mercoledì 28 aprile 2010

Il pollo saltato (con veldul(r)e cinesi)

E sì, qualche spezia mi ha dato davvero alla testa! :) La settimana delle ricette asiatiche mi piace tanto e mi diverte un sacco scrivere i post su questo argomento. Risultato, però, è che mi terrete un pò scemotta fino a lunedì con le mie oriental-battutine!


La ricetta di oggi si rifà sicuramente ad un ingrediente utilizzatissimo nella cucina cinese (e credo anche negli altri paesi limitrofi), il pollo. Nei ristoranti ce lo propongono in modi molto diversi, ma sempre con un sughino cremoso, dalla consistenza densa e un po' gelatinosa. Quella consistenza che ha anche la salsa agrodolce e che prima mi sembrava qualcosa di mistico, realizzabile solo da un asiatico doc.
E invece no! Basta scoprire qualche trucchetto e il gioco è fatto!
E sapete qual'è? L'utilizzo della fecola di patate al posto della farina. Dite che è la scoperta dell'acqua calda??In ogni caso, prima di conoscere questo, per me c'era davvero un velo di mistero sulle loro realizzazioni.
Anche questa ricetta è merito di Fiona, ragazza di Taiwan che mi ha avvicinato alla cucina del suo paese... da brava appassionata di cucina non mi lascio sfuggire l'occasione per apprendere qualche cosa nuova di una cucina sconosciuta!
Ecco la ricetta, ma prima di iniziare... mettete in conto un paio di ore per realizzarla! Sembra una ricettina rapida a vedersi, invece prende molto tempo e richiede una particolare cura.

Ingredienti: 

Per la marinatura:
1 petto di pollo
1 cucchiai di salsa si soya
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di sakè o se l'avete meglio mirin
1 cucchiaio di fecola

Per la prima fase:
fecola di patate
olio di semi per friggere

Per ultimare la ricetta:
4 (ma anche 5) spicchi d'aglio
1 cipollotto
4-5 peperoncini secchi o freschi
4-5 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di sakè o di mirin
mezzo cucchiaino di brodo granulare vegetale (meglio ancora se fatto in casa da voi)

Preparazione:
Tagliare il pollo a cubetti e marinarlo insieme alla salsa di soia, il sakè o il mirin, e lo zucchero. Far riposare in frigo per 20 minuti. Trascorso il tempo passare ogni pezzetto di pollo con cura nella fecola di patate. 
Trascorsa questa lunga operazione...ne inizia un'altra! Friggere a fuoco medio-basso fino a doratura. 
Una volta fritto tutto siamo quasi alla fine! 
Tagliare a pezzettini piccoli tutto l'aglio, il peperoncino e a fettine il cipollotto.
In un po' di olio far soffriggere l'aglio, il peperoncino e una parte del cipollotto. Aggiungere un cucchiaio di salsa si soia, stemperare e poi aggiungere man mano il pollo, sfumare con il sakè o il mirin e aggiungere il brodo granulare e il resto della salsa di soia. Completare con il resto del cipollotto.  Fare insaporire, se necessario aggiungendo un pò di acqua in modo da avere un sughino denso e cremoso e servire.

Qui invece vedete una versione della stessa ricetta, però "light". Ho saltato la parte della frittura, passando nella fecola i pezzetti di pollo e poi mettendoli direttamente in padella con aglio, cipollotto e peperoncino.
Le verdure accanto sono sedano e carote, tagliate a listarelle e condite con olio, salsa di soia e un goccio di aceto bianco. Mi piace tanto questa insalatina. :)


Con questo post partecipo al contest di Recipies from all over the world di Magic in the kitchen

18 commenti:

  1. I complimenti te li meriti davvero,li cucini benissimo,sono identici a quelli che ho mangiato,hai anche le bacchette,anche i thailandesi a volte le usano,ma spesso mangiano con un cucchiaio piccolo ,anche i noodles.Li hai mai mangiati?Ti posso dire che il pollo lo usano molto,anche con il riso fritto,ed è strabuono.Sei troppo brava Tery.Buona giornata.
    PS sei riuscita a fare il tiramisù??

    RispondiElimina
  2. Ciao Nitte, caspita ci somigliano davvero??? Sono contenta!!!
    I noodles mi piacciono molto, ma non li ho mai cucinati a casa.. da rimediare! :))

    Tiramisù fatto! Senza goccine di cioccolato ed amaretti però... Ho lasciato un commento sul tuo blog! :))

    RispondiElimina
  3. Ti ho appena letta e sono rivenuta da te... certo che è proprio facile eh!...cucini meglio degli orientali,davvero! i tuoi piatti sono identici,guardo la foto del pollo e la salsina ed è uguale a quello che mi hanno sempre portato nei ristorantini o sulle spiagge.Il riso fritto devi fare quello è strabuono,con il pollo ,o con i gamberi o con le verdure .Tery il riso fritto è il piatto che mangiavamo tutti i giorni e quello non mi stancava mai ha un sapore!!!! .In un altra vita dovevi essere nata in oriente......Baci,baci.

    RispondiElimina
  4. Uhmmm... posso chiederti come si fa il riso fritto? Sarebbe saltato in padella?
    Quasi quasi provo anche questo stasera!!!! Dalla tua descrizione mi hai fatto venire proprio voglia!

    RispondiElimina
  5. Allora il riso fritto,,io personalmente non lo faccio,ma sono 10 anni che vado in thailandia che lo saprei fare a occhi chiusi,ma ti avverto è un piatto non proprio leggero......Allora se riesci compra il riso a chicchi lunghi quello orientale,non ricordo il nome uff!,lo devi prima bollire,loro lo fanno a vapore poi,metti in una padella olio di semi lo fai riscaldare e aggiungi un pò di cipollotto,fai soffrigere bene metti qualche goccia di salsa di soia ,poca!butti il riso lo fai friggere e aggiungi un uovo e mescoli con un cucchiaio fin quando prende un colore un pò ambrato non deve essere più bianco e l'uovo si è rappreso.Se lo vuoi con il pollo metti il pollo a pezzettini fritto a parte e mescoli,se lo vuoi con i gamberi la stessa cosa fritti prima(sgusciati),con le verdure loro mettono carote piccole ,pannocchie piccole peperoncini che hai già usato quelli verdi e verdura a foglia tipo spinaci o cicoria un pò amara tutto tagliato piccolo e fritto prima.Stai attenta con il sale perchè la salsa di soia è salata ma già lo saprai.Un'altra cosa nella ricetta del pollo che fai tu metti gli anacardi quando lo cuoci vedrai!Le dritte per la frittura del pollo e del resto non te la scrivo già la sai è come hai scritto sopra.Non sono piatti proprio sani ma sono buoni a me piacciono.Ti assicuro che è piu facile farlo che scriverlo,tu sai cucinare all'orientale prova a farlo.Ah un'ultima cosa e poi esco,Nitte è il vero nome di una mia carissima amica Thai il mio nome è Paola.Ti ho scritto un testamento ahahah...

    RispondiElimina
  6. Allora...Paola, grazie mille per le dritte!!
    Testamento utile direi! ;)
    Ammetto, ho assaggiato gli anacardi con il riso in un ristorante thailandese-vietnamita e non l'ho gradito molto...
    Stasera ci provo!! Ho letto in giro che è molto usato la salsa di pesce... che in ogni caso non ho a casa, quindi sicuramente per stasera nulla!
    Grazie ancora e buona giornata!

    RispondiElimina
  7. mmmmmmmmhhhhhhhhhh!!!!!!! veramente gustoso... complimenti ^ - ^

    RispondiElimina
  8. Vedo che sei nel periodo delle ricette "etniche".
    Ogni tanto vengo quì a dare un'occhiata... caspita sei brava brava!
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Si si, settimana dedicata completamente alla cucina etnica!
    Grazie mille per i complimenti!! Però non so se hai letto il post sugli involtini... tu sei Nanni-san, io sono ancora Tery-chan! :)))

    RispondiElimina
  10. Hei Tery,come va con l'oriental food??.Ti prego la salsa di pesce nooooo!!puzza da morireeee!!!.Vabbè i gusti sono gusti se a te piace,usala pure,non nel riso fritto però,la portano solo come accompagnamento,Questo mi piace degli orientali che ti mettono davanti 50 salsine e vai di naso!!Quelle che mi piacciono sono le piccanti,mi sono comprata a dicembre (periodo che vado)la dipping sauce,e la sweet chili sauce la metto sui gamberi alla tempura,unica ricetta orientale che faccio anche a casa.Ciao

    RispondiElimina
  11. Work in progress!
    Niente salsa di pesce! Non avevo neanche il tempo di andare a cercarla volendo, e ora che mi hai fatto questa fantastica descrizione...sono contenta di non averla!! :PPP
    uhmmm... anche a me piacciono molto le loro salsine piccanti! Con la tempura poi... buono!
    Buona serata, ciao!

    RispondiElimina
  12. Tery non so se mi hai inviato le foto del tiramisù,io non ho nulla ma se devi faticare e perderci del tempo non ti preoccupare io sono contenta che ti sia piaciuto.Davvero anche il riso hai provato?Tery se una maga in cucina!Se devo scriverti qualcosa o chiedederti qualche consiglio ti posso mandare mail??Ciao e buona serata anche a te!

    RispondiElimina
  13. Lo so lo so che oggi ti sto tartassando ma ho visitato il tuo blog per intero ,mi sono letta tuutto e c'è una cosa che mi ha fatto proprio rimanere a bocca aperta!hai fatto la setteveli!!.chapeau!!!Non ho nulla da aggiungere .

    RispondiElimina
  14. Ti sto tartassando anche io!!
    Riso fatto, domani... vedrai!
    Puoi scrivermi tranquillamente per email, l'indirizzo è: peperoniepatate@gmail.com :))
    Foto del tiramisù pronta, ma ancora non te l'ho inviata, appena lo faccio ti scrivo sul blog. Assolutamente nessun problema ad inviarla!

    Si, mi sono lanciata nell'impresa setteveli! Volevo fare una torta speciale per il compleanno del mio ragazzo e ne è valsa davvero la pena! Tanta fatica, ma anche tanta soddisfazione! :DDD

    Ho visto anche io tutti i tuoi post, ancora però non li ho letti tutti tutti con attenzione... mi piacciono tanto le tue ricette, e hanno sempre un qualcosa di familiare... forse perchè siamo entrambi del Sud? :)

    RispondiElimina
  15. @Tery: ecco, mi vergogno un po'... veramente mi ero fiondato direttamente sulla ricetta :-)))

    Ti ringrazio infinitamente per la stima nei miei confronti, posso confermarti che è reciproca :-)

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  16. @Nanni: lo faccio spesso anche io... punto subito alla ricetta!
    Ti ringrazio per l'ammirazione,(mi sento un po' nel padrino a dirlo)per me è davvero un onore sentirti dire questo! :))
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  17. Geniale il trucchetto della fecola! Mi è venuto un pollo S P E T T A C O L A R E!!!

    RispondiElimina
  18. @Silvia: :DDD Siiiiiii è un effetto spettacolare!!! :DD Sono contenta ti sia piaciuto!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails