mercoledì 25 agosto 2010

Torta di pesche alla fiorentina


Questa torta l'ho trovata nel web lo scorso anno. Purtroppo non ricordo più il riferimento diretto, per cui se qualcuno la riconosce mi dica a chi assegnare la paternità! :)
Le pesche sono state per me una riscoperta dell'estate 2009, infatti, dopo anni di pesche-patate, finalmente ho voluto riprovare e, sorpresa delle sorprese, non erano poi malaccio! Possibile che in giro abbiano ripreso a vendere pesche non dico buonissime, ma almeno decenti??
Ovviamente i supermercati continuano con la tipica varietà pesca-patata che va di moda di questi tempi, ma mica si può volere tutto dalla vita, no?? 
Quest'anno, poi, ho avuto la fortuna di riuscire a comperare qualche cassetta di pesce fuori Milano, trovando qualche coltivatore diretto e quindi una qualità migliore rispetto a quella dei fruttivendoli cittadini.

Vista la quantità di pesche disponibili, ne ho utilizzato una parte per fare dei dolci, come questi o questo che segue....


Ingredienti:
Farina 150gr
Zucchero 180gr (la ricetta originale 250gr)
Burro 100gr
3 uova piccole
Mezzo bicchiere di latte
1 bustina di lievito
Scorza grattugiata di un limone
3 pesche grosse (la ricetta orgininale ne prevede 5)

Procedimento:
Montare il burro con lo zucchero, unire le uova una per volta e di seguito la farina con il lievito, il latte e la scorza di limone. Sbucciare le pesche e tagliarle a fettine sottili. Imburrare una teglia da 28 cm e versarvi il composto.
Disporre le fettine di pesca e infornare a 180° per 40-45 minuti.
Con questo caldo conviene conservarla in frigo, altrimenti va a male facilmente.

Vi lascio anche una foto di una delle stupende cascate della Sila. Si trovano vicino Sersale, un paese in provincia di Catanzaro, e si distendono in tutta l'area delle Valli Cupe. La zona è stupenda, tra il canyon, le cascate di diversa natura e le gole e cascatelle in cui poter fare il bagno. Un piccolo paradiso terrestre!



10 commenti:

  1. Pesche-Patate....ahahahah
    ...e quando ti capita il melone-patata, allora?
    Mamma mia....
    Il problema è che manco più la patata sa di patata!!!
    ....non c'è più la frutta di una volta....(ora che ci penso questa frase la diceva anche mia nonna 30 anni fa...fosse un sintomo di vec... :D :D :D)

    RispondiElimina
  2. A chi lo dici le "pesche-patate"!!! Le prime pesche degne di questo nome, anche a lettere maiuscole, le sto mangiando adesso rifornite da mamma provenienza Abruzzo! peccato che siano agli sgoccioli! Qui penso ormai di aver rinunciato a trovare qualcosa che abbia "sapore" a parte mele e arance! La tua torta ha un aspetto decisamente invitante; anch'io avrei ridotto lo zucchero, già così mi sembra sempre tanto per la dose di farina.
    Un abbraccio, buona giornata

    P.S. voglio trasferirmi in quel paradiso terrestre ^__^

    RispondiElimina
  3. Ho preso la tua ricetta, l'albero di pesche davanti a casa non aspetta altro che di rendersi utile. meravigliosa la foto...rinfrescante. Grazie.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  4. Deliziosa questa torta di pesche, molto invitante. . . averne ora una fettina, sarebbe il massimo!!! Ben tornata Tery, a presto!!!

    RispondiElimina
  5. mmmmmmmmm...una delizia questa torta!!la segno!

    ti rispondo qui:
    lo stampo x fare gli hamburger , l'ho preso al mercato, sai in quei banchi che trovi un pò di tutto??mi dispiace di più non so dirti, prova nel sito plurimux-point forse là lo vendono.
    ciao!

    RispondiElimina
  6. Quando si trovan delle pesche buone una torta così merita di esser sfornata!
    davvero invitante!:)

    RispondiElimina
  7. @Zio Piero: E' vero!!! Anche la patata è un disastro!! Però non continuare quella parolina lì! Anzi, penso proprio che la eliminerò dal mio vocabolario! Che ne pensi?? ;)

    @Federica: E meno male che ci sono ancora le mamma che riescono a "spacciare" frutta buona!!!
    Per la dose di zucchero è vero, sembra comunque tanto, ma per una come me che non ama le cose troppo dolci questa dose va già bene :)

    @CRI: Ma che fortuna ad avere un albero di pesche sotto casa!! Ci starei tutti i giorni sotto! :))

    @Speedy70: Grazie mille!! :DDD

    @Federica: Grazie delle indicazioni!! Sai che non avevo proprio pensato a nessuna delle due possibilità?? Ho già visto sul sito della plurimix e ce l'hanno!! Grazie grazie!!

    @Terry: Hai proprio ragione! Quelle pesche se la meritavano proprio una torta :))

    RispondiElimina
  8. Hai ragione, ho comprato nel mini mercato della coldiretti di La Caletta delle pesche che venivano da Torpè, campagna sarda. Un sapore che credo di non aver mai provato! Peccato che ne avevo prese poche... Bella l'idea della torta e che spettacolo le cascate!! A presto!

    RispondiElimina
  9. Meno male che ancora esiste qualche piccola rarità in cui trovare della frutta buona!!! Sembrano provenire da un altro mondo!
    A presto!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails