martedì 6 aprile 2010

Il ritorno nel caos

Buongiorno a tutti! 
Volato via il rapido ponte di Pasqua eccoci tornati alla vita quotidiana, ai fornelli e alle vicende dei blog! 
Questi quattro giorni sono stati all'insegna del cibo. Ha piovuto ininterrottamente sabato e domenica e allora, rinchiusi in casa con il mare davanti e in buona compagnia, non abbiamo fatto altro che cucinare e mangiare!
Due note però da ricordare:
1. gli acquisti a due grandi negozi stile Metro
2. il pranzo pasquale. 

Sabato pomeriggio, vista la pioggia,  non si poteva fare altro che cercare qualche posto interessante da visitare al chiuso e, vista l'intenzione di mangiare pesce alla sera, io e il mio ragazzo siamo stati portati in due posti fantastici! 
Il primo, molto simile alla Metro, ma con una varietà alimentare molto molto più elevata  e il secondo pienissimo di accessori da cucina. Insomma, per me, un vero paradiso! 

Volete vedere i miei acquisti??


Vi sembreranno cose abbastanza normali, ma io sono contentissima! e mi sono limitata visto che settimana scorsa avevo già dato il meglio di me da Medagliani

  • La salsa di soia gigante è per il mio ragazzo che la userebbe come un italiano medio usa il parmigiano sulla pasta... 
  • Gli schiaffoni per me sono stati una vera visione! "Gli "scaffettuniiii" finalmenteeeee!!" Il mio ragazzo pensava che me li fossi inventati sti paccheri rigati di cui parlavo sempre... qui a Milano praticamente non esistono. Eppure sono una vera bontà! 
  • Il saccone di farina da 5kg di un molino in provincia di Cuneo. Non l'ho mai sentita, ma ho pensato di provarla! Chi mi accompagnava ha pensato che 5kg sono uno quantità enorme, per me si e no la dose di un mese-un mese e mezzo. Evviva la farina del mulinoooooo!!! 
  • Infine la scodellina con il fornellino per la bagna cauda da mettere in tavola. Finalmente l'ho trovata!! :D 

E ora passiamo al pranzo di Pasqua. 
Dal mare siamo saliti un po' tra le montagne per arrivare a Torre Paponi in provincia di Imperia. 
Sapete perché il paese si chiama così?! Si chiamano tutti Papone!!! 
Comunque in questo paesino c'è un ristorante, La Pignatta d'oro, molto famoso lì in zona e con una lista d'attesa di mesi! 
Arrivati nel paese, non immaginereste mai l'atmosfera che vi attende! 
Il locale, illuminato da una candela per tavolo e da pochi faretti incassati nel pavimento, è completamente creato dentro la roccia. Elegante e curato, arredamento moderno e lineare per un contorno "da montagna". Il tutto risulta davvero molto particolare. 
Se andate a vedere le immagini sul sito internet, vi dico che assolutamente non danno giustizia! 
Per quanto riguarda il pranzo molto buono, alcune cose molto particolari. Però, purtroppo non eccellente, ma sono convinta che dipendeva dalla ressa di Pasqua gestita da soli 2 camerieri.
Se siete dei mangioni, attenzione alle dosi! ;)
Consiglio di provare...alcuni piatti sono davvero ottimi (vedi tortino ai porri con crema al tartufo bianco e il capretto con un misto di verdure)! Gnamm! :)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails