venerdì 23 aprile 2010

Filetto di rana pescatrice e cipolline caramellate alla soia

Dopo aver visto il post di Tina con le cipolline in agrodolce fatte con la salsa di soia, mi è venuta voglia di provare a fare del pesce in "oriental style". 
Dopo aver visto realizzare alcune ricette di Taiwan, ho provato a seguire indicativamente il processo che prevede l'uso della fecola al posto della farina che porta ad ottenere un risultato davvero ottimo... tanto aglio e tanto peperoncino, salsa di soia, ecc. ecc... 
Alla fine non sono riuscita a completare l'impresa per come avrei voluto, ma mi sono fermata ad una ricetta priva di orientalismi. Esperimento rimandato a data da destinarsi!  


Ingredienti per la rana pescatrice:
2 fette di rana pescatrice
fecola di patate
2 spicchi di aglio
olio
peperoncino

Per le cipolline in agrodolce di Tina:
500gr di cipolline
Una noce di burro
4 cucchiai di salsa di soia
succo spremuto di un'arancia (nella ricetta originale il succo di 3 arance)
qualche gambero (facoltativi)

Procedimento:

Rana pescatrice:
Passare i due filetti nella fecola di patate. In una padella far soffriggere l'aglio tagliato a pezzetti e il peperoncino nell'olio, aggiungere i filetti di pesce e passarli nell'olio da entrambi i lati. Sfumare con del vino bianco. A questo punto avrei voluto aggiungere della salsa di soia, ma il mio ragazzo ha preferito di no (strano perchè lui la soia la userebbe ovunque!). Portare a cottura allungando eventualmente con un pò di acqua. Verso la fine aggiungere i gamberi. Terminare la cottura e servire.

Cipolline in agrodolce:
Premessa: per accorciare i tempi ho cotto le cipolline in pentola a pressione, mai fatto prima e sono soddisfatta del risultato!
Altra premessa: ho modificato le dosi e la procedura, per l'originale vi rimando al post di Tina su Gennarino
Far sciogliere il burro in una padella ampia (le cipolline devono essere stese in un solo strato), aggiungere la salsa di soia, amalgamare e aggiungere le cipolline. Farle colorire da entrambi i lati e aggiungere il succo d'arancia. Coprire, abbassare la fiamma e lasciar cuocere finchè la salsa non sarà densa e scura. Fare attenzione che non si asciughi troppo, in caso aggiungere altro succo o acqua.
Avendo cotto le cipolline in pentola a pressione il succo di un'arancia è stato più che sufficiente, ma se le fate in padella probabilmente ne servirà di più.

PS. Queste cipolline sono fantastiche, provatele!! :)

5 commenti:

  1. Tery sei super brava ,mi lasci ogni volta senza parole,dai tuoi post traspare la tua passione.Brava!!!!!!PS so che non te ne può importare di meno ma a qualcuno virtuale lo devo pur dire,vado al corso di Adriano e Paoletta a Napoli.Cammino mezzo metro da terra tanto che sono felice.baci.

    RispondiElimina
  2. AAAAAHHHHHHHH!! Eccome se mi interessa!!! Il corsi di Adriano e Paoletta!!! Sono in trepidazione in attesa delle date di Milano!! Non si sa mai che arrivo tardi e qualcuno si frega il mio posto.... GRRR!!
    Capisco benissimo il tuo stato estasi... Attendo tutti i tuoi commenti su come andrà l'evento!!

    Grazie mille per i complimenti, sei sempre gentilissima con me! Cucinare mi dà proprio tanta soddisfazione... pensa che oggi ho approfittato di un impegno di un'ora per prendere un giorno libero al lavoro e passare la giornata in cucina! Avevo proprio voglia di stare tra i fornelli :D

    RispondiElimina
  3. Che idea le cipolline caramellate così! le ho provate in vari modi (nel blog ho quelle con aceto balsamico e arancia)... e questa mi manca...bell'accompagnamento per la coda di rospo!
    brava!

    RispondiElimina
  4. Ciao Teresa, ho provato le tue cipolline...sono strepitose! Giorgio le ha adorate!

    RispondiElimina
  5. Ciao Chiara, sono contenta che vi siano piaciute! Sono state una bella scoperta :))

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails