occasione di una cena e di una bottiglia di Cassis ricevuta in regalo.  Il Cassis, per chi non lo conoscesse, è un liquore ottenuto dai ribes, dolce e simile ad uno sciroppo, ma alcolico. E' l'ingrediente con cui si ottiene il Kir, il cocktail a base di vino bianco e appunto, Cassis.
Voi penserete, ma ora che c'entra il Cassis con i couques???
Premetto che, da quando ho quella bottiglia, il Cassis l'ho messo davvero ovunque.... provate a mangiarlo con la panna cotta!! Che bontà!! :-)
Ovviamente non potevo pensare di non abbinarci anche questi dolcettini......



Ingredienti:
Pasta sfoglia
Zucchero di canna (nell'originale zucchero a velo o semolato, ma a me l'aroma dello zucchero di canna con la sfoglia piace tantissimo)

Procedimento:
Stendere la sfoglia fino ad ottenere un diametro di mezzo centimetro e ritagliare tanti cerchietti del diametro di 3 cm.
In una teglia o piatto ampio fare uno strato di zucchero di un centimetro e adagiarci sopra i cerchietti. Stendere leggermente i cerchietti in un ovale (l'ideale sarebbe avere un mattarellino piccolo, quelli da 10-15cm), premendo sullo zucchero, fino ad ottenere uno spessore di 2-3 mm.
Bagnare una teglia con acqua fredda,  disporre sopra i couques e far riposare in frigorifero per 30 minuti.
Dopodichè cuocere in forno a 180° per i primi 5 minuti, poi portare la temperatura a 150° e finire la cottura (ci vorranno più o meno altri 4-5 minuti).  Far raffreddare su una gratella.

PS. Attenzione, generano dipendenza!!! 

27 commenti:

  1. Non li conoscevo, ma devo ripare al più presto ....
    Buona giornata :D

    RispondiElimina
  2. non hanno un ripieno, ma sembrano molto invitanti! da provare... ciao

    RispondiElimina
  3. Prima di leggere il post mi sembravano quasi bomboloncini! Semplici, veloci ma di un gran bell'effetto anche per le papille ^__^ Immagino però che ci voglia il panetto di sfoglia, quella stesa in rotolo è troppo sottile vero?
    Ma non è che se li provo poi finisce come con i pomodorini...o sì? Un bacione stellina, buona giornata

    RispondiElimina
  4. E ci credo che generino dipendenza, già dall'aspetto sono di un invitante!!! Che meraviglia! da provare, a presto e buona giornata! Lucia

    RispondiElimina
  5. Ricetta segnata! io con la pasta sfoglia+zucchero faccio i ventaglietti....ma questi tondellini mi ispirano moooooolto! voglio diventare croques-dipendente! ;-)

    RispondiElimina
  6. Mmmmmm....li voglio!!! inzuppati nella crema! Scopiazzati! ;) buona giornata un baciotto ciao

    RispondiElimina
  7. che buoni!! me li segno subito!!!

    RispondiElimina
  8. Buona giornata Tery, grazie del bel commento di ieri, ho proprio bisogno di coccolarmi con una di queste "palline" e un bcchierino di cassis (piccolo però ;-) )
    Ti auguro una splendida giornata.

    RispondiElimina
  9. Molto belli e originali, e anche veloci da fare!!!!

    RispondiElimina
  10. nemmeno io li conoscevo!! ma sono così semplici che li proverò sicuramente!! alle feste dei miei figli andranno a ruba!!!

    RispondiElimina
  11. che delizia!! sempre bravissima Tery!! grazie che passi sempre!!!!!!!!!!!!un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Ciao, con vero piacere scopro te e il tuo blog e devo dire che mi piace molto. Ci tenevo a farti i complimenti, da oggi hai una sostenitrice in più.

    Alla prossima golosa ricetta,

    RispondiElimina
  13. Ciao Tery, am guarda con un pò di pasta sfoglia che meraviglie possono venire fuori!!! questi bottoncini sono una meraviglia, cara...brava!!! un bacio :D

    RispondiElimina
  14. Semplice e bellissima da vedere questa ricetta con la sfoglia!! Alla prima cena/aperitivo devo provare questa ricettina, i couques mi sembra deliziosi!

    RispondiElimina
  15. Splendidi non vediamo l'ora di diventarne dipendenti ;)
    Un saluto a presto ....

    RispondiElimina
  16. @Milena: :))) A presto!

    @Valentina cuvato: No, sono vuoti, ma non si sente la mancanza del ripieno :)

    @Federica: In pratica sì, ci vorrebbe il panetto... in realtà io ho utilizzato il rotolo, nonostante fosse troppo sottile e invece di passare il mattarello per fargli aderire lo zucchero, ho fatto solo pressione con le mani. Si potrebbe anche piegare su se stesso il rotolo per farlo più spesso volendo. Se si ha fretta, si può tranquillamente ripiegare sul rotolo, generano dipendenza lo stesso! Un bacione bella!

    @Lucia: :)) Buona giornata!

    @Federica-Pan di ramerino: Buoni i ventaglietti!! Quelli non li ho mai fatti, dovrò provare!! Brava, è bello essere couques dipendenti!! :P

    @Greta: Buoooniii inzuppati nella crema!!!!

    @Ely: :)))

    @Accantoalcamino: il tuo post meritava un bel commento... Dai, vieni a trovarmi, un bel pomeriggio insieme, una merendina di couques, un bicchierino di cassis e anche una bella chiacchierata!

    @Solema: si, una vera chicca francese!

    @K@tia: Bella idea per una festa di bimbi!! Spero che i tuoi cuccioli ne saranno contenti!! :))

    @Federica: Grazie mille per i complimenti!! LE tue ricette mi piacciono molto, passare da te è semper un piacere! Poi le pennette di oggi... che meraviglia!!

    @Tiziana: Ciao Tiziana!! Benvenuta e grazie mille!! Sapere che le ricette che propongono piace a chi passa di qui è una cosa che mi rende sempre molto felice!!
    A presto!

    @Luciana: Ti ringrazio! fare sfizioserie con la sfoglia è sempre un piacere!

    @Alice4161: :))) A presto!

    @Jasmine: Fammi sapere cosa ne pensi quando li farai!! :)))

    @Iviaggidelgoloso: ihihih W le goloserie! :)) A presto!

    RispondiElimina
  17. no ma tu dimmi: ci sono dolci francesi che non generano dipendenza !?? porcaccia la miseria! :\

    deliziosi... .

    RispondiElimina
  18. Hai ragione!!!! I francesi sono proprio dei maestri quando si parla di pasticceria!

    RispondiElimina
  19. quanto vorrei poter fare esperienza da "pasticcera" a Parigi... :" peccato on conoscere la lingua. sigh.

    RispondiElimina
  20. Mamma mia è vero!! Sarebbe davvero fantastico!!!!
    Sono troppo, troppo bravi...
    iniziamo a studiare il francese??
    Io ho qualche base... ma ora è già tanto se mi ricordo "comment t'appelle tu?" (come ti chiami?)!!

    RispondiElimina
  21. nooo io nessuna base porca loca :(

    RispondiElimina
  22. Tery, mi sono permessa di linkarti nel post che ho appena pubblicato, vedendo già "oltre", ossia a quanto parteciperai ad uno dei corsi ;) insomma, volevo mettere il link al tuo blog! :D

    :*

    RispondiElimina
  23. ecco un'altra idea davvero semplice quanto sciccosa! sei unica!!!

    RispondiElimina
  24. Manu, sei un tesoro!! :*** Ti ringrazio tanto per il link! Ho letto anche che il corso di pasticceria si ripeterà a gennaio... mamma mia spero proprio di poterlo fare!!!! :DD

    Per il francese... sei bravissima, ti vedo già in Francia a studiare e a parlare perfettamente la lingua!

    @Terry: Ma sai che mi stai facendo arrossire?? Mi hai lasciato tanti complimenti bellissimi!!
    Ti ringrazio, mi hai emozionato! :))

    RispondiElimina
  25. ma no.. io il franceseq non lo conosco minimamente !! :(

    RispondiElimina
  26. Particolari trascurabili! :P

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails