giovedì 18 marzo 2010

La ricetta di Peperoni e patate alla calabrese

Tutto è iniziato con un Cavoletto… poi ho scoperto il magico mondo di Gennarino, le meraviglie di Adriano e la bravura di Paoletta e da lì il mare infinito di blogger di cucina.
In questi anni ho seguito tutti loro silenziosamente. Non mi sono mai lanciata in commenti, “integrata nel mondo dei seguaci dei blog di cucina”, ma sono sempre rimasta in osservazione costante. Proprio il rigore con cui ho seguito questi maestri e la passione nello scoprire ogni giorno una nuova ricetta mi ha permesso di crescere come cuoca (nel mio piccolo) e di imparare a conoscere questo mondo fantastico e senza confini che è la cucina.




Nonostante ciò, ho sempre pensato che non avrei mai scritto un blog.
Questo fino a poco tempo fa, quando, guardandomi intorno, mi sono accorta che volevo qualcosa di più dalla mia vita.
E allora ecco la domanda: cosa fare per uscire da questa fase di stallo?
All’inizio è stato semplicemente prendersi del tempo per sé per evadere dalla routine quotidiana e dai problemi portati dall’ufficio, adesso è diventato voler realizzare qualcosa di davvero mio che coinvolga le mie passioni.

E allora… eccomi qui!
Vi presento il mio blog, il mio diario, il mio ricettario, la mia scuola e un po’ di me.
All’inizio doveva essere “Profumo di biscotti” perchè, come tanti, ho sempre desiderato che la mia casa avesse questo profumo. Perché è profumo di casa, di famiglia, di buono, un profumo che sa di cura. E cos’è la cucina se non tutte queste cose?

Ma Profumo di biscotti è già preso!! Allora via a pensare ad un’alternativa!
I consigli iniziali erano sempre inerenti ai biscotti, ma “Puccia il biscotto” nooo!!!! Sicuramente avrebbe fatto ridere, ma…
Pensa e ripensa è arrivato lui: Peperoni e patate!

Peperoni e Patate, come Profumo di biscotti è un qualcosa che sa di casa e di buono.
Piatto tipico della mia Calabria, piatto di cui vado ghiotta, è espressione della “semplicità della tradizione e il gusto delle cose di casa”.
Per me sa di buono, di coccola, di cura: proprio ciò che volevo.

Quindi come prima ricetta... Cosa se non Peperoni e patate? :-)
Si tratta della versione calabrese in cui i peperoni e patate sono semplicemente saltati in padella.
Ogni famiglia ha il suo modo di prepararli: c'è chi li vuole morbidi e chi croccanti (la mia versione), chi aggiunge il pomodoro e chi la cipolla.
Quella che trovate di seguito è la ricetta base, quella di casa mia: semplicemente peperoni e patate saltati in padella.


Peperoni e patate alla calabrese

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di patate, meglio se quelle della Sila
300 g di peperoni papaccelle piccanti
mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
sale

Procedimento:
Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a spicchi per il lungo, come fareste per le patatine fritte, poi versatele in una ampia padella.
Tagliate i peperoni a tocchetti (dovranno essere belli carnosi. Avete presente i peperoni tipici del Sud Italia, piccoli, tondi, un po’ schiacciati, verdi o rossi con tante sfumature e un sapore deciso? Come le papaccelle appunto. ) e poneteli sopra alle patate. Irrorate con abbondante olio di oliva e mettete sul fuoco a fiamma media. Le verdure non dovranno navigare nell'olio come per la frittura, ma ci dovrà essere comunque 2-3 mm di fondo nella padella.
Lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto. Non mescolate troppo frequentemente altrimenti le patate si spappolano. Durante la cottura sarà necessario girare le patate anche una alla volta per farle colorire bene su tutti i lati. 
Quando le patate saranno dorate regolate di sale e continuate la cottura finché diventeranno croccanti.
Una volta pronte sposta in una terrina e servi subito! 

Nota: Nonostante faccia parte della tradizione ognuno ha il suo modo di preparare questo piatto. In casa mia si è sempre mangiato con le verdure molto croccanti, ma a seconda della famiglia di possono trovare versioni più o meno morbide.
In Calabria peperoni e patate viene servito anche come piatto unico e nei ristoranti lo troverete spesso tra gli antipasti. 

25 commenti:

  1. Sei la prima!! Non poteva essere diversamente :DD
    un bacio!

    RispondiElimina
  2. ....be', a questo punto in sincero "In bocca al lupo"
    :)))

    RispondiElimina
  3. Teresa!!!!
    sono troppo contenta!!!!
    � bellissimo!!!!
    quand'� che mi fai assaggiare questo fantastico piatto????

    Vale

    RispondiElimina
  4. Grazie!!!!!
    Sono emozionatissima per questo blog! :D
    Assaggiare?? Non appena riuscirai a staccare Massi dalle piastrelle!! ;))))

    RispondiElimina
  5. Ciao Tery, ti auguro un sincero "in bocca al lupo" poiché non sarà facile farti strada in questo mondo di cucinieri, ma vedo che prometti bene. Ricordati che la semplicità e l'attenzione ai dettagli paga sempre.
    Ti seguirò.
    Luisa

    RispondiElimina
  6. Beh, benarrivata :-)) e concordo perfettamente sulle patate della Sila (uhh, visto da qui sembrano tanto lontaaaneeee :-)))

    RispondiElimina
  7. Ciao, ti ho letta dal Cavoletto e ho pensato di passare a farti un "in bocca al lupo"...stellare!

    Elisabetta

    RispondiElimina
  8. Grazie!!! :))
    Da Kyoto sono decisamente lontane... ma ti assicuro che anche da Milano sembrano un miraggio!
    Meno male che ci pensa la mamma a rifornirmi! :))

    RispondiElimina
  9. Grazie mille Elisabetta!
    Crepi!!! :))
    Con l'occasione sono andata a vedere il tuo blog...particolarissimo e molto interessante! Andrò sicuramente a leggere qualcosa...mi incuriosisce molto!

    RispondiElimina
  10. Ciao Luisa, mi ero persa il tuo post!
    Grazie mille per le tue parole. Qualche buon consiglio all'inizio di questa avventura ci vuole davvero! e... sono perfettamente d'accordo con te.

    Grazie!

    RispondiElimina
  11. Ciao Tery, ti ho letta sul cavoletto anch'io e eccomi a darti il mio in bocca al lupo! Io sono sulla tua stessa barca, ho iniziato il mio blog da pochissimo :)
    se ti va: http://peperoncinoecannella.blogspot.com

    RispondiElimina
  12. Tery dalla noiosa vita aziendale all'eccitante avventura dei "fornelli"in cui il successo sarà assicurato......... grandissima!!!!!!
    Il tuo capo! Matteo

    RispondiElimina
  13. @ Wanda: Ciao Wanda, corro a vedere il tuo blog! Crepi e un grosso in bocca al lupo anche a te!

    @Matteo: Ora che ho anche l'approvazione del capo non posso che lanciarmi nella pubblicazione di una montagna di ricette! :))

    RispondiElimina
  14. In bocca al lupo per la tua avventura (Sottoscrivo il Feed al blog), con la speranza che qualcuno (che tu conosci molto bene), prenda spunto ed oltre lo spunto anche la tua bravura XD
    *Massimo

    RispondiElimina
  15. Tery! Non posso che essere d'accordo con Massimo! Posta tante belle ricette, così forse imparerò anche io a destreggiarmi tra i fornelli e potrò finalmente prendere Massimo per la gola!!! :D
    Brava brava brava!!!! In bocca al lupo! :*

    RispondiElimina
  16. Ahahahahah!
    @Massimo: Allora spero proprio che funzioni!!
    Mi dirai come andranno gli esperimenti di Aly!

    PS. Sono andata a vedere il tuo blog. Molto interessante e ottima iniziativa! Se ci fosse qualcuno così innamorato della sua città anche a Crotone...!

    @Aly: Ammetti che preferisci vedere Massimo tra i fornelli! ;) Spero comunque di passarti un pò di passione per la cucina! La prossima volta che ci vediamo cucini tu???? ;) un bacione!


    e....Crepi!!!

    RispondiElimina
  17. In bocca al lupo, tery!
    benvenuta in questo strano mondo ...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Tery, quanto mi è piaciuto leggerti! :-D
    Se tutti i Calabresi avessero una piccola parte del tuo senso di appartenenza e di orgoglio delle proprie origini, credo che nessuno si sentirebbe autorizzato a parlare male di questa bella Regione che ha sicuramente tanti punti deboli, ma è anche bellissima!
    Non avevo capito che venivi da qui, infatti mi ha incuriosito molto il tuo commento sugli spaghetti e la rosamarina ed il fatto che tu sapessi di cosa stessi parlando mi ha davvero reso felice! :-D
    Continua così cara, il tuo blog è bellissimo! ;-*

    RispondiElimina
  19. Ciao Ago, grazie mille di essere passata a trovarmi!
    Hai pienamente ragione, noi calabresi purtroppo molto spesso siamo bravi più a criticare che non ad amare la nostra terra... se solo ce ne innamorassimo più spesso...
    Grazie mille Ago, anche il tuo blog mi piace molto e sono contenta di averti incontrato! :**

    RispondiElimina
  20. arrivo qui via profumodimamma, anche se ti avevo letto anche un altro paio di volte. i complimenti sono d'obbligo! :-)

    RispondiElimina
  21. è la prima volta che visito il tuo blog, scoperto per caso curiosando nel web. Me ne sono subito innamorata, ci sono delle ricette fantastiche che proverò senza dubbio, ma soprattutto perché sono anche io calabrese fiera di esserlo aihmè trapiantata al nord per amore..!!! Anche io porto nel mio cuore la nostra terra, il mare, i profumi e i colori. Da oggi ti seguirò assiduamente!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails