martedì 6 luglio 2010

Casa è sempre casa


La scorsa settimana è stata all'insegna del relax. Ci siamo goduti il mare nelle sue diverse forme e anche un po' di tiepida e accogliente Sila sommersi dai suoi immensi alberi. 
Più che parole lascerei spazio alle immagini che più facilmente spiegano quanto la mia terra sia bella, selvaggia e avvolgente allo stesso tempo. 

Inizia il viaggio con qualcosa di noto....avete mai sentito parlare della Colonna di Capo Colonna? 
Se la cercate è quella sempre presente nelle pubblicità della Calabria. :)
Questa colonna è l'unica superstite del tempio di Hera Lacinia, tempio costruito sul promontorio di Capo Colonna proprio vicino alla scogliera. Il panorama da lì è stupendo, mare sconfinato e acque cristalline nel pieno della riserva marina. 
Ogni anno, l'ultima domenica del mese di maggio (dopo un mese intero di concerti di musica classica ed altri eventi) si tiene, proprio su questo promontorio, il "concerto dell'aurora" in cui la musica classica dell'orchestra si fonde alla dolcezza dell'alba, alla quiete del mare al mattino e alla magia dell'antico tempio. In molti anni la musica è stata richiamo per i branchi di delfini che arrivano danzanti quasi fin sotto la scogliera. Potete immaginare momento più bello? 


E qui sotto.... il ritocco dello Zio Piero... Bella luminosa eh???
Anche se c'è il logo di Peperoni e Patate... lo Zio Piero ci ha messo il suo tocco da fotografo bravissimo!!


Le campagne estive... prati infiniti di grano ormai raso completamente dorato, campagne brulle tra la terra e l'oro dell'erba bruciata dal sole.



Il mare....




Le piante enormi di fichi d'India


e le piante grasse dei balconi.



La città, perché non c'è solo la natura...



E il panorama di casa mia... il mio piccolo angolo di paradiso.


E per finire una foto tra il dolce e l'amaro in bocca....


Vedete tutte quelle pale eoliche?
La Calabria si sa, è ventosa e la tecnologia muovendosi è arrivata fin qui, questo è giusto.
Grazie a queste pale abbiamo energia più pulita (speriamo) e più lavoro per la gente... ma cosa rimane del nostro territorio? La nostra costa è diventata un campo di pale, dolce, amara realtà.

Proprio partendo da questo è nata l'iniziativa dell'azienda agricola Parco dei buoi, promossa da Agrycult, declinata sotto due proposte: la ricotta e l'orto
Abbonandosi al Parco dei buoi, potrete scegliere di ricevere ogni settimana (o secondo le vostre esigenze) la ricotta del caseificio Mariani o le cassette di ortaggi o entrambe le cose. 
Io sono del Sud, e la ricotta è uno dei prodotti che mi manca di più qui a Milano. Qui esiste solo una ricotta: quella con il sapore chimico o che non sa di nulla. Avete mai assaggiato la vera ricotta??? Ecco, questo sarebbe già un buon motivo per abbonarsi! 
Ma vogliamo parlare anche delle verdure? Quante volte vi ritrovate con dei pomodori transgenici tra le mani e pensare "Ma questo lo chiamano anche pomodoro?" A me capita spesso, purtroppo, ormai anche l'insalata, quella buona, sembra essere diventata un bene di lusso. Se ci penso, l'idea di mangiare solamente verdura "di laboratorio" mi fa quasi rabbrividire. Possibile che i nostri campi siano ormai solo coltivazioni di pale eoliche e pannelli fotovoltaici? 
Ringrazio Fiordivanilla, che mi ha fatto scoprire questa iniziativa pubblicandola qui e spero che grazie a questi piccoli post il Parco dei buoi riesca nella sua impresa. 

Tornando alle foto della Calabria... Un grazie speciale al mio ragazzo che ha contribuito a creare questo post con tante delle sue foto... Con i suoi occhi riesce a dare sempre un tocco in più a ciò che lo circonda.
Insomma, le foto belle sono sue, quelle più bruttine sono mie! ;)

15 commenti:

  1. Ah, mi hai trasemsso una sensazione di pace, ho sentito il profumo del mare e il sapore del fico d'india...grazie Tery, la tua terra è splendida. Tutto il sud è una grandissima risorsa, speriamo che tutti lo amino e lo rispettino sempre.
    Bacio! :)

    RispondiElimina
  2. Che posti da sogno...e così bene rappresentati.
    Mi hai fatto sognare...mi manca il mare della Calabria, è tanto che non ci vado...

    :)

    RispondiElimina
  3. Tesoro che posti stupendi!!! Che voglia di visitare e scoprire la tua terra!!!
    Una regione che mi manca!!!
    foto stupende!

    RispondiElimina
  4. Ci sei mancata tanto con le tue belle ricette e spero ti sia davvero goduta la tua meravigliosa terra...io non vedo l' ora di partire per raggiungerla e godermi quel mare meraviglioso e il calore del popolo calabrese! Bentornata!

    RispondiElimina
  5. Bentornata eh! Io purtroppo son rientrata prima di te..e ho dovuto fare i conti con questo simpatico caldo del nord italia!! In calabria si stava troppo bene...tra mare e campagna ho passato proprio delle belle giornate..è sempre un piacere visitare la tua terra! A proposito..il matrimonio tutto ok?!a presto, Vale

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. bentornata cara :*
    .. casa è sempre casa, sempre e comunque. Proprio vero.

    Ma quanto belle sono le foto...
    e ho capito appieno ciò che hai scritto nei commenti al mio ultimo post.. le pale eoliche. Per quanto efficaci possano essere (per carità, efficaci sotto moltissimi aspetti..) io trovo che certi paesaggi purtroppo sono irrimediabilmente rovinati .. però va beh. Resta la nostalgia con una buona dose di contentezza per i vantaggi che ci offrono questi Giganti.

    RispondiElimina
  8. Finalmente sono ritornati i commenti! Blogger capriccioso!

    @Blueberry: che belle parole, grazie mille!! Sono contenta di aver trasmesso tutte queste cose belle della mia terra!! :***

    @ZioPiero: allora è il caso di tornarci, no??? :)))

    @Terry: spero che tu possa andarci presto!! Spesso la Calabria è un po' "trascurata" dai turisti, ma vale la pena di andarci!!!

    @Valentina: Grazie mille, adesso ritorno all'attacco!! :) Manca poco per una bella vacanza anche per te!! Un bacione!!

    @Vale: Povera te!! i 40 gradi del Nord me li sono persa volentieri!!
    Anche io come te, mi sono goduta il sole, il mare e il clima perfetto... matrimonio tutto bene! Tante emozioni per il mio fratellino!
    E il tuo??? :))

    @Fiordivanilla: Esatto, tanto bene, ma anche nostalgia per quello che era prima, una natura intatta e incontaminata. Però, come si dice, dobbiamo guardare avanti!!

    RispondiElimina
  9. bellissime foto, grazie di averci regalato un pezzetto della tua terra!!
    quanto alle pale eoliche, bisogna solo pensare che c'è qualcosa di molto più grave di un colpo d'occhio rovinato...:) e che le energie rinnovabili sono la cosa su cui è fondamentale puntare per ottenre il più possibile da quel che possono offrire. anche se purtroppo, non basteranno.

    RispondiElimina
  10. Bellissime le foto, trasmettono davvero tantissima pace e serenità!!!! un bacio

    RispondiElimina
  11. @Breadandbreakfast: Hai ragione, forse è meglio concentrarsi sui tanti vantaggi... :)

    @Luciana: Grazie mille!! Un bacio!

    RispondiElimina
  12. ciao cara, scusa ma il tuo commento alle pale eoliche mi ha colpito...magari l'italia ne fosse piena...vorrebbe dire addio al carbone, al nucleare e a tante altre schifezze che ci appestano l'aria, ma scherziamo??? io sono ambientalista, ma non sopporto gli ambientalisti che parlano di impatto ambientale, non possimao certamente metterle sotto terra le pale no??? per cui dobbiamo ringraziare il vento e sperare che ce ne sia sempre tanto per produrre tanta tanta energia, così l'aria sarà sempre pulita le pecore mangeranno erba pulita e la ricotta sarà buona, almeno fino a quando non troveranno qualcosa che superi le pale...immagina al posto delle pale una enorme centrale a carbone??? prova a disegnarcela....se ti va fai un giro da me...se non ti sei offesa, così vedi delle buone e belle ricettine....

    RispondiElimina
  13. Ciao Tamtam, assolutamente non mi sono offesa! Sono d'accordo con te sul fatto che le pale eoliche siano una cosa buona, dei lati positivi ne ho parlato anche nel post. Ma la mia terra di certo non è industriale, ha il turismo e visto che di pale eoliche ne abbiamo a valanghe anche nell'entro terra, la costa potrebbe esserne "salvata" visto che dall'altro lato, nel nostro mare, abbiamo anche delle "stupende" piattaforme. Beh, sarebbero utili quelle piattaforme se qualcuno della città ci lavorasse e se il popolo ne avesse dei vantaggi. Invece, purtroppo, non siamo in grado di farci rispettare e di rispettare il nostro territorio... E grazie anche a questo, la nostra città sta morendo.
    Quindi ben venga le pale, ma con rispetto del territorio e dei cittadini. Per il resto, i passi avanti sono sempre ben graditi.
    Passerò presto a trovarti!!

    RispondiElimina
  14. Tery ciao! avevo fatto un commento lunghissimo ma qualcosa non funziona, e adesso capisco perché non mi è arrivata la tua risposta...ora riprovo, adesso vado ad iscrivermi come tuo sostenitore e ti metto nel mio elenco di blog che seguo quotidianamente...

    RispondiElimina
  15. Grazie mille! :))
    ...Capita spesso anche a me di perdere i commenti per strada!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails