martedì 20 aprile 2010

Il pane senza impasto: minimo sforzo, massimo risultato.

Oggi non parlo di nessuna ricetta nuovissima, ma di un pane che sta "impazzando" nel web e che sta facendo innamorare tutti: il pane senza impasto di Jim Lahey. 
Questo fornaio americano ha fatto tantissimo successo grazie a questa ricetta che consente di avere un ottimo pane con uno sforzo davvero minimo. 
Come dicevo ieri, la domenica mi piace fare qualcosa di particolare, coccolare un po' me e il mio ragazzo con un pranzetto diverso. Così ho rifatto per la seconda volta questo pane fantastico per accompagnare il gulash. 
La prima volta, avevo preso la ricetta da Lo scief scientifico provando la sua versione con salame e caciocavallo (io ho usato il pecorino crotonese). 


Questa volta ho testato la versione senza aggiunte, però, al posto della farina 00, ho utilizzato la semola di grano duro. 
Io amo particolarmente questo tipo di farina per il suo gusto intenso e per la sua consistenza bellissima,  (adoro metterci le mani dentro!) morbida, asciutta...  Sarà forse l'abitudine al pane di grano duro tipico delle mie parti (il pane di Cutro (paese in provincia di Crotone), meriterebbe un post tutto per lui!), in ogni caso adoro questa farina. 
Insomma, vista la semplicità di questo pane ho voluto testare il risultato con la semola di grano duro.


Ingredienti: 
3 tazze di farina (2 tazze di semola di grano duro e 1 tazza di farina 00)
1 tazza e mezzo di acqua
2-3 gr di lievito
sale

Preparazione: 
In una ciotola unire tutti gli ingredienti, dopo aver sciolto il lievito in acqua. Mescolare rapidamente (30 secondi sono più che sufficienti) senza impastare. L'importante è amalgamare appena gli ingredienti. 
Coprire con pellicola e lasciar lievitare per 12-18 ore. L'impasto si gonfierà e si coprirà di bolle. 
A questo punto spolverare con abbondante farina il piano di lavoro e rovesciarci l'impasto. Fare 3 pieghe formando una palla e mettere a lievitare fino al raddoppio dentro un panno ben infarinato. 
Scaldare il forno a 230° con dentro la pentola (che andrà poi chiusa con un coperchio) entro cui andrà cotto il pane e, raggiunta la temperatura, versare l'impasto aiutandosi con il panno. La piega del pane rimarrà in alto. 
Cuocere per 30 minuti con il coperchio e 15-20 minuti senza, finché la crosta non raggiunge il colore desiderato. Far raffreddare prima di servire.
Guardate l'alveolatura interna nella prima foto... sembra quasi una magia, senza fare nulla viene un pane davvero fantastico!!
Ormai credo che sia l'inizio della mia carriera da fornaia... senza impastare! 

3 commenti:

  1. bravissima! sai che non ho mai provato a farlo tutto di semola?? eppure ero tentata...adesso mi hai dato il via libera! giusto stamattina ho fatto tre blob per la festa di domani sera, in uno ci ho messo pure una parte di farina di mais, in uno il rosmarino e le nocciole...è così divertente e facile, fa tutto lui!! e come dici tu, che soddisfazione vederlo così fragrante!! :D evviva il fornaio newyorkese che l'ha inventato, monumento subito!!:)

    RispondiElimina
  2. prima o poi devo provarlo pur eio il famoso pane senza impasto...sembra quello che ci vuole per me:)
    golosa la tua versione:)
    baci baci

    RispondiElimina
  3. @BreadandBreakfast: io ho fatto 2 tazze di semola e 1 di farina 00... anche io avevo timore ad utilizzare solamente semola!
    uhmmm... invitanti i tuoi blob! Alla farina di mais non ci avrei mai pensato!

    @Terry: è semplicissimo, ci vuole più tempo a dirlo che a farlo...e la soddisfazione è enorme!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails